Articolo

Kiwi, il lassativo naturale

Siamo i secondi produttori di kiwi al mondo: questo frutto ha una composizione di nutrienti veramente invidiabile e può essere utilizzato come valente lassativo naturale. Andiamo a conoscere il kiwi, come funziona e come utilizzarlo in caso di stitichezza.

Kiwi, il lassativo naturale

Il kiwi è una bacca commestibile prodotta da una pianta conosciuta con il nome scientifico di Actinidia deliciosa o chinensis. Le piante di kiwi non sono veri e propri alberi nel senso che non hanno un tronco legnoso e ramificazioni aeree ma sono più simili a liane.

Appartengono alla famiglia botanica delle Actinidiaceae che ha le sue origini nella Cina Meridionale. La pianta di kiwi ha trovato diffusione in tutto il mondo e soprattutto nelle terre della Nuova Zelanda da dove deriva anche il suo nome. Infatti qui esiste un uccello tipico conosciuto proprio con il nome kiwi.

Le coltivazioni del kiwi sono comunque molto diffuse anche in Italia che è divenuto negli ultimi tempi il secondo produttore al mondo di kiwi. Essenzialmente esistono due varietà principali di kiwi: una produce kiwi dalla polpa verde mentre l'altra la polpa è di colore giallo e sapore più zuccherino.

 

Composizione del kiwi

Il kiwi è un frutto rinfrescante, dissetante e diuretico che è ricco di vitamine, minerali e fibra alimentare. Nel kiwi la presenza di vitamina C è superiore persino ai più conosciuti limoni, arance e peperoni tanto da farlo preferire per acquisire le giuste quantità di acido ascorbico per il fabbisogno giornaliero del corpo.

Inoltre, il kiwi contiene la vitamina E essenziale per il benessere della pelle e l'acido folico essenziale per i bambini perché aiuta lo sviluppo e la crescita bilanciata del corpo.

Il kiwi è ricco di sali minerali quali ferro, rame, magnesio, fosforo, potassio e calcio. Questa cospicua presenza di minerali rende il kiwi un ottimo remineralizzante, un diuretico e agisce persino da regolatore della pressione arteriosa e della funzionalità cardiaca.

In particolare la combinazione delle sue vitamine con i suoi minerali permette al corpo un assorbimento migliore e più facilitato proprio perché il fitocomplesso è ben bilanciato. Ad esempio la presenza di vitamina C aiuta l'assorbimento del ferro facendo diventare il kiwi un ottimo antianemico con azione antisettica.

Infine ma non meno importante il kiwi è ricchissimo di fibre che aiutano notevolmente le funzionalità intestinali del nostro corpo.

 

Leggi anche Le fibre alimentari, se le conosci le usi >>

 

Stipsi e stitichezza cosa sono?

Quando non riusciamo ad andare al bagno e le feci rimangono nel tratto finale del intestino parliamo di stipsi e stitichezza. Questa difficoltà di liberare l'intestino espellendo le feci può diventare molto fastidiosa e prolungarsi nel tempo. Se la stipsi è ripetuta o addirittura diventa cronica è molto facile che la situazione sfoci in una vera e propria malattia.

La stitichezza provoca dolori addominali, gonfiore, senso di pesantezza e difficoltà nell'evacuazione delle feci che diventano secche provocando micro lacerazioni al momento del espulsione.

In Italia le statistiche contano che il 17% della popolazione soffre di questo disturbo con percentuali maggiori tra le donne. Inoltre nelle donne questo problema sorge spesso durante la gravidanza perché l'utero schiaccia l'intestino ostacolando il normale movimento intestinale che consente l'evacuazione delle feci. La stitichezza è quindi abituale durante il periodo di gestazione nelle donne.

La risposta per risolvere la stitichezza è solitamente l'uso di farmaci lassativi o purganti che però sono notoriamente molto forti e possono portare a creare una specie di dipendenza al corpo.

Prima di arrivare all'uso di farmaci e di purganti è possibile aiutarsi con rimedi naturali contro la stipsi e con un'alimentazione su misura.

 

Kiwi come lassativo naturale

Tra i migliori alimenti lassativi naturali che puoi assumere c'è il kiwi. Infatti grazie alla sua composizione di sostanze nutrizionali e alla grande quantità di fibra alimentare è capace di aiutare notevolmente in caso di stipsi.

La fibra alimentare è molto importante per la regolarità intestinale. Infatti la fibra alimentare che viene distinta in fibra solubile e insolubile è praticamente non digerita dal nostro intestino. Essa però viene utilizzata invece per ripulire tutto il tratto gastrointestinale come se fosse una scopa che spazza ogni sostanza nociva dalla parete interna.

Inoltre la fibra insolubile come la cellulosa ha l'ottima proprietà che consiste nel trattenere l'acqua. Grazie a questa capacità la fibra alimentare insolubile riesce a far aumentare il volume di massa fecale, l'ammorbidisce e ne accelera il transito intestinale.

Tutto questo permette anche un minor contatto con sostanze tossiche e nocive per l'organismo.

Dall'altra parte la fibra alimentare solubile forma una specie di gel che lenisce e protegge la mucosa del tratto gastrointestinale.

Questo è utile dopo periodi di stitichezza quando sulla mucosa potrebbero essersi formate microlesioni e macriulcere. Il gel della fibra solubile permette di rimarginare più velocemente le micro ferite e lenisce le infiammazioni del tratto gastrointestinale.

 

Uso del kiwi anti stipsi

I kiwi vanno mangiati sempre freschi e meglio se scelti provenienti da agricoltura biologica dove anche la buccia potrà essere utilizzata.

Per avere un effetto lassativo, molto semplicemente basterà mangiare alla mattina per colazione 2 kiwi freschi. Rimane consigliabile mantenere lo stomaco vuoto e mangiare i kiwi come primo alimento della colazione.

Dopo qualche giorno di assunzione di kiwi l'intestino comincerà a lavorare nuovamente da solo e la costipazione delle feci finirà presto. Con l'aggiunta di un cucchiaino di zucchero di canna il risultato anti stipsi sarà ancora più rapido e la stitichezza terminerà velocemente.

Inoltre è ottimo anche il frullato di kiwi e yogurt sempre come lassativo naturale anti stipsi. Sarà sufficiente prendere 125 g di yogurt magro e 2 kiwi belli maturi scegliendo magari di acquistare prodotti di origine da agricoltura biologica per l'assenza di prodotti di sintesi chimica per una scelta più ecologica e sostenibile.

Ritornando al nostro frullato anti stitichezza basterà frullare bene lo yogurt bianco con i kiwi aggiungendo a piacere un dolcificante naturale: zucchero di canna grezzo, malto di cereali, melassa, miele, agave o sciroppo d'agave.

Appena frullato dovrai berlo subito per non perdere la preziosa vitamina C e conservare ogni proprietà nutrizionale e salutare. Questo frullato sarà diuretico, depurativo, antiossidante e anti stipsi.

La fibra del kiwi è commestibile e può essere aggiunta nel frullato aiutando notevolmente l'effetto lassativo del frullato.

 

Leggi anche Marmellata di kiwi, come farla in modo sano >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio