Articolo

Oli essenziali per l'estate

Per mantenere la pelle luminosa e proteggerla dalle punture d'insetti, in estate possiamo avvalerci di alcuni oli essenziali per goderci la stagione più bella dell'anno senza seccature.

oli-essenziali-estate

Credit foto
©Jean-Paul CHASSENET / 123rf.com

Esporsi al sole fa bene: la pelle migliora e anche l'umore. La vitamina D si produce direttamente con l'esposizione alla luce solare, e il metabolismo si riattiva dopo il pigro inverno. 

 

Ma bisogna prestare attenzione e esporsi con moderazione ed usando le dovute precauzioni: troppo sole fa male, sopratutto se abbiamo la pelle chiara, se siamo soggetti a nei, e se soffriamo di eccessiva sudorazione o pressione bassa.  

 

Proteggere la pelle e il proprio benessere è importante, e per farlo in modo naturale senza inficiare i benefici del sole possiamo ricorrere agli oli essenziali per quelli che sono i principali “inconvenienti” dell'estate:

 

Oli essenziali per l'estate

Gli oli essenziali sono preziosi concentrati di bellezza e benessere. Esistono molti oli essenziali, e spesso è difficile orientarsi tra tutte le essenze disponibili. Si può però creare un kit semplice di oli utili e versatili da utilizzare durante l'estate, affidandosi ad alcuni tra i più diffusi: 

 

  • Lavanda: l'olio essenziale di lavanda è molto versatile. Utile contro le ustioni, è lenitivo anche in caso di scottature da sole, sia lievi che più irritate. Insieme a camomilla e geranio può essere utilizzata in una miscela di olio doposole, oppure aggiunta all'acqua del bagno. Usata pura sulle tempie è tonica e aiuta nei casi di colpi di calore. Infine la lavanda funge da repellente contro le zanzare. 

 

  • Camomilla: calmante e lenitiva tanto quanto la lavanda, anche la camomilla cura le scottature dovute a esposizione solare. Insieme al geranio può essere aggiunta a un olio di base e usata per reidratare la pelle seccata dal sole: basta applicare la miscela tutte le sere sulle pelle del corpo. Usata pura su punture di insetti contrasta il prurito e l'irritazione; 

 

  • Geranio: utile per l'olio e il bagno doposole, il geranio ha la capacità di respingere le zanzare dagli ambienti in cui viene diffuso. Usato nella lampada per aromi e nel brucia essenze, permette di arieggiare gli ambienti fungendo da deterrenze dagli insetti estivi. 

 

  • Lemongrass: il lemongrass funge da tonico in caso di stanchezza fisica. È quindi utile in caso di spossatezza conseguente dal colpo di calore. Ulteriore risorsa del lemongrass è quella di drenare edemi e gonfiori, particolarmente diffusi durante l'estate, a causa del caldo e del ristagno dei liquidi negli arti inferiori: unitelo ad un olio di base e massaggiate piedi e caviglie affaticati, partendo dalle dita dei piedi e salendo verso le gambe e l'inguine. Il risultato sarà una sensazione di leggerezza e di freschezza. Infine, come il geranio​​​​​​​, è un ottimo repellente per gli insetti: imbevete delle striscioline di lemongrass e posatele sui davanzali, le zanzare e i pappataci si terranno a debita distanza. 

 

Non usate troppe essenze tutte insieme: a parte la miscela per l'olio doposole, alla quale va sempre aggiunto un olio base, sceglietene una soltanto da usare per l'ambiente al fine di allontanare gli insetti, oppure come tonico in caso di debolezza o svenimenti.