Ricetta

Crema budwig, la ricetta

Una colazione saziante, nutriente e completa. Parliamo della crema Budwig, ideata dalla dottoressa Johanna Budwig e resa celebre dalla dottoressa Catherine Kousmine.

Crema Budwig

Credit foto
© fermate / 123rf.com

Tempo di preparazione 10 minuti

Tempo di cottura 0 minuti

Tempo totale 10 minuti

Dosi per 1

Categoria dolci

Difficoltà facile

Adatto a Dieta ipocalorica

Calorie per porzione 350

Ingredienti

  • 1 yogurt vaccino o vegetale oppure 100 g di ricotta
  • 1 cucchiaio e mezzo di semi di lino o olio di lino
  • una manciata di semi oleosi a scelta (noci, nocciole, mandorle, semi di girasole
  • 1 cucchiaio di cereali crudi (avena, orzo, grano saraceno)
  • una banana o un cucchiaino di miele
  • 1 frutto di stagione
  • il succo di mezzo limone

Preparazione

Macinare in un mixer i semi di lino, i semi oleosi a scelta e i cereali crudi. Lavare e tagliare a pezzetti un frutto di stagione a scelta.

Sbucciare e schiacciare con una forchetta la banana. Spremere metà limone. Aggiungere allo yogurt vaccino, vegetale o a della ricotta il succo di limone, la banana, i semi e i cereali tritati, mescolando bene, fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere tutti gli ingredienti al composto e degustare.

La crema Budwig è stata ideata dalla dottoressa Johanna Buwdig e successivamente resa celebre dalla dottoressa Catherine Kousmine, che aveva introdotto nel suo metodo proprio la ricetta della crema
Budwig, utilizzata per la prima colazione

 

Si tratta di una ricetta ricca di nutrienti, tra cui acidi grassi essenziali (omega-3 e omega-6), proteine, carboidrati complessi, fibre, minerali, vitamine e antiossidanti.

 

Fornisce tutta l’energia necessaria per iniziare e affrontare la giornata e, in quanto completa di tutti i nutrienti, favorisce il senso di sazietà.
Con le opportune sostituzioni, è adatta anche in caso di dieta vegana, intolleranza al lattosio o al glutine. Ad esempio, lo yogurt vaccino o la ricotta possono essere utilizzati delattosati, oppure, sostituiti con uno
yogurt vegetale di soia, senza zuccheri aggiunti.

 

In caso di celiachia o sensibilità al glutine, si può utilizzare come cereale il riso, il grano saraceno oppure l’avena senza glutine. Ricca di fibre, grassi e proteine, la crema budwig è adatta anche per diabetici: la presenza di questi nutrienti rallenta l’assorbimento degli zuccheri semplici dello yogurt e della frutta, riducendo i picchi glicemici.

 

In alternativa alla crema Budwig classica, si può preparare anche una versione salata, sostituendo lo yogurt vaccino con uno yogurt greco o della ricotta e la frutta fresca con della verdura, come pomodoro, coste di sedano e carota e aggiungendo un pizzico di sale e spezie a scelta. 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio