Articolo

Cucina tunisina: piatti e caratteristiche principali

La Tunisia offre piatti tipici del mondo mediterraneo, con forti sentori arabi e orientali e con evidenti radici berbere. Olio di oliva, pesce, carne, legumi e verdure saporite sono gli ingredienti tipici per una versione della cucina nordafricana a cui non siamo abituati.

cucina-tunisina

Credit foto
©Irina Kryvasheina-123rf

Tunisia: tra spezie ed essenze

A sud della Sicilia troviamo la Tunisia, terra nordafricana e al contempo mediterranea e berbera, con un antico substrato culturale punico, ai tempi di quella Cartagine che arrivava a competere con Roma e a minacciarla.

Originariamente i popoli autoctoni erano prevalentemente nomadi, pertanto non svilupparono una grande cultura culinaria, fu solo con lo sviluppo di Cartagine e i forti scambi col resto del mondo meditarrenea, e secoli dopo con l’arrivo degli arabi, che la vera cucina tunisina ha trovato la sua massima espressione.

A testimonianza di questa sua connotazione prettamente mediterranea, non stupirà scoprire che le colonne portanti del cibo tunisino sono il pomodoro, l’olio d’oliva, i legumi, le spezie ed il pesce, come nelle migliori descrizioni della cucina mediterranea.

La cucina tunisina si differenzia dalle altre cucine nordafricane per via del grande uso di spezie: cumino, aglio, paprika, coriandolo, pepe, anice, semi di finocchio e peperoncino sono comunissimi, così come l’immancabile salsa harissa, una purea di peperoncino con aglio e spezie, da spalmare.

Anche gli aromi dei fiori sono piuttosto usati, come per esempio l’acqua di rose, di fiori di arancio, di garofano o di gelsomino.

Esistono aree culinarie differenti:

  1. Costiera;
  2. Desertica;
  3. Dei monti Atlantici.



​​​​​Anche le differenti comunità religiose presentano cibi diversi.
 

Cucina tunisina: piatti tipici

Non possiamo non partire dal piatto nazionale tunisino, il kosksi, meglio noto come cous cous. Ne esistono infinite varianti, vendute nelle numerose couscousserie tunisine. In genere il cous cous viene cotto nel vapore aromatizzato alle erbe o ai fiori, e può essere preparato con carne, pesce e verdure.

Le carni preferite sono quella di agnello e quella di pollo, sebbene anche la quaglia e la lepre vengano consumate.

I pesci più utilizzati in cucina sono le carpe e i dentici. Un piatto assai comune, consumato anche per colazione, è l’ojja, nel quale le uova vengono cotte con pomodoro, cipolle, aglio e verdure varie.

Rimanendo in tema di uova, in Tunisia troviamo un piatto di origine ottomana chiamato brik: si tratta di un uovo chiuso in una sottile pastella quadrata. Talvolta può contenere anche pollo, tonno, capperi o formaggio.

Le salsicce tunisine, chiamate merguez, sono da tempo presenti anche in Francia. Preparate con carne di montone o di bue, con harissa e spezie varie, ideali per una grigliata.

Sul versante dei legumi troviamo il lablabi, un piatto di ceci con aglio e cumino, servito con pane e scalogno. Non mancano mai le olive verdi, tipiche del mondo berbero, ed il famoso e’ alla menta, tipico del mondo magrebino. 
 

Dove mangiare in Tunisia (in strada o al ristorante)

In Italia non esistono molti ristoranti tunisini a differenza che in Francia. Girando per la Tunisia invece, bella e godibile dal punto di vista turistico, è possibile mangiare non solo in ristoranti e tavole calde, ma nei numerosi mercati di città e di villaggio, dove spesso si trovano i piatti piùtradizionali e gustosi.
 

Da non perdere in Tunisia

I mille ed uno cous cous ed i mille ed uno kebab. I piatti tradizionali a base di pesce sono sempre prelibati ed anche la pasticceria tunisina non e’ affatto male, come i biscotti makroudh a base di semolino e pasta di mandorle, e l’asida, pastella piena di burro di pecora e miele. 
 

Cosa evitare in Tunisia

Generalmente la cucina tunisina è qualitativamente molto buona, tranne per il fatto che certe spezie possono annoiare dopo pochi giorni perché utilizzate nella maggior parte delle preparazioni.

Da evitare la carne di maiale e gli alcolici: benché reperibili sono entrambi illegali secondo le leggi islamiche.
 

La tajine tunisina

La tajine tunisina è differente da quella marocchina e da quella algerina, preparata al forno in una sorta di forma che ricorda una torta e che richiede l’impiego di buone quantità di uova e formaggio per mantenersi solida. Da provare senza dubbio.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio