Articolo

Pesto: 4 ricette

C'è il pesto genovese. Ed è inconfondibile. E poi ci sono le mille alternative che rendono questo condimento una continua scoperta. Ecco 4 ricette per portare in tavola sfiziose varianti.

pesto-ingredienti

Credit foto
©Viktoriia Borysenko / 123rf.com

Regione che vai, pesto che trovi. A seconda di quello che la natura offre a ciascuna latitudine c'è il proprio pesto.   

 

Le varianti sono moltissime: il pesto dovrebbe essere preparato con il mortaio, ma i gli elettrodomestici, come un semplice frullatore, permettono di creare il pesto praticamente da qualsiasi ingrediente e in pochi minuti.

 

Anche in versione vagana

 

pesto-vegano

Credit foto
©Louno Morose / 123rf.com

Pesto di basilico

Pesto classico, facilissimo e velocissimo, qui proposto in versione vegana.

 

Ingredienti: 

 

> 60 g di foglie di basilico fresco;

 

> 100 ml di olio evo;

 

> 25 g di pinoli;

 

> 20 g di lievito alimentare;

 

> 1 spicchio di aglio;

 

> un pizzico di sale. 

 

Preparazione

Pulite il basilico e asciugate le foglie. Mettete tutto in un frullatore, a eccezione di metà olio, che aggiungerete di volta in volta. Frullate un po', poi fermatevi, con una spatola raccogliete il pesto sul fondo, aggiungete un po' di olio, e ricominciate a frullare. 

 

Ripetete l'operazione per 3 o 4 volte, frullando per 15 secondo e poi fermandovi, in modo da non scaldare il pesto che, altrimenti, diventerebbe amaro.

 

Quando il pesto avrà raggiunto una consistenza cremosa e omogenea, mettete in un vasetto, ricoprite con un altro poco di olio, chiudete e conservate in frigo per una settimana. 

 

pesto-pomodori-secchi-anacardi

Credit foto
©Heike Rau / 123rf.com

Pesto di pomodori secchi e anacardi

L'olio non è l'unico ingrediente a dare la cremosità tipica del pesto: anche la frutta secca contribuisce, con la propria frazione di grassi sani, a rendere il pesto una crema vellutata.

 

In questa ricetta vegana di pesto di pomodori secchi, usiamo gli anacardi.

 

Ingredienti: 

 

> 80 g di pomodori secchi sott'olio evo;

 

> 20 g di anacardi non salati;

 

> 20 ml di olio evo;

 

> un pizzico di sale.

 

Preparazione

Il pesto è facilissimo da preparare: mettete i pomodori secchi nel mixer insieme all'olio e al sale e frullate. Aggiungete poi gli anacardi, che potete aver ammollato per 8 ore oppure usati anche secchi. 

 

Frullate per pochi secondi e fate delle pause per raccogliere il pesto sul fondo del bicchiere e aggiungere poco olio. Aggiustate la cremosità con olio o un poco di latte vegetale se risulta troppo asciutto, oppure con del lievito alimentare se risulta troppo liquido. 

 

Conservate in un vasetto in frigo per due settimane. Diversamente dal pesto di basilico, che non va mai cotto ma aggiunto a fine cottura, questo pesto potete anche riscaldarlo.

 

pesto-olive-capperi

Credit foto
©margouillat / 123rf.com

Pesto olive e capperi

Questo è un pesto tipicamente estivo e molto saporito, si sposa benissimo anche ai cereali in insalate fredde. 

 

Ingredienti: 

 

> 135 g di olive verdi denocciolate;

 

15 g di capperi dissalati;

 

> 20 ml di olio evo;

 

> uno spicchio di cipolla rossa;

 

> un pizzico di sale.

 

Preparazione

Per preparare questo pesto è necessario cuocere la cipolla in un filo di olio. Sciacquate intanto i capperi e le olive.

 

Una volta raffreddata la cipolla, mettetela nel mixer insieme agli altri ingredienti. Frullatela per pochi secondi facendo delle pause e una volta raggiunta la cremosità desiderata (potete scegliere di lasciare il pesto in pezzetti più grandi o più piccoli, a seconda di come preferite), si serve.

 

Anche questo pesto si conserva fino a una settimana in frigo. 

 

pesto-arachidi

Credit foto
©Paweł Horosiewicz / 123rf.com

Pesto di arachidi

Pesto proteico? Sì, eccolo qui. Già, perché le arachidi sono dei legumi, non dei semi oleosi.

 

Ingredienti: 

 

> 60 g di foglie di basilico fresco;

 

> 100 ml di olio evo;

 

> 25 g di arachidi non salate;

 

> 20 g di lievito alimentare;

 

> 1 spicchio di aglio;

 

> un pizzico di sale.

 

Preparazione
Variante semplicissima del pesto classico, si prepara allo stesso modo: pulite il basilico e asciugatelo. Mettetelo poi nel frullatore con metà olio e gli altri ingredienti. 

 

Frullate per qualche secondo e poi fate una pausa, mescolate e raccogliere sul fondo del bicchiere del mixer (o del frullatore) il pesto, aggiungete un poco di olio e frullate ancora per pochi secondi. Alternate una pausa ad ogni frullata, finché non avrete esaurito l'olio. Mescolate e conservate in un vasetto di vetro in frigo per una settimana.

 

Non scaldatelo mai nella pentola insieme ai cereali che condirete, ma usatelo su pasta o riso freddo o appena scolati. 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio