Articolo

Strategie naturali anti caldo per la pelle

Il caldo mette a dura prova l'organismo e spesso la pelle reagisce con arrossamenti, irritazioni, eritemi. Possiamo applicare semplici strategie per prevenire effetti indesiderati, mantenerla fresca, elastica e idratata.

pelle-caldo-sudore

Credit foto
©maridav / 123rf.com

Malgrado tutti invochino l’estate, quando poi questa meravigliosa stagione si manifesta in tutto il suo fulgore si diventa insofferenti all’afa, all’umidità, al calore quasi insopportabile, che mette a dura prova l’organismo.

 

Quando il caldo è così intenso e purtroppo non secco la nostra pelle mette in atto tutte le sue funzionalità termoregolatrici e svolge il suo ruolo di organo emuntore. E’ quindi importante aiutare la pelle a rimanere sana, fresca, detersa e idratata per non essere intossicata da tossine. 

 

Pelle idratata attraverso la doccia

La detersione è indispensabile e quando fa caldo la doccia è un toccasana per tutto l’organismo non solo per la pelle. E’ importante selezionare la giusta temperatura dell’acqua: non deve essere né troppo calda né troppo fredda.  

 

La doccia tiepida tendente al fresco è l’ideale per ristabilire la corretta termoregolazione corporea, per rinfrescare le estremità e per decongestionare gli arti.  

 

Terminare con una docciatura fredda sulle gambe dal basso verso l’alto aiuta ad alleggerire le gambe e a trattenere la sensazione di freschezza in profondità.

 

Pelle idrata: detergenti personali

D’estate spesso è necessario lavarsi più volte al giorno, soprattutto coloro che fanno lavori pesanti, all’esterno necessariamente hanno bisogno di effettuare più di una doccia al giorno.  

 

E’ importante utilizzare prodotti per l’igiene personale eudermici, che non alterino il pH e siano estremamente delicati. Optare per fitodetergenti con componenti naturali, rinfrescanti a base di menta o salvia, sono utili per detergere, idratare e rinfrescare la pelle

 

La salvia possiede proprietà riequilibranti per l’ipersudorazione e svolge azione antibatterica. La menta rinfresca, decongestiona, tonifica.

 

Pelle idratata: acque rinfrescanti

Durante le lunghe giornate di calura è possibile trarre sollievo con acque rinfrescanti per il corpo. Sono acque senza alcool, a base di principi naturali come la camomilla, l’aloe vera, oli essenziali di menta, di limone, da spruzzare più volte al giorno, servono a rinfrescare la pelle, a decongestionare i pori dal sudore, per una corretta traspirazione.

 

Servono a idratare l’epidermide, a lenire gli eccessi di calore interno e a togliere quel senso di appiccicaticcio che spesso la pelle accaldata porta con sé.

 

Pelle idratata: abbigliamento

D’estate col caldo vietato indossare fibre sintetiche! Lino e cotone sono i tessuti raccomandati, perché mantengono la pelle fresca, favoriscono la traspirazione e soprattutto evitano la proliferazione di batteri causa di condizioni maleodoranti. 

 

Abiti comodi, non troppo avvolgenti aiutano a prevenire eccessi di sudorazione e a preservare da spiacevoli situazioni imbarazzanti.

 

Polveri assorbenti

Polvere di risoamido di riso possono essere rimedi efficaci per contrastare l’ipersudorazione, gli arrossamenti della pelle da calore e decongestionare da possibili irritazioni cutanee. 

 

L’amido di riso sciolto in acqua ed utilizzato per effettuare impacchi e lavaggi è utile anche per i bambini, che soffrono il caldo molto più degli adulti. 

 

La polvere di riso sostituisce il talco, e si usa per asciugare la pelle in quelle parti che magari sfregano tra loro, come l’interno coscia, o in zone come la schiena e l’addome.  

 

Anche il talco mentolato è un rimedio delle nonne che serve a rinfrescare, a decongestionare e a togliere eventuali reazioni di prurito intenso che può causare irritazioni antipatiche.