Articolo

Dieta Kousmine: esempio e 2 ricette

I principi, un esempio di menù e 2 ricette della dieta Kousmine, uno stile alimentare e di vita salutare ancor oggi consigliato e copiato: la dottoressa Kousmine aveva infatti scoperto importanti connessioni tra i nutrienti e la salute, elaborando una dieta in grado di mantenere la salute e di aiutare a ripristinarla in caso di malattie

Dieta Kousmine: esempio e 2 ricette

"Salvate il vostro corpo", lo diceva già agli inizi del 1900; la pioniera degli omega-3, dei cibi integrali, dei legumi, della pulizia intestinale, quando tutto questo era pressoché sconosciuto, o perlomeno non così in voga come oggi; il cibo alimenta la salute, e i suoi studi sulle malattie neurodegenerative lo dimostrarono.

Lei è la dottoressa Katherine Kousmine, donna forte, coraggiosa e "profeta" sconosciuta ai più.

Ancora oggi si parla di lei, si segue il suo stile di salute alimentare, noto come Dieta Kousmine. Ne vediamo un esempio e due ricette.

 

La dieta Kousmine: cos’è?

La dottoressa Kousmine un giorno si accorse che i suoi topolini si ammalavano meno quando mangiavano cibo fresco rispetto a quando mangiavano il loro mangime confezionato. Sembra l’inizio di una favola, ma è andata proprio cosi.

Il metodo Kousmine è una terapia finalizzata al riequilibrio dell'organismo, all'innalzamento delle difese immunitarie, al rafforzamento di processi antinfiammatori naturali, al mantenimento del benessere globale. È prevenzione e cura al contempo.

Alimentarsi secondo la “dieta Kousmine” consente di utilizzare meno farmaci, e può contribuire ad attenuare i sintomi di malattie neurodegenerative e gli effetti collaterali della chemioterapia.

Queste sono le principali linee-guida del metodo: l'alimentazione sana, la lotta all'acidificazione, l'igiene intestinale e l'utilizzo accorto degli integratori alimentari. 

Il primo pilastro della dieta Kousmine è una sana alimentazione. Le indicazioni primarie, da rispettare sempre, sono:

  1. eliminazione dei grassi saturi (no carni bovine e suine, no insaccati, ridurre i latticini a yogurt magro e poco latte fresco scremato)
  2. olio extravergine di oliva spremuto a freddo
  3. aumento del consumo di verdure, crude e cotte
  4. introduzione graduale dei legumi (fagioli di tutti i tipi, fave, ceci, cicerchie, lenticchie, soia gialla, azuki, soia verde)
  5. utilizzo esclusivo di cereali integrali (riso, farro, miglio, orzo, avena, grano saraceno, quinoa, kamut eccetera)
  6. variare quotidianamente i cibi.

I pasti principali devono essere 3, secondo la regola “Colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”, con due spuntini; nel caso in cui, occasionalmente, sia la cena il pasto principale, va anticipata il più possibile, e sempre consumata almeno tre ore prima di coricarsi.

 

La dieta Kousmine: un esempio

Secondo le linee generali del metodo Kousmine, appena svegli si consiglia di bere due bicchieri di acqua non fredda, e proseguire con la colazione “da re”: la crema Budwig, della quale trovate di seguito la ricetta.

Il “pranzo da principi” inizia con verdure crude o un frutto, per facilitare la digestione ed aumentare la sazietà. A seguire un piatto di cereali, integrali e biologici (come minestra o asciutti, conditi con olio crudo e spezie), oppure di patate o zucca.

Come secondo, un piatto di proteine (tante quanto è grande il palmo della nostra mano), meglio quelle vegetali (legumi cotti a fuoco lento, oppure soia, seitan, tofu), oppure pesce azzurro, uova non fritte; raramente formaggi magri freschi o carni bianche. Meglio consumare un solo tipo di proteina per pasto.

