Articolo

Crostata crudista: 3 ricette

Nella crostata crudista la base di frolla viene sostituita con semi oleosi e frutta secca: ecco 3 ricette facili per preparare un'ottima crostata crudista.

Crostata crudista: 3 ricette

Crostata crudista: buona e sana. Perché il crudismo?

Secondo i sostenitori del crudismo mangiare crudo permette di assimilare tutti nutrienti presenti naturalmente negli alimenti.

Non elaborare i cibi che la natura ci offre ci permette di introdurre vitamine, sali minerali e grassi “sani” in quantità equilibrate, senza alterarne la composizione chimica.

Oltre alla scelta di alimentarsi in modo salutare, mangiare curdo significa anche operare una decisione etica molto forte, eliminando cibi di origine animale, non industriali e non commercializzati da grandi catene alimentari.

Mangiare crudo però non deve essere vista come una scelta rigida ed estremista:  è appurato ormai da numerose ricerche scientifiche che mangiare il meno elaborato possibile e crudo permette di vivere meglio, avere più vitalità, combattere malattie di vario genere e sovrappeso

Si possono quindi introdurre ricette crudiste anche saltuariamente nella propria routine alimentare, sia per alleggerire carichi alimentari troppo ricchi e faticosi per stomaco e intestino, sia per semplice curiosità.

Crudo non significa insipido, anzi, permette di riappropriarsi del proprio palato e di riscoprire sapori che spesso sono edulcorati e occultati da eccipienti che poco hanno a che fare con l'alimento originale.

 

Crostata crudista: la base

Come si può fare una crostata crudista? La frolla, che necessita di burro e uova e zucchero, da cosa viene sostituita? Semplice: dai semi, che hanno naturalmente un apporto di grassi e oli senza il bisogno di essere elaborati ne cotti, e da frutta secca.

Ingredienti:
> 200 g di mandorle, o altri semi oleosi, quali noci, nocciole, anacardi
> 100 g di datteri o pasta di datteri
> aroma: mezza stecca di vaniglia, oppure cannella in polvere, zenzero in polvere.

A seconda dell'ingrediente scelto o del mix di ingredienti scelti varierà il grado di oleosità presente nell'impasto. Il risultato dovrà essere cremoso ma omogeneo, abbastanza per permettere di formare una pasta malleabile che si compatti.

Il sapore dato dagli aromi è a discrezione del palato personale: il classico è dato dalla baccha di vaniglia, mentre se si desidera qualcosa di più caldo si può optare per la cannella, e infine lo zenzero aggiunge un gusto piccantino che si sposa bene con le farciture agli agrumi.

Preparazione: si mettono tutti gli ingredienti a secco nel mixer e si frulla alla massima velocità finché la consistenza diventa quella di una pasta oleosa.


Crostata crudista: 3 ricette

Una volta preparata la base la si stende in uno stampo per torte o per plum cake, per un'altezza di circa 1 cm o 2 cm, a seconda della quantità ottenuta. Si pressa ben ben per evitare che si sfaldi e si fa riposare in frigo.
Intanto si prepara la farcitura.

 

Leggi anche Dolci crudisti: 4 ricette gustose e naturali >>

 

Crostata crudista cioccolato e pere

La crostata cioccolato e pere crudista è facile da preparare e deliziosa da gustare.

Ingredienti per la farcitura:
> 1 avocado maturo o 1 banana
> 150 g di latte di cocco
> 2 cucchiai di cacao crudo in polvere
> 1 cucchiaino di sciroppo d’agave
> 2 datteri per aggiustare la cremosità
> 2 pere kaiser.


Preparazione
: si tagliano le pere e cubetti o a listarelle e si mettono da parte. Si scioglie il cacao nel latte di cocco, si aggiunge lo sciroppo d'agave e si mescola fino a che sia tutto amalgamato. Si mettono poi tutti gli ingredienti un mixer, con l'avocado o la banana tagliati grossolanamente e si frulla. Alla fine si aggiungono i datteri per dare la consistenza cremosa che si preferisce. Non deve essere troppo liquida, altrimenti si squaglierà. 

Si mescolano i cubetti di pere all'impasto, o si stende la crema al cioccolato, sulla frolla precedentemente preparata e fatta riposare in frigo per almeno due ore. Si rimette in frigo, si guarnisce con le pere a listarelle (se non sono state aggiunte prima a cubetti), un'altra ora in frigo ed è pronta da mangiare fresca!

 

 

Crostata di frutta e crema crudista

Ingredienti per la crema:
> 300 gr di anacardi ammollati in acqua per due ore
> 100 g di latte di cocco
> 2 cucchiai di sciroppo d'agave
> 2 cucchiai di lecitina di soia o di chia.

Preparazione: la crema si ottiene frullando il tutto finchè non raggiunge la cremosità preferita. Si stende la crema ottenuta sulla base per crostata fatta riposare in frigo. Si lascia in frigo per circa un'ora e poi si guarnisce con la frutta preferita e di stagione tagliata a fettine sottili. A guarnizione si lascia rassodare in frigo per un'altra ora e si serve fresca.

 

Cheescake crudista

La ricetta della base è sempre la solita.


Ingredienti per la crema:
> 300 g di anacardi ammollati
> 4 cucchiai di sciroppo d’agave
> 200 g di fragole
> 60 g di acqua;
> 1 pizzico di sale
> 100 g di olio di cocco fuso.

Preparazione: inseriamo tutti gli ingredienti nel frullatore, ad esclusione dell'olio di cocco. Frulliamo fino ad ottenere una crema senza grumi. Aggiungiamo poi a filo l'olio di cocco e amalgamiamo bene a velocità minima.

Versiamo sulla base e lasciamo in frigo per 8 ore. La cheescake si smonta facilmente con il calore, quindi è si consiglia di consumarla fresca. Si può guarnire la superficie con fettine di fragole o frutti di bosco freschi e crudi.

Buon appetito!