Articolo

Scorza di limone, come utilizzarla?

Profumatissima, colorata, versatile: come usi la scorza di limone? Ecco qualche suggerimento.

Scorza di limone, come utilizzarla?

Limone, se usi solo la polpa e il succo ne sprechi la metà. La scorza, infatti, è preziosissima e molto versatile. La si può usare in tanti modi diversi, eccone qualcuno.

 

La scorza di limone in cucina

La scorza di limone, si sa, è molto utilizzata in cucina; dona un buon aroma a tanti piatti dolci e salati. Attenzione però a un paio di fattori:

> La scorza di limone che usiamo in cucina deve preferibilmente essere biologica; in caso contrario rischiamo di portare in tavola anche una dose di pesticidi.

> Va usata solo la parte gialla perché quella bianca è amara.

 

In quali ricette inserire la scorza di limone?
La si può inserire in moltissime ricette. Eccone alcune:

> Pasta frolla. Aggiungere la scorza grattugiata di un limone, mescolandola a zucchero e farina, prima di aggiungere la parte grassa e le uova.

> Ciambelle e torte semplici. È sufficiente aggiungere la scorza grattugiata di un limone alla tua ricetta base per ottenere una torta profumatissima.

> Crema pasticcera al limone. Pelare a vivo un limone e aggiungere la scorza dopo aver mescolato zucchero, farina e uova e aver aggiunto il latte a filo. Mettere sul fuoco e mescolare con una paletta di legno fino a ottenere la consistenza desiderata.

> Nell’olio extravergine d’oliva. Pelare un limone a vivo e aggiungere la scorza, a pezzetti, in 200 ml di olio d’oliva. Lasciar macerare per un paio di settimane e utilizzare per condire insalate e altri piatti.

> Sulle carni e sul pesce. La scorza grattugiata di limone si sposa benissimo a tantissimi piatti a base di carne e pesce, dona freschezza e un ottimo profumo.

> Sugli spaghetti. Se vuoi realizzare un piatto velocissimo e molto profumato ti bastano una noce di burro, la scorza grattugiata di due limoni e 160 grammi di spaghetti (per due persone). 

> Nell’acqua, insieme al succo. Per aromatizzarla e ottenere una bevanda molto fresca e dissetante.

> Nelle confetture. Aggiungi la scorza di limone alla tua marmellata casalinga. Donerà un ottimo aroma e, grazie al contenuto di pectina, ne migliorerà la consistenza.

 

La scorza di limone per la bellezza della pelle

La scorza di limone possiede proprietà dermopurificanti e sbiancanti. È dunque utile per uniformare il colorito della pelle e per purificarla.

Vuoi provare uno scrub naturale? Grattugia la scorza di un limone, aggiungi un cucchiaio di zucchero di canna e un cucchiaio di olio di mandorle dolci. Massaggia sulla pelle delle gambe e/o delle braccia e lascia in posa per una decina di minuti prima di sciacquare. La pelle deve essere leggermente umida.

Questo esfoliante naturale è ottimo anche per ginocchia e gomiti. Se il quantitativo non è sufficiente per l’area da trattare, raddoppiare la dose.

 

Leggi anche Gli usi cosmetici del limone >>

 

La scorza di limone per le pulizie domestiche

La scorza di limone è ottima anche per le pulizie domestiche, soprattutto per la cucina: deodora, ha proprietà antibatteriche e disinfettanti e aiuta a rimuovere lo sporco e il calcare. Per esempio, ecco due modi per utilizzarla:

> Per pulire il tagliere e le superfici della cucina. Se hai spremuto uno o più limoni, non buttare la scorza, ma utilizzala per pulire il tagliere in legno (funziona bene anche su altri materiali) e le superfici della cucina.

Per un’ottima igiene, infatti, non sono necessari detergenti aggressivi; sono sufficienti acqua calda e la scorza di limone, da strofinare direttamente sulle superfici. Attenzione, però, a quelle più delicate che potrebbero essere rovinate dall’acidità del limone.

> Per pulire forno e microonde. Riempire un contenitore d’acqua e aggiungere la scorza di un limone. Mettere il contenitore nel microonde, azionare alla temperatura più alta e far andare fino a far bollire l’acqua (3-5 minuti). Spegnere il microonde, passare un panno in microfibra sulle superfici e il gioco è fatto.

Un procedimento simile è utile anche per il forno tradizionale, in tal caso mettere la bacinella con la scorza di limone in forno e accendere portando la temperatura a 100 gradi. Lasciare agire per circa 10/15 minuti. Quando il forno è ancora tiepido, immergere un panno in microfibra nell’acqua e limone, strizzare bene e strofinare le pareti interne.

Per un effetto ancora più detergente e per una profumazione ancora più permanente, aggiungere anche il succo del limone.


Leggi anche Pulizia della casa senza detersivi: ecco come fare >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio