Articolo

Papaya, mango e banana verdi: le ricette

Ci sono ottimi motivi per consumare frutta non ancora matura, soprattutto in insalata.
Ecco 3 ricette di insalata con papaya, mango e banana verdi.

Papaya, mango e banana verdi: le ricette

Frutti esotici verdi

Quello che si può riuscire a trarre da 3 frutti esotici verdi e quindi acerbi come la papaya, il mango e la banana (platano) è davvero sorprendente, sia in termini di gusto che in termini di benefici e proprietà nutrizionali.

In tutte le aree in cui questi frutti sono frutti coltivati localmente e quindi consumati comunemente, parliamo quindi di Sudamerica, Africa e Asia, esistono modi gustosi e sani di trattare questi frutti verdi. Cominciamo con qualche appunto sui benefici prima di passare alle ricette.

I frutti acerbi hanno il miglior tipo di fibra alimentare possibile: forte, fresca e pressoche’ indigeribile, il che la rende perfetta come strumento di pulizia dell’apparato digerente.

A ciò si aggiunge un grande potere antiossidante, infatti frutti come il mango verde hanno una quantità di vitamina C dieci volte superiore a quella degli agrumi. Strane attività e movimenti della pancia, costipazione e flatulenza sono sintomi comuni di una dieta povera di fibra.

Una dieta ricca di fibra pulisce l’intestino dalle scorie digestive lasciando solo le colonie batteriche sane, nutrite dalla fibra stessa e tutta la salute in generale ne va a guadagnare. Inoltre i frutti acerbi contengono meno zuccheri, caratteristiche ideale per farne grandi scorpacciate senza tenere sott’occhio l'indice glicemico.


Leggi anche Frutta esotica, per un carico di energia >>

 

La papaya verde

La papaya, sia verde che matura, è un immenso dono di natura, ricco di antiossidanti, papaina, fibra e minerali. C’è da dire però che la papaya verde contiente livelli più alti di potassio e papaina, un enzima tipico di questo frutto che ci aiuta nella digestione delle proteine e nel trattamento delle infiammazioni.

C’è anche da sottilineare che la papaya verde, come molti altri frutti non maturi, contiene più lattice che in alcuni casi può fungere da allergene ed è controindicato in caso di gravidanza.

Vediamo come fare una bella insalata di papaya verde:

> 1 papaya verde;
> aglio;
> arachidi;
> sale;
> peperoncino;
> succo di limone;
> pomodori da insalata;
> lattuga.

Lavoreremo in un frullatore l’aglio, le arachidi, il sale, il peperoncino e il succo di limone, finché non avremo una specie di pasta pronta da essere messa sui pomodori tagliati a dadi e alla nostra papaya verde, ben pelata e tagliata a fini listelle.

Il tutto servito su una foglia di lattuga usata come base. Una versione veg delle insalate thailandesi alle quali in genere si aggiungono gamberetti e salsa di pesce.

 

La banana verde

Esistono varietà di banana coltivate appositamente per questo scopo: venire mangiate acerbe, come il platano, ad esempio. Queste si possono consumare essiccate, disidratate, sotto forma di farina, fritte, cotte al vapore, fermentate e in altri modi.

La banana verde è  una ricca riserva di fibra alimentare ed e’ uno dei migliori rimedi contro la diarrea e la dissenteria. Affinché dia il meglio di sé in cucina va tagliata a rondelle fini e fritta in poco olio o saltata senza olio su una padella antiaderente.

Studiamo però la ricetta di un’ottima insalata di banana verde:

> 3 banane verdi pelate e tagliate a rondelle;
> 2 tazze di acqua;
> 2 carote;
> 1 cetriolo;
> 1 avocado;
> 1 pomodoro.

Metteremo i pezzi di banana a bollire nell’acqua con del sale per circa 5-10 minuti, finche’ le nostre banane non divengano tenere. Scolare e raffreddare, prima di unire alle carote alla julienne e agli altri ingredienti. Ideale con qualche goccia di aceto balsamico, olio di oliva e un po’ di aglio tritato.

 

Il mango verde

Delle centinaia di varietà di mango ce ne sono alcune coltivate appositamente per venir consumate verdi. Come accennato sono ricchissime di vitamina C, a parità di peso un mango verde copre la vitamina C apportata da 5 arance.

Questo, oltre alla presenza di fibra, rende il mango verde indicato in caso di problemi gastrointestinali, problemi al fegato, e stimola la produzione di nuovi globuli rossi risultando utile in casi di disordini del sangue. Prima di presentare l’ultima insalata, ricordiamo di non esagerare col mango verde: non piu’ di uno al giorno.

> 3 o 4 manghi verdi;
> peperoncino;
> arachidi;
> aglio;
> sale;
> olio;
> succo di limone;
> menta;
> 1 porro;
> semi di sesamo.

Unire in un blender l’aglio, le arachidi, il peperoncino, il succo di limone fino ad ottenere un prodotto omogeneo. Questo verrà aggiunto e mescolato in un’insalatiera ai nostri manghi tagliati alla julienne, assieme alle rondelle di porro, con foglie di menta spezzate e una mezza manciata di semi di sesamo ricoperti infine da un filo di buon olio di oliva.

 

Leggi anche

La frutta esotica italiana

> Ricette con il mango