Articolo

Curare l'herpes: i 10 rimedi più efficaci

Curare l'herpes: se è vero che non possiamo debellarlo completamente dal nostro corpo, ma solo mitigarne i sintomi, è vero che la natura viene, come sempre, in nostro soccorso. Ecco i 10 rimedi più efficaci.

Curare l'herpes: i 10 rimedi più efficaci

L 'herpes spesso compare sulle labbra o all'interno del naso oppure, in modo subdolo, si manifesta come "fuoco di Sant'Antonio".

La natura ci fornisce rimedi preziosi: ecco i 10 rimedi più efficaci per curare l'herpes.

 

L'herpes: cos'è?

L'herpes è provocato da virus, l'omonimo Herper Zoster, parente del virus della varicella, che normalmente resta latente (ovvero senza sintomi) all'interno del nostro organismo, fino a quando lo stress o altre malattie concomitanti indeboliscono le difese immunitarie.

Allora si manifesta sotto forma di piccole bolle o lesioni su pelle o mucose. Più spesso l'herpes compare sulle labbra o ai loro bordi.

 

Leggi anche Herpes labiale: i rimedi cosmetici per alleviarlo >>

 

Curare L'herpes: i 10 rimedi più efficaci

Non si tratta di cure per debellare completamente il virus dal nostro organismo, ma di rimedi per velocizzare la guarigione delle manifestazioni cutanee o alle mucose.

Solitamente L'herpes scompare da solo in circa dieci giorni, ma vi sono rimedi naturali per accelerarne la guarigione.


Ecco i 10 rimedi più efficaci per curare l'herpes.

 

Semi di pompelmo (Citrus aurantium)

Grazie  al loro elevato contenuto in naringina, pinene, citrale, limonene, linalolo, vitamina C e vitamina B1, i semi di pompelmo hanno parecchie proprietà terapeutiche, tra cui una notevole attività antisettica, antivirale ed antimicotica. Sono presenti in commercio come gocce o in estratto secco.

 

Melissa (Melissa officinalis)

La melissa ha attività ansiolitica e calmante; inoltre per la elevata presenza dei fenil propani e dei fenoli, possiede anche potenti attività antivirali. Pertanto la melissa sarà rimedio valido per sconfiggere l'herpes sia nelle cause scatenanti  (lo stress) sei nelle manifestazioni sintomatiche.  Se ne potranno fare tisane, oppure si potrà applicare l'infuso con garze direttamente sulla parte colpita da herpes.

 

Radice di liquirizia (Glycyrrhiza glabra)

L'acido glicirretico, estratto dalla radice di liquirizia, ha proprietà antifungine ed antivirali. Si utilizzerà l'estratto secco come compresse, per somministrazione orale.

 

Succo di limone

Il succo di limone si può applicare come impacco sull'herpes per facilitarne la guarigione. L'acidità del succo di limone potrà velocizzare il processo di guarigione e la scomparsa dell'herpes. Il succo sarà applicato delicatamente imbevendone una garza.

 

Echinacea

Possiede proprietà antinfiammatorie e stimolanti per il sistema immunitario. Si potranno applicare pomate naturali a base di echinacea o estratti di echinacea per velocizzare la guarigione dell'herpes labiale e per alleviarne i fastidi. Per via interna, per un'azione più completa, si potrà utilizzare la tintura madre di echinacea.

 

Propoli

Il propoli è ricco in bioflavonoidi con azione antimicrobica e disinfettante. Potenzia gli effetti immunostimolanti, per esempio in abbinamento all'echinacea. Se ne potranno usare alcune gocce, insieme a una crema emolliente quale per esempio il burro di karite', per farne delle applicazioni locali su pelle con herpes. Fate attenzione ad eventuali reazioni allergiche.

 

Bardana

La bardana è una delle piante più indicate per la cura dei problemi della pelle; viene utilizzata una volta essiccata per la preparazione di infusi da utilizzare tiepidi per la preparazione di impacchi da applicare sull'herpes.

 

Aceto di mele

Uno dei "rimedi della nonna" più utilizzati, salvo eccessiva sensibilità della cute. Una volta che le vescicole dell'herpes labiale sono comparse, è possibile trattare la parte applicando dell'aceto di mele imbevendone un batuffolo di cotone, senza strofinare la parte. L'applicazione di aceto di mele velocizza la guarigione dell'herpes.

 

I cibi SI per l'herpes

Quando compare l'infezione da herpes, l'organismo ha un maggiore bisogno dell'aminoacido lisina, utile per dare vita a nuovi tessuti a seguito di lesioni.  La lisina viene ricavata dall'organismo attraverso il cibo grazie all'assunzione di legumi come ceci, lenticchie, fagioli, piselli, fave .

 

I cibi NO per l'herpes

Tra gli alimenti "sospetti" di essere una causa della riattivazione del virus latente dell'herpes, vi sono i cibi ricchi di arginina, come il cioccolato, le arachidi, le mandorle e le noci. Questi alimenti vanno evitati sia quando l'herpes è già comparso, sia nel caso si soffra di infezioni frequenti. Andrebbe inoltre limitato il consumo di alcol, caffè e bibite gassate, che potrebbero aggravare l'infiammazione.

 

Leggi anche Olio di Neem contro l'herpes labiale >>