Articolo

Le proprietà del kiwi, frutto multivitaminico

Il kiwi, ricco di vitamine, sali minerali e fibre, diventa un frutto indispensabile per una dieta sana ed equilibrata.

Le proprietà del kiwi, frutto multivitaminico

Kiwi (o Actinidia) è il nome commerciale del frutto dell'Actinidia chinensis, arbusto rampicante della famiglia delle Actinidiacee.
Il kiwi è costituito per l'80% di acqua, l'11% di zuccheri (fruttosio) e contiene minime quantità di grassi e proteine.

La polpa del kiwi contiene un'elevata quantità di vitamina C, supeiore a quella dei comuni agrumi: in 100 g di parte commestibile ne sono contenuti da 70 a 85 mg; il fabbisogno giornaliero di vitamina C di una persona adulta è di circa 60 mg, pertanto un frutto è sufficiente a coprire questa necessità.

Nel kiwi sono presenti buone concentrazioni di vitamina E e altri caritenoidi e flavonoidi, attivi contro l'azione dei radicali liberi.
Fornisce inoltre acido folico, una vitamina indispensabile per un buono svolgimento delle funzioni cerebrali.
Il kiwi è particolarmente ricco di potassio (320 mg in 100 g di polpa), indispensabile per una normale attività del sistema nervoso e muscolare, e previene l'insorgenza di ipertensione arteriosa; contiene anche magnesio, calcio, cloro, zolfo e fosforo.

La polpa e i semi sono ricchi di fibre, che aiutano a regolare l'attività intestinale e riducono anche l'assorbimento di grassi, colesterolo e zuccheri raffinati.

Contiene numerosi enzimi, tra cui l'actinidina, che favorisce la digestione degli alimenti ricchi di proteine.
Terapeuticamente, il kiwi è utile per:

  • favorire la guarigione in caso di influenza e malattie virali, perché aumenta le difese immunitarie;
  • mantenere un buono stato di salute della pelle e delle mucose;
  • aumentare la resistenza delle pareti dei vasi capillari, migliorando la circolazione sanguigna;
  • regolare la pressione del sangue;
  • ridurre i livelli di colesterolo, di grassi e di zuccheri nel sangue;
  • prevenire e curare la stitichezza.

Per un'efficace azione di regolazione intestinale è indicato il consumo di un kiwi maturo la mattina prima di colazione.
Per sfruttare al meglio le proprietà di questo frutto, mangiare due o tre kiwi freschi, dopo il pasto o come spuntino; oppure si può consumarne il succo centrifugato, lasciando anche la buccia (ben pulita e spazzolata), per aumentare il contenuto di enzimi della bevanda.

 

Per approfondire:
>  Kiwi: proprietà, valori nutrizionali e ricette

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio