Articolo

Ricette con le patate dolci

Preziosa verdure, consumata in tutto il mondo per le sue ottime qualità nutrizionali. Spesso abbiamo poche idee su come cucinarla. Ecco allora qualche opzione golosa.

Ricette con le patate dolci

Cominciamo chiarificando un dubbio: stiamo parlando della batata, nome scientifico Ipomea batata. In Italia, infatti, il nome batata è poco utilizzato e spesso, anche nei mercati e nei supermercati si usa il più generico patata dolce.

Con questo termine però vengono chiamate anche alcune varietà particolarmente dolci della comune patata, Solanum tuberosum.

La batata è un tubero estremamente interessante sia a livello culinario che nutrizionale.

Originaria dell’America Centrale, cresce molto bene anche in Italia in alcune varietà che differiscono per colore della pasta. Il sapore, come dice il nome, è molto dolce, e ricorda in qualche modo la castagna. Ricorre come elemento fisso nelle diete dei popoli più longevi del mondo, infatti è molto diffusa in tutti i continenti e volendo si posso studiare ricette con la batata proveniente da ogni latitudine. Scegliamone qualcuna semplice.

 

Toast di patata dolce

Facilissimi da fare, i toast di patata dolce sono ottimi antipasti, ideali per accompagnare gli aperitivi. Niente di più semplice: tagliare la patata dolce sbucciata in fette sottili (ma non troppo), e mettere in tostapane o per una decina di minuti in forno a temperatura di 200 gradi circa.

Dopo si tratterà solo di sbizzarrirsi a farcirli: paté di olive, miele e tahini, funghi, pomodori secchi marinati, melanzane arrostite con menta, pesto alla genovese o pesto di noci. Ricetta aperta a mille combinazioni.

 

Leggi anche Patate viola, blu e rosse: origini e proprietà >>

 

Dolcetti di patata dolce e cocco

Passiamo ad un piatto dolce, anche questo di facile esecuzione. Taglieremo la nostra patata dolce, meglio se a pasta arancione, a cubetti. Questi verranno fritti in olio di cocco, quindi scolati e poggiati su carta assorbente, infine ricoperti di farina di cocco e semi di sesamo. Ideali a fine pasto.

 

Batatas bravas

Ecco una tapas tipica della cucina spagnola, in cui le patate dolci sostituiscono le comuni patate.

Ingredienti

> ½ kg di patata dolce tagliata a cubetti;
> 1 cipolla tritata;
> sale;
> pepe;
> aglio in polvere;
> peperoncino;
> prezzemolo;
> olio di oliva.

Preparazione
Anzitutto bolliremo i nostri cubetti di patata dolce in acqua salata, per circa un quarto d’ora. Una volta scolati bene il salteremo per qualche secondo in padella in modo da renderli veramente asciutti. Ora è il momento di saltare la cipolla nell’olio di oliva, e al momento giusto vi verseremo sopra le patate dolci con tutte le spezie. Cuocere finch gli spigoli dei cubetti non diventino lievemente croccanti. Aggiungere il prezzemolo, aggiustare di sale e servire.

 

Patate dolci e melanzane alla libanese

Procediamo con una ricetta mediorientale che difficilmente troveremo nei ristoranti libanesi o dai kababbari.

Ingredienti

> 2 patate dolci medio-grandi;
> 1 melanzana piccola;
> olio d’oliva;
> 1 cipolla piccola;
> 3 spicchi d’aglio;
> 1 barattolo di yogurt naturale;
> peperoncino;
> coriandolo;
> tahini;
> succo di limone.

Preparazione
Cominciamo mettendo a riscaldare il forno a circa 300 gradi. Taglieremo poi le patate dolci in fette lunghe e regolari. Se siamo certi dell’origine biologica possiamo anche lavare bene e lasciarci la buccia. Bolliremo allora dell’acqua, ed una volta pronta la toglieremo dal fuoco e vi immergeremo le nostre patate dolci: non devono cuocere ma solo riscaldarsi.

Le asciugheremo pazientemente, le metteremo in una teglia con olio e poi in forno. Dopo circa venti minuti le rimuoveremo dal forno per girarle e per aggiungere altri ingredienti: l’aglio, la cipolla tritata, il peperoncino e tutte le altre spezie. Dopo altri 20 minuti in forno, il tutto dovrebbe essere pronto.

E’ il momento di posare su un piatto e condire con coriandolo fresco e del succo di limone. E la melanzana? La taglieremo a metà per la lunghezza, coprendo il lato tagliato di sale prima di metterla in forno a 300 gradi per mezz’ora. A quel punto sarà facilissimo rimuovere la polpa e farne una crema assieme allo yogurt naturale, alla tahini e a del succo di limone. A questo punto possiamo mettere le nostre patate dolci nei piatti e condire con la crema di melanzana, tahini e yogurt.

Foto: juliedeshaies / 123RF Archivio Fotografico

 

Leggi anche Patate dal mondo >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio