Articolo

Piedi: come prendersene cura

La cura dei piedi non è solo un fatto estetico: avere piedi sani giova alla postura e alle articolazioni. Bastano pochi prodotti naturali e qualche minuto al giorno dedicato per regalarsi un vero momento di benessere.

piedi-come-prendersene-cura

Credit foto
©Олександр Савченко / 123rf.com

La salute dei piedi

Avere piedi sani e curati non è semplicemente un vezzo estetico, ma una esigenza di salute.

 

I piedi trascurati, infatti, oltre ad essere poco piacevoli alla vista, sono fonte di diversi disagi.


Quando si cammina male ne risente tutta la struttura ossea: ginocchia, gambe, bacino, schiena, collo, compreso il sistema digestivo e anche la struttura dentale. 

 

Tra i problemi che concorrono a forzare la postura e il contatto del plantare a terra ci sono calli, duroni, micosi, che producono dolore e quindi un modo di camminare innaturale.


 

Cura dei piedi fai da te

Prendersi cura dai piedi a casa è facile, bastano pochi accorgimenti tutti i giorni, e qualche attenzione in più una o due volte a settimana. 

 

Si possono inserire nella propria routine igienica questi gesti di amore per se stessi e per quello che sono le nostre radici e il nostro contatto con la terra:

  • scrub: preparate un semplice scrub esfoliante con miele, zucchero, olio e limone, e usatelo una volta a settimana per eliminare la pelle morta che ispessisce la pianta e i talloni e creare dolorosi duroni e tagli;

  • automassaggio plantare: delle semplici manipolazioni sulla pianta dei piedi stimolano la circolazione periferica, migliorano l'aspetto della pelle, e hanno benefici indiretti su tutto il corpo;

  • massaggio con oli essenziali: cosa c'è di meglio di usare degli oli essenziali mentre eseguiamo il nostro automassagio plantare? Scegliete oli che facciano bene ai piedi, ma anche fragranze che vi appaghino l'olfatto, in questo modo vi starete prendendo cura non solo delle vostre estremità, ma di tutto il vostro benessere;

  • camminare a piedi nudi: a casa o nei prati, oppure su pietre levigate, camminare a piedi nudi permette di eseguire un massaggio sulla muscolatura plantare, e di riappropriarsi di un appoggio della pianta del più naturale e allineato con la propria struttura fisica;

  • pediluvi con alternanza caldo e freddo: queste docciature alternate, se abbinate alle passeggiate e piedi nudi su ciottoli arrotondati e levigati, simulano l'effetto benefico del percorso Kneipp, benefico per la salute dei piedi e anche utile contro la cellulite;

  • impacchi di argilla verde ventilata: l'argilla verde ventilata ristabilisce la giusta idratazione della pelle, diminuisce i gonfiori e disinfiamma i piedi affaticati, ed è antibatterico naturale. Contrasta la proliferazione di micosi e lo sviluppo di cattivi odori. Basta mescolare un poco di argilla con dell'acqua, posarla sui piedi, avendo cura di trattare anche lo spazio interdigitale, e lasciarla agire per almeno 15 minuti, o almeno finchè non si sarà asciugata. Si può prolungare il trattamento coprendo i piedi con un asciugamano umido e caldo. Una volta asciutta rimuovetela sotto acqua corrente tiepida, e concludete tutto con un getto di acqua fredda, e un massaggio con oli essenziali.