Articolo

10 alimenti energizzanti

Cosa mangiare per ritrovare l'energia? Ecco 10 alimenti energizzanti contro la spossatezza

10 alimenti energizzanti

Sentirsi affaticati in alcuni periodi dell’anno oppure in seguito a un particolare stress fisico o psicologico è normale; in questi casi la scelta di alcuni alimenti può essere di aiuto per superare questa sensazione di spossatezza e ritrovare l’energia.

Scopriamo meglio quali sono.

 

Mancanza di energia: conoscerla e riconoscerla

Sentirsi stanchi, spossati, significa una mancanza di forze, un calo di energia che può verificarsi per un breve periodo o protrarsi nel tempo.

La stanchezza può essere dovuta a sforzi fisici o psichici, o da mancanza di sonno o da particolari patologie.

Generalmente nella stanchezza si riscontra: astenia che non è alleviata da riposo; disturbi della memoria e della concentrazione tali da ridurre i precedenti livelli di attività occupazionale e personale; mal di testa, sonno non ristoratore; debolezza post-esercizio fisico.

 

I 10 alimenti che aiutano a ritrovare l’energia

Alcuni alimenti naturali sono energizzanti perché agiscono sul sistema nervoso centrale e periferico e aumentano la resistenza alla fatica, questi sono:

  1. Pappa reale: è un valido riequilibrante e rivitalizzante, in modo particolare a livello nervoso.
  2. Arancia: eccellente tonico muscolare e nervino, indicato nelle stanchezze fisiche e mentali.
  3. Fragole: sono ricche di acido folico, il quale riesce ad avere degli effetti benefici sul cervello, visto che aiuta a rafforzare la memoria.
  4. Spinaci: sono ricchi di vitamine del gruppo B. In particolare, la vitamina B9, detta anche acido folico che favorisce la salute del sistema nervoso.
  5. Banane: forniscono all’organismo fibre e potassio, che aiutano a recuperare energia, e grazie al loro elevato contenuto di ferro riescono a stimolare la produzione di emoglobina, fondamentale in caso di anemia.
  6. Frutta secca e semi oleaginosi (anacardi, arachidi, mandorle, noci, nocciole, ecc.): questi alimenti vegetali combattono la stanchezza grazie alla fornitura al corpo di molte calorie che danno tanta energia pronta all’uso. La composizione di questi alimenti è ricca di vitamine e di minerali che diventano utili nei momenti di stanchezza, di fatica e di convalescenza.
  7. Caffè: contiene la caffeina, favorisce l’attivazione dell’adrenalina e noradrenalina rendendo energico l’organismo, grazie alla dilatazione dei vasi sanguigni, all’aumento della frequenza e della forza del battito cardiaco;
  8. Cacao: contiene la teobromina, che in percentuali e in modulazione differenti sono più o meno potenti nell’attivazione del sistema nervoso.
  9. Ginseng: Si tratta di un rimedio naturale tonico e stimolante per il nostro corpo, si ricava dalla radici di alcune piante perenni che appartengono alla famiglia della Araliacee. Si usa per ridurre stanchezza e migliorare la resistenza alla fatica.
  10. Germe di grano: l'assunzione di germe di grano è di grande supporto in caso di affaticamento e di carenze nutrizionali. Il germe di grano è l'embrione del frumento e contiene quindi in sé tutte le sostanze che occorreranno alla piantina per crescere. Presenta aminoacidi dall'elevato valore biologico, sali minerali come calcio, ferro, potassio e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E, vitamina D e acido folico.

 

Scopri di più sugli energizzanti naturali, i cibi contro la stanchezza

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio