Articolo

3 ricette con il frutto della passione

Il frutto della passione è ingrediente di molti succhi di frutta, ma usarlo integro nelle ricette permette di assaporarne al meglio il gusto e sfruttarne le proprietà nutritive.

3 ricette con il frutto della passione

Frutto della passione: cos'è e proprietà

Frutto della passione, maracuja, granadilla: sono nomi diversi per identificare frutti molto simili, più spesso accomunati sotto il nome di “frutto della passione”. Tutti e tre i frutti derivano da piante della famiglia Passifloracee, sono molto simili, ma si distinguono per piccole differenze.

Il frutto della passione, o passion fruit, ha forma rotonda e le dimensioni di un limone, ha la scorza viola e liscia, con striature verdi. Quando è maturo la buccia si assottiglia, e la polpa si fa morbida: questo è un buon modo per scegliere il momento giusto per acquistare il frutto della passione. La polpa è gelatinosa e cosparsa di semi, il gusto è tanto più dolce quanto il frutto è più maturo.

Maracuja invece, pur assomigliando al frutto della passione, può essere sia viola che gialla. La polpa è simile a quella del frutto della passione, in generale quella del frutto a buccia gialla è più ricco di acqua e succo.

Granadilla è il nome che prende il frutto dalla forma ellittica e dalla buccia arancione o gialla, liscia e con piccoli puntini più chiari. È il frutto dalla polpa più dolce tra i tre.

Tre ricette con il frutto della passione

Il frutto della passione è un frutto fresco, ricco di acqua, adatto alla stagione estiva, anche grazie alle proprietà rinfrescanti e rimineralizzanti. Possiede potassio, zinco e vitamina C, nonché betacarotene. Il sapore particolare rende il frutto della passione adatto a ricette di smoothie e come ingrediente per dolci al cucchiaio.

Smoothie rimineralizzante
La stagione estiva permette di sfruttare il frutto della passione negli smoothie, i frullati freschi di frutta e verdura. Il frutto della passione si sposa bene con gli altri frutti esotici, quali il mango e la papaya.

La polpa gelatinosa e ricca di semi lo rende perfetto ad essere aggiunto a frutto dalla polpa cremosa. Basta tagliare a metà due frutti della passione maturi, estrarne con un cucchiaino la polpa e i semi, ottimi per la mobilità intestinale, e aggiungerli al frullatore con un mango sbucciato e tagliato a fette.

Si può aggiustare il gusto a proprio piacimento, aggiungendo latte vegetale oppure succo di altra frutta, più o meno acida o dole e seconda delle preferenze.

 

Leggi anche Frutto della passione: coltivazione e come si mangia >>

 

Cheescake al frutto della passione
La cheescake è un dolce freddo che si consuma piacevolmente anche d'inverno. Una variante della classica cheescake ai frutti bosco è quella che prevede l'uso del frutto della passione.

Ingredienti:

> 250 g di biscotti integrali secchi;
> 25 g di olio di cocco;
> 25 g di burro di soia;
> 3 frutti della passione;
> 200 ml di yogurt di soia;
> 100 g di panna vegetale (soia) da montare.

Tritate in un mixer i biscotti fino a ridurli in briciole non troppo fini. Aggiungete poi l'olio di cocco e il burro di soia sciolti a bagnomaria. Il composto deve essere malleabile e pastoso. Questo diventerà la base per la cheescake.

Stendetelo quindi sul fondo di una teglia e compattatelo bene con la pressione delle mani, per un'altezza omogenea di circa uno o due centimetri. Mettete a riposare in frigo per 1 ora.

Intanto preparate la parte cremosa: montate la panna di soia e aggiungetela allo yogurt. Solitamente la panna di soia è già dolce, e anche lo yogurt è spesso già zuccherato, per questo nella ricetta non aggiungiamo altro zucchero. In caso invece si usino ingredienti senza zuccheri aggiunti, mettete due cucchiai di zucchero di canna alla panna da montare.

Prestate attenzione che la panna montata non si smonti, mescolando dal basso verso l'alto, con delicatezza, e inglobando lo yogurt poco per volta. Versate tutto sopra la base e rimettete in frigo a riposare per un'altra ora.

Infine si preparare la guarnizione al frutto della passione: si frulla la polpa dei frutti, insieme a poca acqua, e a due gocce di limone. Deve risultare una consistenza cremosa, come di una marmellata.

Si stende la polpa dei frutti sopra la torta e si può mangiare dopo aver fatto riposare ulteriormente per almeno 2 ore.

 

Panna cotta al frutto della passione

Ingredienti per 4 persone:

> 500 ml di latte vegetale: soia, avena, cocco, o altro;
> 1 cucchiaio di agar agar;
> 50 g di zucchero di canna;
> vaniglia, un quarto di bacca;
> 1 frutto della passione.

Tagliate il frutto della passione e mescolatelo con un poco di panna vegetale. Fate in modo che si formi una crema densa e liscia. Dividete il risultato poi in quattro stampi per panna cotta e mettete in frigo.

Fate sciogliere l'agar agar in polvere in mezzo bicchiere di latte. Il resto mettetelo in un pentolino con lo zucchero, e fate scaldare a fuoco basso. Se il latte vegetale è già zuccherato diminuite la quantità di zucchero, per evitare che diventi troppo dolce.

Aggiungete poi il latte con l'agar agar e mescolate. Estraete i semi di vaniglia e metteteli nel latte. Fate scaldare a fuoco basso finchè non si addensa, continuando sempre a mescolare. Dopo circa 5 minuti la consistenza dovrebbe essere quella di una crema. Versate negli stampini in cui avevate precedentemente messo il frutto della passione, e riponete in frigo per 5 ore. Una volta pronto capovolgete e buon appetito.

 

Leggi anche Frutto della passione per il diabete >>

 

Foto. Elena Shashkina/123rf.com

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio