Articolo

Le confetture di giugno

Giugno, per quanto riguarda la frutta, è un mese di transizione tra quella primaverile e quella estiva, che comincia pian piano ad apparire. Vediamo assieme due confetture, una con le fragoline di bosco, che ci darà l’opportunità di fare una bella scampagnata, e l’altra di nespole del Giappone, frutto ancora sottovalutato.

Le confetture di giugno

A giugno comincia seriamente la bella stagione, l’estate, ricca di frutta estiva saporita e nutriente.

Ma qual è la frutta di giuno ideale per preparare delle confetture di stagione?

Anche se fossimo ignoranti in materia di stagionalità sarà sufficiente andare al mercato per dare un’occhiata e rendersene conto, ed anche se non avessimo un fruttivendolo di fiducia, basterà digitare on line “frutta di giugno” per veder apparire una lista interminabile di siti pronti a dirci tutto sulla frutta che troviamo in questo mese.

In estate moltissime piante ci danno i loro frutti, in senso botanico, come i pomodori, gli zucchini, le melanzane, eccetera, tuttavia essendo il nostro articolo focalizzato sulle confetture del mese di giugno, ci concentreremo sulla frutta così definite in senso commerciale.

Quali sono allora i frutti al centro dell’attenzione in giugno?

Abbiamo ancora le buonissime albicocche e le succose pesche, mentre possiamo ancora trovare kiwi, come in quasi tutto l’anno, fragole, ciliegie e nespole del Giappone.

Superata una certa altitudine possiamo trovare le gustosissime ma sempre più rare fragoline di bosco.

 

Leggi anche Marmellata di kiwi, come farla in modo sano >>

 

Confettura di fragoline di bosco

Le fragoline di bosco sono un frutto speciale, ricchissimo di sapore e fragranza (etimologicamente i termini fragranza e fragola hanno una radice comune).

La fragolina di bosco una volta matura è particolarmante molle e di non facile lavorazione, specialmente quando si tratta della pulizia e del lavaggio.

L’ideale è sciacquarla con un erogatore a doccia e lasciarle asciugare al sole o, meglio ancora, usare un essiccatore con lo stesso fine. Una volta pulite le fragoline siamo già a metà dell’opera.


Ingredienti

Per ogni kg di frutta useremo:

> succo di 1 limone;
> 800 g di zucchero;
> 100 g di miele di sulla.

 

Preparazione

Mettiamo tutto assieme e lasciamo macerare per una notte in frigo. Il giorno seguente il prodotto può essere messo a cuocere a fuoco basso: vedrete che in poco tempo il tutto raggiungerà la consistenza ideale.

 

Nespole del Giappone

In giugno capita di vedere nei giardini e lungo i viali piante cespugliose, usate a scopo ornamentale, di nespoli del Giappone, semiabbandonati, con tutti i frutti per terra o alla mercè degli uccellini e degli scoiattoli. Un vero peccato.

A giugno sono in piena maturazione, si tratta di un frutto saporito, dissetante, con pochissime calorie.

Oltre al classico nespolino, una sorta di limoncello a base di nespole, con questo frutto si possono produrre buone confetture, specie per farcire i dolci.

 

Ingredienti

Per ogni kg di nespole del Giappone, al netto della buccia e dei semi, aggiungeremo:

> 800 g di zucchero;
> 2 mele per apportare una maggiore gelificazione;
> succo di 1 limone;
> buccia grattata di 1/2 limone.


Preparazione

Metteremo in pentola le nespole e le mele, tagliate a piccolo pezzi, per poi aggiungere, sulla fiamma bassa, lo zucchero e il limone. Durante la mezz’ora necessaria alla cottura staremo attenti  girare lentamente ma costantemente fino ad ottenere un prodotto omogeneo.

 

Come sterilizzare i vasetti

Cosa fare delle confetture una volta pronte? Anche se la confettura calda è un piacere unico, lo scopo di produrre confetture è quello di stoccare per l’inverno o per i mesi in cui i frutti in questione non sono più di stagione.

Per far questo abbiamo bisogno di vasetti di vetro ed è importantissimo che questi siamo sterilizzati a regola d’arte, sia i vasetti che i tappi. I due metodi più classici, per chi non ha una macchina sterilizzatrice sono la bollitura dei vasi in acqua e il forno. La bollitura può essere fatta in pentola a pressione per risparmiare tempo.

Si può utilizzare anche il forno, mettendo i vasetti ad alte temperature per 10 minuti. Una variante è il microonde: riempire i vasetti d’acqua, metterli in microonde per 4 minuti, rimuovere il tutto.

Se pensate che i tappi o i coperchi temano le temperature troppo alte e possano venirne danneggiati usate dell’olio essenziale di pompelmo per disinfettarli.

 

Leggi anche

4 confetture di verdure

> Le confetture di luglio