Articolo

I 10 migliori alimenti per le cartilagini

Quali alimenti aiutano le cartilagini consentendoci di mantenere in buona salute le articolazioni? Vediamo da vicino quali cibi scegliere per il benessere del nostro tessuto elastico

I 10 migliori alimenti per le cartilagini

Per mantenere sane le cartilagini ci vogliono molti accorgimenti dal punto di vista motorio ma anche alimentare.

La scelta dovrebbe cadere su alimenti ricchi di lisina, aminoacido essenziale che il corpo non produce.

La dose giusta per aiutare il corpo a ricostruire più velocemente la cartilagine è 12 mg di lisina per ogni kg del peso corporeo.

Vediamo attraverso quali alimenti è bene assumerla nella giusta quantità.

 

I 10 alimenti per la salute della cartilagine 

Vediamo insieme i 10 alimenti ottimi per la cartilagine, per mantenerla in buona salute e prevenirne l'usura

1. Fichi 

I fichi sono una vera e propria riserva di vitamina D, difendono la pelle, contrastano le infiammazioni, aiutano tanto lo stato della cartilagine quanto quello del muscolo cardiaco. Sono ricchi di calorie, quindi meglio non eccedere. Se si mantiene il giusto equilibrio nel consumo diventano dei veri e propri alleati per tutto l'organismo, occhi compresi. 

 

2. Mele 

Ricche di pectina e vitamina C, le mele sono una panacea assoluta. Aiutano lo stato della cartilagine, quello dei denti e quello di organi interni come l'intestino e i polmoni. Meglio - come molta altra frutta - mangiarle isolate per non accusare stati di fermentazione.  

 

3. Fagioli 

Alquanto calorici, ma altrettanto nutrienti, i fagioli favoriscono l'emulsione dei grassi (ed evitano sovrappeso che grava sulle articolazioni e non aiuta lo stato della cartilagine). Oltre alla regolazione del peso favoriscono anche il lavoro del cuore e promuovono la circolazione sanguigna.

 

4. Yogurt 

Ricco di fermenti come il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus, lo yogurt è molto nutriente, ricco di  vitamine del gruppo B, necessarie per l'equilibrio del sistema nervoso e per il buon funzionamento del fegato.

Utile anche la vitamina K per la coagulazione del sangue. ne beneficia la cartilagine e anche le ossa, in quanto ricco di sali minerali, in particolare di calcio.  


5. Olio di fegato di merluzzo   

L'olio di fegato di merluzzo viene caldamente consigliato a chi soffre di patologie articolari dovute a usura della cartilagine.

Ricco di acidi grassi Omega-3 che aumentano la fluidità delle membrane cellulari, la funzione endoteliale, la modulazione dell'aggregazione piastrinica.  

 

Quali integratori ci sono in commercio per preservare le cartilagini?

 

6. Kiwi   

Uno straodinario frutto vitaminico, il Kiwi è sensazionale anche per la cartilagine. Contiene Vitamina E, flavonoidi, acido folico, potassio ed enzimi che favoriscono l'assimilazione e la digestione delle proteine. 

 

7. Limone 

Il limone è il re dei frutti per quanto riguarda l'alcalinizzazione del corpo. Ottima la scelta di iniziare la giornata con un bicchiere d'acqua tiepida e del limone spremuto. Il limone fa bene sul versante cartilagineo perché sfiamma, disinfetta, cura. Disintossica, depura ed è ricco in vitamine.

 

8. Arance  

Un toccasana per il sistema immunitario, le arance sono fortemente antiossidanti, proteggono cartilagini, colon e apparato cardiaco.

Una grande quantità di pectina si trova nell'albedo, la parte bianca e spugnosa che riveste la scorza internamente.


9. Pollame  

Per chi non è vegano o vegetariano il pollo è un alimento che aiuta la cartilagine, a patto che non siano polli di allevamento o polli che vengono riempiti di sostanze nocive pur di renderli grossi.

La gelatina di pollo fornisce una buona difesa contro l'artrite reumatoide e per l'osteoartrosi. La cartilagine di pollo è disponibile anche in capsule.

 

10. Uova  

Le uova fresche sono un alimento dal valore nutrizionale spaventoso. Ricche in ferro, prive di carboidrati, con abbondanti proteine che sono molto utili ai tessuti interni al corpo.

Contengono tutte le vitamine a eccezione della C, sono ricche in lipoproteine e lecitina (componente fosfolipidico).  

 

 

La funzione delle cartilagini e la lisina

Perché è importante che la cartilagine si mantenga in uno stato di buona salute?

Questo tessuto elastico va immaginato come un vero e proprio ammortizzatore, un insieme di cuscinetti lungiformi che attutiscono, tengono, ammorbidiscono lo scivolamento e l’attrito.

Abbiamo articolazioni a cilindro, condilo, sella, a troclea, a sfera e la cartilagine funge da cuscinetto. Il problema si crea quando le cartilagini si assottigliano per usura, cosa che avviene con l’età o a causa di un’artrosi secondaria post traumatica.

 

Scopri i 10 migliori alimenti per le ossa


Per approfondire:

> Gli aminoacidi vegetali e la lisina

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio