Articolo

Verruche delle mani: come riconoscerle e curarle

Verruche delle mani: cosa sono, come si riconoscono e cosa fare per curarle. I rimedi naturali per trattare questo antiestetico disturbo.

Verruche delle mani: come riconoscerle e curarle

Le verruche delle mani sono molto comuni: si tratta di escrescenze benigne e innocue, anche se antiestetiche, che possono comparire sul palmo, sul dorso e sulle dita delle mani. Scopriamo come riconoscere e curare le verruche delle mani.

 

Verruche delle mani: cosa sono e perché si formano


Le verruche delle mani compaiono molto di frequente e possono insorgere a livello del palmo della mano, del dorso o delle dita.

Le verruche sono formate da cellule della pelle che proliferano in modo anomalo e cheratinizzano, risultando per questo più dure rispetto al resto dell’epidermide.

Le verruche delle mani possono avere la stessa colorazione della pelle oppure risultare giallastre o marroni: in ogni caso, non trattandosi di un’infiammazione, l’area interessata dalla verruca non apparirà né arrossata né gonfia.


Le verruche delle mani sono infatti causate dal contagio con il Papilloma virus umano, possono comparire in qualunque momento della vita ed essere recidivanti, ma sono innocue e non provocano dolore, arrossamento, gonfiore o prurito; possono però risultare decisamente antiestetiche, anche perché tendono a crescere nel tempo e risultare quindi sempre più ingombranti e fastidiose.

 

Leggi anche Curare le verruche, i 10 rimedi più efficaci >>

 

Rimedi naturali per le verruche delle mani


Le verruche delle mani possono essere eliminate negli ambulatori dermatologici attraverso il taglio, la combustione o il congelamento della verruca: questi trattamenti sono efficaci e sicuri, ma possono lasciare cicatrici più o meno evidenti a seconda delle dimensioni e della posizione della verruca da eliminare.


Esistono poi validi rimedi naturali che possono essere presi in considerazione per curare le verruche, a cominciare dai prodotti specifici acquistabili in erboristeria: si tratta spesso di lozioni a base di sostanze basiche, propoli ed estratti di erbe che si applicano sulla verruca grazie a un pennellino.


In alternativa possiamo ricorrere ai rimedi tradizionali contro le verruche tra cui troviamo l’aglio e l’olio essenziale di Tea tree o malaleuca.

Per curare le verruche delle mani con l’aglio è sufficiente strofinare sulla verruca uno spicchio di aglio tagliato; per quanto riguarda l’olio essenziale di Tea tree, invece, occorrerà diluirne una goccia in un cucchiaino di olio vegetale e utilizzare poi l’olio applicandolo sulla verruca.


Chi preferisce rimedi tradizionali meno odorosi può ricorrere al latice leggermente caustico di alcune piante, che può aiutare a eliminare le verruche delle mani in modo naturale: è il caso ad esempio di erbe spontanee come la celidonia e l’euforbia, che possiamo trovare nei prati, oppure del fico, albero da frutto comune nei nostri giardini. Il latice delle piante va distribuito direttamente sulla verruca avendo cura di proteggere la pelle sana circostante per non irritarla.

 

Per approfondire:

>  Verruche del viso, cause e rimedi naturali

>  Verruche genitali, cause e rimedi naturali 

>  Verruche dei piedi, come riconoscerle e curarle