La cena “da povero” è sempre molto frugale: verdure crude, una minestra di cereali cotti, oppure una zuppa di verdura con legumi. In alternativa, frutta fresca con yogurt magro o una macedonia di frutta fresca con aggiunta di semi oleosi (noci, nocciole, mandorle) e cereali integrali appena macinati.

Le bevande consigliate sono: acqua naturale, tisane, infusi e mezzo bicchiere di vino rosso a pasto. Bisogna bere molto (un litro e mezzo di acqua al giorno), soprattutto lontano dai pasti.

 

Un esempio di menu

Colazione: come sappiamo, prevede sempre crema Budwig con una tisana o tè verde

Alternative per il pranzo:

  • Insalata mista condita con semi di sesamo, olio e salsa di soia. Riso basmati con filetto di pesce e verdure al vapore
  • Carote crude con olio, limone e semi. Farro con spinaci, ricotta e noce moscata
  • Insalata di finocchi crudi con semi e aceto balsamico. Insalata mista con patate barbabietole, uova sode, aneto e semi a piacere. Un'arancia.
  • Insalata mista condita con semi di sesamo, olio e limone. Miglio alle lenticchie, cipolle e carote, con scaglie di parmigiano
  • Carciofi a fettine con limone e prezzemolo. Una fettina di pane integrale. Trota al sesamo con verdure.

Alternative per la cena:

  • Minestrone di verdure con crostini di pane integrale. Tofu saltato con radicchio rosso
  • Crema di zucca. Insalata di lenticchie e germogli freschi. Pane integrale
  • Insalata di funghi con semi e crostini. Crema di lenticchie rosse con germogli freschi
  • Minestrone con verdure miste e cavolo nero con crostini di pane integrale. Crema di yogurt e pera cotta
  • Misto di verdure crude, purè tofu frullato con spezie o aromi a piacere (cipolle, paprika). Pane integrale. Una mela cotta con granella di nocciole

Gli spuntini, se si ha fame, saranno composti da frutta fresca e secca oppure yogurt magro o ricotta con una fetta di pane integrale.

 

Colazione da...Kousmine, per una partenza coi fiocchi

 

La dieta Kousmine: due ricette

Colazione da re: la crema Budwig

Ingredienti:
> semi oleosi (di lino, girasole, zucca),
> mezza banana o un cucchiaino di miele,
> un frutto di stagione,
> mezzo limone a pezzi o in succo,
> cereali integrali,
> fiocchi di latte o ricotta magra o yogurt o tofu.

Preparazione: versare gli ingredienti in un mixer che possa tritare e macinare anche i semi. Frullare. La frutta può essere lasciata a parte e consumata a pezzi insieme alla crema.

Variante salata: invece della frutta, aggiungere la verdura: un pomodoro e una gamba di sedano e uno scalogno, oppure una carota, una manciata di prezzemolo e mezza mela.

 

Pranzo da principe: riso al ragù di lupini

Ingredienti per 2 persone:
> lupini dolci,
> 330 gr sgocciolati,
> 400 gr di pomodori maturi,
> 1 melanzana,
> 2 spicchi d'aglio,
> 1 foglia di salvia,
> 1 rametto di rosmarino,
> Olio extravergine d’oliva,
> eventuale peperoncino, se piace.

Preparazione: frullare i lupini con la salvia. Sbollentare i pomodori, pelarli, tritarli e metterli in un tegame insieme ai lupini frullati, l’aglio tritato e il rosmarino. Portare a bollore poi proseguire la cottura a fuoco lento per circa mezzora.

Regolare di sale, togliere il rosmarino. Utilizzare il ragù per condire del riso integrale (100 gr per 2 persone) oppure pasta integrale (140 gr in due). Alla fine condire con olio a crudo.

 

Praticare la dieta Kousmine: altre ricette

 

Per approfondire:

> Chi era Katherine Kousmine

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio