Articolo

Come fare il gelato al caramello

Il gelato senza latte può essere gustoso e salutare. Farlo in casa permette di scegliere gli ingredienti e prendersi cura della propria salute, senza rinunciare alla golosità.

Come fare il gelato al caramello

Il gelato è un alimento goloso, ma troppo spesso poco salutare. I dolcificanti, i coloranti e gli aromi contenuti nel gelato confezionato rendono il gelato un alimento gustoso ma molto calorico.

Per chi non consuma alimenti di origine animale spesso il gelato diventa un lusso a cui è difficile cedere troppo spesso, perché poco distribuito e costoso.

Molti prodotti con l'etichetta vegana, infine, non sono garanzia di qualità degli ingredienti utilizzati.

E' possibile però preparare il gelato in casa, nelle quantità desiderate e anche senza gelatiera, usando gli ingredienti che si preferiscono.


Leggi anche 3 ricette semplici di gelato fai da te >>

 

Il gelato più semplice da preparare è quello alla vaniglia, e spesso viene usato come base per tutti gli altri gelati.

Ingredienti:

> 200 ml di panna di cocco; se non si trova la panna di cocco si può usare la parte grassa che resta in superficie del latte di cocco con un poco di latte;
> 200 ml di bevanda a base di mandorle o di avena senza zucchero;
> semi di vaniglia;
> 2 cucchiai di zucchero di canna integrale oppure di altro dolcificante naturale (sciroppo di agave, ad esempio).

Mescolate tutto con una frusta da cucina o con un mixer. Mettetelo nel freezer per 8 ore, dopodiché frullatelo di nuovo nel mixer.

Fatelo riposare altre 4 ore, sempre in freezer, sottoponetelo ad una ultima frullata con il robot da cucina e, dopo una ulteriore ora in freezer, potete servirlo.

Questa base si può preparare anche con la gelatiera, seguendo le istruzioni usuali.

Una volta preparato il gelato alla vaniglia si può insaporire con numerosi ingredienti.

Per il gelato al caramello si prepara a parte la farcitura al caramello.

Si fanno sciogliere 70 gr di zucchero di canna integrale insieme a 30 gr di burro vegetale e a 2 cucchiai di acqua vegetale. Una volta sciolto si fa bollire a fuoco vivace per 5 minuti, fino a a quando la salsa si scurisce e diventa più densa.

Questo composto si unisce, per metà, al gelato tra la prima frullatura e la seconda. Si rimette poi in freezer per 4 ore e una volta frullato per la terza volta si guarnisce la superficie del gelato con la salsa al caramello rimanente.

La guarnizione finale può avvenire anche prima di servire, facendo scaldare un poco a bagnomaria il caramello rimasto.

Per esaltare il sapore del caramello e dare al gelato un sapore più particolare si può aggiungere alla preparazione della salsa del sale in fiocchi (una piccolissima quantità, pari alla punta di un cucchiaino) o di pepe macinato (sempre una minuscola quantità, per evitare di coprire il sapore).

Oppure potete spolverare la superficie con granella di semi oleosi: arachidi, mandorle, pistacchi.

O, ancora, aggiungere una foglia di menta, lasciata congelare preventivamente, per rendere il sapore più leggero.

Il gelato è pronto, buon appetito.

 

Leggi anche

Come riconoscere un gelato davvero artigianale

Come fare in casa il gelato alla vaniglia e uvetta

> La ricetta del gelato alla liquirizia

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio