Articolo

Superfruit a confronto

Diamo un'occhiata da vicino alle caratteristiche dei vari superfruit, spesso troppo decantati o magari non presi in seria considerazione per le loro effettive proprietà.

Superfruit a confronto

Le definizioni di superfruit e superfood non poggiano su alcuna base scientifica. Si tratta di un termine commerciale, usato a scopi di marketing soprattutto per indicare un alimento altamente nutriente o con particolari effetti positivi per la salute ed il benessere in generale.

Vediamo assieme un elenco di quelli che sono più comunemente ritenuti superfruit, con le loro caratteristiche benefiche, per poterli conoscere meglio e metterli a confronto.

 

Prugne secche

Non suonano per niente esotiche ma le prugne secche sono un concentrato di polifenoli, ottimi antiossidanti che, nel caso di questo frutto, hanno anche un discrete potere nel mantenimento e nella ricostruzione dei tessuti ossei che è stato riscontrato scientificamente.

 

Açaí

L’açaí è un frutto tropicale, amazzonico, una bacca di cui si nutrono tutt’ora alcune tribù. E’ noto per le sue proprietà antiossidanti estremamente potenti, dato da speciali antocianine. In genere si trova in polvere o in purea congelata.

 

Leggi anche Tutte le proprietà dei superfrutti >>

 

Mela

Ci sarà un motivo se una mela al giorno leva il medico di torno. Infatti le mele, specie quelle selvatiche sono ricchissime di quercetina, un polifenolo del gruppo dei flavonoidi che ha un rimarchevole potere nel prevenire numerose forme di tumore ai polmoni.

 

Avocado

L’avocado è considerato la migliore fonte di grassi monoinsaturi in natura e solo le olive gli si avvicinano. La sua alta percentuale di acido oleico è uno strumento perfetto per mantenere a livelli accettabili il cosiddetto colesterolo cattivo.

 

Fragola

Ebbene sì, anche le buonissime fragole sono considerate un supefruit. Perché? Per via dell’alta percentuale di ellagitannini, un potente polifenolo molto attivo nel contrastare i tumori al colon e alla cervice.

 

Kiwi

Recenti studi scientifici made in Italy hanno dimostrato che il kiwi rientra nei superfood per la altissima percentuale di acido ascorbico contenuto, particolarmente indicato per combattere l’asma.

 

Amarene

Ecco uno dei superfood più sottovalutati, le ciliege acide o amarene (incluse visciole e marasche). Si tratta di un fruto estremamente ricco di vari flavonoidi antiossidanti che mantengono sotto controllo il livello di colesterolo e di zuccheri nel sangue, aiutano la produzione di melanina, e infine mantengono elastici i vasi sanguigni.

 

Mora di rovo

Tra tutti i frutti di bosco, ricchi di vitamina C e antiossidanti, le more di rovo sono quello con la più alta percentuale di polifenoli ed antociani.

 

Uva nera

Non è più un mistero che l’uva nera e i suoi derivati, specie il succo, il mosto e il vino, sono la migliore fonte di resveratrolo, una fitoalessina con poteri antitumorali e particolarmente nota alle cronache per aumentare la longevità della vita.

 

Mirtillo

Altro frutto di bosco tanto prezioso quanto buono, il mirtillo contiene antociani che aiutano in particolare a mantenere sani i nervi, il cervello, gli occhi.

 

Durian

Il durian è un superfruit esotico noto, anzi, famigerato, per il suo odore al limite della sopportabilità. Per contro è uno dei migliori superfruit, ricchissimo di flavonoidi, di vitamine del bruppo B, di triptofano in grado di regolare le attività nervose.

 

Graviola

Conosciuta per via delle sue presunte proprietà antitumorali, la graviola è un interessante frutto ricco di vitamina C e di alcaloidi che sembrano avere proprietà antibatteriche e antitumorali.

 

Mango

Il mango è il re indiscusso quando si tratta di vitamine del gruppo A. E’ la migliore fonte di carotenoidi in natura ed il più importante superfruit per quelli che tengono alla salute della pelle e della vista.

 

Dragon fruit

Il dragon fruit, spettacolare frutto tropicale, non brilla per gusto e proprietà nutritive, tuttavia i suoi numerosi semi neri sono estremamente ricchi di acidi grassi, molto utili per la salute del corpo umano, in una varietà e concentrazione come non se ne trova altrove in natura.

 

Melograno

Come la fragola, il melograno contiene ellagitannini, ma inoltre contiene numerosi polifenoli, vitamine del gruppo B, vitamina K.

 

Gac

Se il pomodoro è considerato un superfood per via dei suoi contenuti di licopene, un carotenoide responsabile della colorazione rossa, molto importante per la lotta ai radicali liberi e per il miglioramento della vista, allora dovremmo incoronare il gac come re dei superfruit. Infatti il gac, frutto indocinese di cui si trova in commercio il succo, ha una concentrazione di licopene 70 volte superior a quella del pomodoro.


Leggi anche

3 supercibi da non fare mai mancare sulla tavola
> La lucuma tra i superfrutti

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio