Ricetta

Tsatsiki: la ricetta tradizionale e le sue varianti

La salsa tsatsiki (o tzatziki) è sicuramente una delle salse più amate e conosciute a livello mondiale. Originaria della Grecia, oggi è diffusa in tutto il mondo. Il merito della sua fama va attribuito alla sua freschezza e al suo sapore unico e avvolgente in grado di esaltare i sapori dei cibi che accompagna. Che si tratti di pita, pesce o verdure, questa salsa sa conquistare il palato di chiunque con la sua freschezza e il caratteristico equilibrio tra lo yogurt cremoso, i cetrioli tritati e le erbe aromatiche.

tsatsiki

Credit foto
©miracle72 - 123rf

yogurt-tzatziki

Credit foto
©liligraphie / 123rf.com

Dosi per 4

Categoria antipasti

Difficoltà facile

Costo basso

Cucina greca

Adatto a Dieta vegetariana

Tipo di cottura nessuna

Calorie per porzione 121 kcal per 100 gr

Ingredienti

  • 1 tazza di yogurt greco
  • 1 cetriolo
  • aglio a piacere
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaio di di succo di limone
  • menta e aneto

Preparazione

  • Grattugiare il cetriolo precedentemente sbucciato utilizzando una grattugia a fori larghi.
  • Mettere il cetriolo grattugiato in un colino e premere delicatamente per eliminare l'eccesso di acqua.
  • In una ciotola, mescolare lo yogurt greco  con il succo di limone e l'olio d’oliva.
  • Aggiungere il cetriolo grattugiato e le erbe aromatiche tritate nella ciotola con lo yogurt.
  • Mescolare bene per distribuire uniformemente gli ingredienti.
  • Assaggiare la salsa e aggiustare con sale e pepe.
  • Coprire la ciotola con una tela cerata o pellicola e metterla in frigorifero per almeno 30 minuti prima di servire. Questo permetterà ai sapori di amalgamarsi e rendere la salsa ancora più gustosa.
     

Dove nasce la salsa di yogurt

La salsa di yogurt, nota anche come tzatziki, è originaria della Grecia ma è  diffusa in diverse cucine del Medio Oriente e dei Balcani, dove può variare leggermente nelle ricette e negli ingredienti utilizzati, ma la versione greca è una delle più conosciute e apprezzate a livello internazionale.

 

È spesso servita con piatti a base di carne, come kebab, gyros o souvlaki, ma è anche utilizzata come dressing per insalate, verdure o come condimento per panini e piatti freddi. 

 

Questa salsa fresca e saporita è realizzata principalmente con:

Tsatsiki: il tipico antipasto greco

Lo tzatziki uno dei più tipici antipasti (ορεκτικά) greci è un piatto molto apprezzato per il suo gusto leggero e saporito, e la sua consistenza cremosa lo rende una scelta perfetta per bilanciare i sapori e rinfrescare il palato.

 

Protagonista indiscusso della cucina greca, grazie alla sua bontà, si è diffuso in altre parti del mondo, diventando un'aggiunta a molti menu internazionali.

 

Si può gustare con una pita (piadina tipica della cucina greca) o anche con degli stick di verdure crude. È particolarmente adatto anche ad accompagnare secondi piatti di carne grigliata come souvlaki (spiedini di carne), gyros (carne arrosto servita in pita), o secondi di pesce.
 

Tsatsiki: gli abbinamenti

La salsa tsatsiki è una salsa talmente versatile che si abbina bene a molti piatti.

Vediamo alcuni dei più comuni abbinamenti per gustare al meglio questa deliziosa salsa:

  • Con il souvlaki o il Kebab, la salsa tsatsiki è un'accompagnamento ottimale per carni grigliate, come il souvlaki (spiedini di carne) o il kebab. Aggiunge infatti un tocco di freschezza e cremosità alla carne arrosto.
  • All'interno del gyros, un piatto greco a base di carne arrosto (spesso maiale o pollo) servito all'interno di una pita insieme a pomodori e cipolla rossa.
  • Per intingere la pita. La salsa tsatsiki è perfetta come accompagnamento per questo tradizionale pane greco (la pita). 
  • Sulle insalate, può essere utilizzata come dressing o semplicemente come intingolo per le verdure crude.
  • Sul pesce, anche se meno comune,  può essere servita con piatti a base di pesce grigliato o fritto per conferire freschezza al piatto.
  • Come salsa di accompagnamento per i falafel una preparazione a base di ceci tipica della cucina mediorientale.

 

Tsatskiki senza aglio

Tradizionalmente la salsa tsatskiki si prepara mescolando insieme in una ciotola:

  • Yogurt greco;
  • cetriolo grattugiato e poi strizzato all'interno di un canovaccio per togliere l'eccesso d'acqua;
  • aglio grattugiato;
  • aneto o prezzemolo tritati molto finelmente;
  • qualche goccia di limone;
  • qualche fogliolina di menta;
  • un filo d'olio d'oliva.

 

Tuttavia è possibile omettere l'aglio o utilizzare l'aglio disidratato se non si gradisce il sapore troppo forte dell'aglio fresco o se si hanno problematiche intestinali come la sindrome dell'intestino irritabile.

 

Una variante light della salsa tsatsiki

yogurt-bianco-greco-magro

Credit foto
©magone - 123rf

Lo tsatskiki è una salsa piùttosto leggera e adatta anche a chi sta seguendo una dieta dimagrante.

 

Tuttavia è possibile preparane una versione ancora più leggera scegliendo uno yogurt greco 0% grassi o utilizzando uno yogurt di soia bianco senza zuccheri in modo da ottenere una versione adatta anche a chi segue un'alimentazione vegana.

 

Vediamo quali sono i passaggi per preparare questa semplicissima salsa.

 

Ingredienti

  • 1 tazza di yogurt greco 0% o di yogurt bianco di soia (senza zuccheri)
  • 1 cetriolo medio, sbucciato e grattugiato
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaio di olio d'oliva extra vergine
  • 1-2 cucchiai di erbe aromatiche tritate (prezzemolo, aneto o menta)
  • Sale e pepe nero macinato fresco, a piacere.


La preparazione è la medesima di quella della tradizionale salsa tsatsiki.