Articolo

Tè Matcha, una miniera di antiossidanti

Tra le proprietà benefiche del vero tè Matcha c'è l'attivazione del metabolismo (importante quando si desidera perdere peso). Può bastare per ottenere risultati strabilianti? Certamente no. Vediamo come valorizzare le qualità di questa potente bevanda.

Tè Matcha, una miniera di antiossidanti

Cos'è il tè Matcha

Il tè Matcha è un tè verde ridotto in polvere molto sottile, che deve essere sbattuto nell’acqua calda con un frullino di bambù per creare un’emulsione dal colore verde chiaro acceso.

Questa colorazione è legata al metodo di coltivazione, il kabuse, per cui la pianta viene coperta durante la crescita, in modo da rimanere in penombra, sviluppando così un colore acceso e un gusto dolce e particolare.

Si tratta di un tè prelibato e molto ricercato, soprattutto per le sue virtù antiossidanti, il Matcha è il tè specificamente impiegato nella cerimonia del tè giapponese.

 

Cosa contiene il tè Matcha

Questo tè contiene anzitutto una dose di teina abbastanza elevata, per cui è sempre bene non abusarne, anche se va specificato che quella contenuta nel tè verde agisce in modo più blando sullo stomaco rispetto a quella del tè nero e la sua azione è più lieve e costante ed equilibrata nell’arco della giornata.

Le foglioline del tè Matcha vengono raccolte, direttamente macinate e ridotte in polvere, senza passare per altre fasi di lavorazione. Questo le rende ancor più ricche di antiossidanti, polifenoli, calcio, potassio, clorofilla, proteine e vitamine (A, C e soprattutto beta-carotene).

Remineralizzante e depurativo, il tè Matcha rappresenta una bevanda millenaria dalle straordinarie virtù depurative, tonificanti e rinvigorenti e remineralizzanti.

 

Leggi anche Il tè verde giapponese >>

 

Tè Matcha per dimagrire

Ricco com'è di sostanze benefiche, il tè Matcha può aiutare il metabolismo, in particolare aumentando i processi termogenetici, ma non è solo grazie alla sua assunzione che possono scendere i numeri della bilancia.

Di per sè il tè Matcha non fa dimagrire, ma aiuta in modo dolce a bruciare i grassi in eccesso, accompagnando il processo di equilibrio del proprio fisico, assieme a del sano movimento e alla giusta alimentazione. 

Per quando riguarda le dosi giornaliere, il consiglio di nutrizionisti ed esperti è quello di berne, per un adulto sano e di buona costituzione, circa 2 grammi al giorno. Inoltre, come ci ricordano i giapponesi, bisogna sempre mangiare qualcosa quando si beve il Matcha, per evitare il fastidioso reflusso gastrico

Controindicazioni: può interagire con altri farmaci o integratori che si stanno assumendo, in particolare, se se ne fa un uso eccessivo, per il notevole contenuto di teina si possono verificare palpitazioni o tremori.

 

Leggi anche Il té mu >>

 

Foto: subbotina / 123rf.com