Articolo

Cumino, la spezia digestiva

Il cumino è una spezia dai mille benefici per il nostro corpo, in particolare è un eccellente digestivo. Scopriamo le proprietà del cumino e come agisce come digestivo.

Cumino, la spezia digestiva

Il cumino è una spezia tipica delle zone mediorientali ed è composto dai frutti della pianta del Cuminum cyminum appartenente alla famiglia botanica delle apiacee come il coriandolo e altre spezie.

La pianta del cumino è ricca di oli essenziali che le donano un aroma inconfondibile: sia le foglie che i frutti sono infatti utilizzati come aromatizzanti in cucina.

In particolare i frutti, simili a piccoli semi, vengono raccolti ed essiccati per poi venire anche venduti macinati in polvere di cumino.

Questa spezia è conosciuta sin dall’antichità in India, Africa e Medio Oriente dove viene utilizzata tradizionalmente in molte ricette per insaporire le pietanze.

Esistono diverse varietà di cumino come quello Bengalese che ha una forma meno allungata e il cumino nero Persiano (Bunium persicum) che viene coltivato solo in Iran ed India.

Infine anche in Italia abbiamo un cumino nostrano che cresce spontaneamente nei campi e nelle radure. Il suo nome comune è cumino dei preti o comuni dei romani (Carum carvi).

 

Composizione dei frutti di cumino

I frutti del cumino contengono molte vitamine in particolare sono ricchi di vitamina A, C, E, K e vitamine del gruppo B.

Anche la riserva di sali minerali è elevata e il cumino contiene sopratutto ferro, sodio, potassio, fosforo, calcio e magnesio.

Il cumino è ricco doli essenziali, flavonoidi e tannini ma anche di fibre, zuccheri, grassi e proteine.

Il sapore del cumino è molto simile a quello del anice o dei semi di finocchietto. La forma dei frutti di queste spezie è praticamente identica, essendo piccoli a forma oblunga e di colore marroncino. Soltanto le coste lungitudinali e il peduncolino aiutano l’identificazione tra questi frutti aromatici.

 

Proprietà del cumino: digestivo

Il cumino è una delle spezie ad attività digestiva più incisiva ed efficacie. L’uso del cumino nelle pietanze infatti veniva inserito proprio per aiutare la digestione dei piatti.

La ricchezza di oli essenziali stimola il processo digestivo portando all’attivazione e all’aumento della produzione appunto degli enzimi digestivi nello stomaco e nel tratto intestinale. In particolare il composto aromatico cuminaldeide è responsabile dell’attivazione delle ghiandole sia quelle salivari nella bocca che aiutano la prima parte di digestione sia quelle che producono gli enzimi digestivi nello stomaco. Anche la presenza del timolo stimola le ghiandole a secernere acidi, enzimi e bile che aiutano tutto il processo digestivo.

L’effetto digestivo è anche associato ad una forte attività carminativa che aiuta quindi a contrastare i problemi di gas intestinale e flatulenza. Le essenze nel cumino permettono di eliminare i gas intestinali senza alcun dolore addominale e stimolano anche la pulizia del tratto gastrointestinale.

Il cumino oltre ad essere usato come spezia può essere utilizzato come decotto da bere dopo i pasti in modo da apportare nel nostro corpo queste proprietà digestive e carminative. Inoltre insieme all’acqua calda otteniamo l’estrazione di quei principi attivi che aiutano ad alleviare eventuali dolori di stomaco e persino favorisce la guarigione di ferite o infezioni del tratto gastrointestinale.

 

Leggi anche Le proprietà dell'olio essenziale di cumino >>

 

Altre proprietà del cumino

Il cumino agisce sul corpo anche alzando la temperatura corporea favorendo così il consumo di calorie e grassi. Questo suo effetto può essere a vantaggio nel momento in cui vogliamo che il metabolismo si velocizzi e ci aiuti a perdere un po' di peso.

Ovviamente il cumino da solo non è sufficiente avremo sempre bisogno di una dieta ben bilanciata e di attività fisica per metterci in forma.

Comunque è stato visto che la capacità di eliminare il grasso da parte del nostro corpo migliora del 25% quando viene utilizzato cumino nella dieta.

Problemi di carenza di ferro come l’anemia possono essere alleviati assumendo cumino infatti 100 grammi di cumino contengono oltre 66 milligrammi di ferro. Questo quantitativo è 5 volte superiore al fabbisogno giornaliero di un adulto ed è quindi sufficiente aggiungere solo un poco di cumino nelle ricette di cucina per avere un buon apporto di questo minerale.

Il cumino inoltre svolge un'azione antitumorale grazie alla presenza di un principio attivo chiamato timochinone che è un potente antiossidante. Questa sostanza è capace quindi di contrastare i radicali liberi riducendo così l’invecchiamento cellulare e aiutando in un azione preventiva contro le patologie oncologiche.

Anche il sistema immunitario viene attivato e fortificato dalla presenza di numerose sostanze come la vitamina C, A e l’abbondanza del ferro. Molte di queste sostanze come abbiamo detto sono antiossidanti e questo porta a neutralizzare i radicali liberi riducendo il rischio di sviluppare malattie.

Infine il cumino è utile per migliorare l’apprendimento e la concentrazione oltre ad allontanare i problemi di insonnia. Una tisana di cumino bevuta prima di dormire allieta il sonno e rasserena tutto il corpo. Questo rimedio può essere utile anche contro l’ansia e lo stress grazie alle sue proprietà calmanti e rilassanti.


In cosmesi: salute dei capelli e della pelle

Il cumino viene anche utilizzato sin dai tempi antichi sopratutto in India per le sue proprietà benefiche verso i capelli. Infatti il consumo di cumino abbassa la presenza di doppie punte nei capelli ed elimina anche la forfora. L’uso topico del decotto di cumino con frazionamento sui capelli aiuta ad idratare il tessuto e porta a più luminosità e morbidezza al capello.

Anche la pelle beneficia del uso del cumino dato che è ricco di vitamina A, C, E ad effetto antinvecchiamento e protettivo per la pelle. Inoltre queste sostanze stimolano la produzione di collagene e mantengono la pelle tonica, luminosa e morbida. Infine la presenza di oli essenziali hanno proprietà disinfettanti e antifungine che evitano così eventuali problemi all’epidermide.

 

Leggi anche Cumino, spezia contro le coliche >>

 

Foto: jirkaejc / 123RF Archivio Fotografico

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio