Articolo

6 cibi portafortuna da mangiare a Capodanno

Tutti sul tavolo a Capodanno: lenticchie, mandarini, melagrana, uva e altro ancora, controllate che niente manchi all'appello! Ecco, in breve, perché portano fortuna e quali cibi sarebbe invece più saggio evitare.

6 cibi portafortuna da mangiare a Capodanno

Perché si mangiano lenticchie a Capodanno?

Ecco una lista di cibi propiziatori per il vostro Capodanno e qualche semplice e simpatica idea.


Capodanno e riti ancestrali

Provengono dalle tradizioni greca o romana, si perdono lungo le vie della Seta, arrivando dal lontano oriente, oppure sono semplicemente i saggi riti dei contadini o dei "santoni" di paese.

Quanto il cibo sia importante e infonda o meno energia lo si intuisce e mette in pratica ancora di più a Capodanno, con il passaggio dal vecchio al nuovo anno.

Scegliete dunque alimenti, decori e centrotavola, colori e abiti che possano propiziare un buon 2017, portare pace e salute in casa e magari qualche piccolo aiuto economico!

 

1. Lenticchie

Eccole calde in tavola, immancabili, tante e semplicemente stufate con scalogno, pomodoro, sale e pepe.

Le lenticchie, adorata portata di vegani e vegerariani, sono nei piatti di tutti a Capodanno perché portano bene, in particolare si dice che portino soldi: grazie alla loro forma tonda e piatta, sembrano tante piccole monete.

Perché non usare le lenticchie, riempiendo dei piccoli sacchettini colorati, come segnaposto per imbandire e decorare anche la tavola dell'Ultimo?

 

2. Mandarini

Sia italiani che i piccoli mandarini cinesi. Il loro colore acceso ricorda quello dell'oro, quindi la loro simbologia è connessa alla ricchezza e abbondanza.

Mangiarne tanti fa pure rimanere in salute, grazie alla vitamina C che contengono. Non fateveli mancare come "sgrassante" finale post-abbuffata!

 

3. Melagrana

Nella mitologia greca la pianta stessa del melograno era ritenuta sacra.

I piccoli grani rossi e succosi sono molto utilizzati in India per farne idratanti bevande e dolci succhi, e, secondo gli indiani, sono preziosi alleati per combattere la sterilità.

Come servire la maelagrana a Capodanno? Oltre ad aprirla così come è, al naturale, ditribuendo chicchi a tutti, si può utilizzare per la preparazione del risotto, frullandone una parte da mettere in fine cottura e tenendo qualche chicco per decorare ogni piatti, vedi punto seguente!

 

4. Riso

Di tutti i colori, integrale, rosso, nero. Il riso porta abbondanza, quindi via libera a risotti con verdura o frutta di stagione, come il risotto alla melagrana, e cospargetene una bella scia direttamente sulla tavola, magari disegnando dei kolam indiani, e rubate qualche chicco da tenere in tasca!


5. Peperoncino

Rosso come la melagrana, il peperoncino scaccia i guai e le sfortune. Scaramanzia vuole che sia proprio la sua forma appuntita capace di distruggere il malocchio.

Popoli antichi come Atzechi e Maya, lo usavano già come medicina. Per regalarci preziosi nutrienti e sostanze che fanno bene allo stomaco, procuratevene almeno un paio di quelli forti per condire verdure o per preparare salse, come la salsa "pico de gallo" per i nachos come aperitivo.

 

6. Uva

Se mangi l'uva a Capodanno, conti i soldi per tutto l'anno! Ecco spiegato il motivo per cui gli spagnoli mangiano un acino ad ogni rintocco della campana al passaggio dell'anno.

Anche voi potrete imitarli, riempiendo la tavola di questo frutto dell'abbondanza di ogni colore, ma attenzione a non ingozzarvi!

 

Cosa non si mangia a Capodanno?

Niente pollo, tacchino o volatili, ogni cosa che vola potrebbe portarsi via la fortuna.

Nemmeno granchio o aragosta vanno bene, perché camminando a ritroso simboleggiano il "fare passi indietro" invece che in avanti!

 

Come festeggiare il capodanno in maniera spiritual veg