Articolo

Sintomi dell’ansia, come riconoscerli e gestirli

Quali sono i sintomi dell’ansia? Come si riconoscono? Come possiamo gestirli? Quali sono i più comuni rimedi naturali contro i sintomi dell’ansia?

Sintomi dell’ansia, come riconoscerli e gestirli

Tutti conosciamo l’ansia, quella sensazione sgradevole caratterizzata da un diffuso e più o meno grave stato di apprensione e dalla percezione di un pericolo imminente, più o meno reale.

Una leggera ansia è una condizione normale, soprattutto in circostanze particolari quali un esame, problemi di salute propri o di una persona cara, problemi di lavoro…

Quando, però, l’ansia diventa severa e persistente, quando impedisce di compiere normali attività, diventa una condizione patologica, da affrontare con i mezzi più opportuni.

 

I sintomi dell’ansia

L’ansia si accompagna a diversi sintomi, che variano in base alla gravità dello stato ansioso, ma anche da persona a persona.

L’ansia può causare sintomi cognitivi e sintomi somatici.

Tra i sintomi cognitivi compaiono irritabilità, paura di morire, paura di perdere il controllo, paura di non riuscire ad affrontare le situazioni, atteggiamento apprensivo, insonnia, nervosismo, sensazione di testa vuota, difficoltà di concentrazione, incapacità di rilassarsi, stato di allarme continuo ed esagerato, irrequietezza.

Tra i sintomi somatici dell'ansia, sono comuni: tachicardia, sensazione di soffocamento, affaticabilità, sudorazione eccessiva, bocca asciutta, vertigini, mal di stomaco, diarrea, nausea, brividi, vampate di calore, minzione frequente, sensazione di nodo alla gola, contrazioni muscolari, tremori.

In situazione di gravi attacchi di ansia si possono verificare anche sincope o crisi ipertensiva.

 

 

Ansia o paura?

Ansia e paura, sebbene abbiano alcune caratteristiche in comune, non sono la stessa cosa. La paura è una reazione a un avvenimento o a una situazione reale ed esterna a noi.

Differentemente, l’ansia è la sensazione di un pericolo imminente, di una minaccia vaga, interiore e conflittuale in origine. In altri termini, la paura è una reazione a una situazione concreta e ben determinata che avviene al di fuori di noi, mentre l’ansia è l’attesa di un pericolo indeterminato e non chiaramente prefigurabile.

Per convenzione, i disturbi d’ansia sono distinti in: disturbo d’ansia generalizzata, disturbo di panico (attacco di panico), fobia sociale, disturbo post-traumatico da stress e disturbo ossessivo compulsivo.

 

Riconoscere e affrontare i sintomi dell’ansia

Riconoscere i sintomi dell’ansia non è semplice. Molti sintomi dei disturbi d’ansia sono comuni a numerose patologie e non si può stabilire a priori che, per esempio, una frequente tachicardia o una sensazione di soffocamento siano riconducibili all’ansia.

Prima di parlare di disturbo d’ansia è dunque necessario escludere tutte le cause organiche.

Per affrontare i sintomi dell’ansia bisogna prima di tutto imparare ad affrontare l’ansia. Sembra un bisticcio di parole, ma è esattamente così: una volta stabilito che il proprio malessere sia effettivamente riconducibile a un disturbo d’ansia, bisogna imparare ad affrontare il problema alla radice; occorre, cioè, imparare a gestire l’ansia e anche a prevenirla.

Per farlo, in molti casi è necessario ricorrere a un percorso di psicoterapia. Per alleviare i sintomi dell’ansia, inoltre, possono essere di grande aiuto alcuni rimedi naturali.

 

Rimedi naturali contro i sintomi dell’ansia

  • La valeriana ha un effetto sedativo sul sistema nervoso, aiuta a controllare i valori di pressione arteriosa e calma i dolori spastici.
  • La passiflora, in tisana o tintura madre, aiuta a trattare i sintomi legati al sistema nervoso centrale, compresa l’ansia.
  • L’avena, consumata come alimento o assunta sotto forma di tintura madre, ha una blanda azione sedativa sul sistema nervoso centrale.
  • Il magnesio agisce positivamente sulla regolazione degli stati emotivi e aiuta dunque a controllare i sintomi dell’ansia.
  • Il tiglio e il biancospino svolgono un’azione calmante sul sistema cardiocircolatorio e aiutano a ridurre i valori di pressione arteriosa; aiutano, inoltre, a combattere l’insonnia e il mal di testa causati dall’ansia.
  • La camomilla e la melissa aiutano a rilassare la muscolatura.

 

Per alleviare l'ansia, prova anche l'agopuntura

Per approfondire:

> Ansia, cos'è e quali sono i rimedi

> Ansia curata con la fitoterapia

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio