E' possibile avere improvvisamente la cellulite?

Sono alta 1,59 cm. e peso circa 42 kg., ho sempre avuto una lievissima cellulite che però vedevo solo se strizzavo i tessuti, purtroppo però da un paio di mesi a questa parte ho questa cellulite a buccia d'arancia che ricopre interamente le mie gambe e i glutei con buchi e solchetti davvero evidenti. Premetto che ho il solito problema di circolazione periferiche e quindi di ristagno dei liquidi, solo che una volta era presente solo all'altezza delle caviglie con due edemi vistosissimi e che mi hanno sempre messo in imbarazzo. Come è possibile cambiare così di colpo e cosa posso fare per poter rimediare a questo problema che rischia di mettere a rischio tutto il lavoro di accettazione del mio corpo intrapreso finora???? Aiuto!!!!! Voglio precisare che non sono nè una fissata delle diete nè tantomeno un'anoressica visto che fino a che non ho partorito la prima figlia non sono mai riuscita a raggiungere i 40 kg., mangio tutto ciò che voglio e nella quantità che mi ci va!!!!

Risposte di salute

salve sono villani anna e insegno estetica di laboratorio. mi permetto di rispondere a questa domanda in quanto è un argomento che in estetica è molto conosciuto. il suo problema purtroppo non è risolvibile in quanto la cellulite è una malattia irreversibile. lei è andata sicuramente da una cellulite di II stadio ad una di III stadio, per migliorare lo stato le consiglio sicuramente massaggi linfodrenanti, pressoterapia, fangoterapia e un corretto stile di vita, l'adipe in questo caso non ha un potere rilevante. il fattore che entra in gioco è una cattiva circolazione sanguigna. spero di esserla stata d'aiuto

Cinzia zedda - equilibra studio
Cara anonima, la cellulite, è un sintomo che ci indica che qualcosa di più profondo all'interno dell'organismo non và come dovrebbe!. Purtroppo, Lei non mi indica l'età, nè altri fattori determinanti per cercare di capire cosa sta succedendo al suo organismo. Alla base della cellulite, oltre ai problemi circolatori, sono strettamente legati i fattori ormonali, quelli costituzionali e famigliari (e mi sembra di aver capito che lei ne abbia una predisposione). La cellulite, è un'infiammazione dei tessuti, pertanto è necessario combatterla internamente, modificando l'alimentazione e tutti quei fattori, (come lo stress, sedentarietà, variazioni ormonali, farmaci, scarsa idratazione, intolleranza, fegato appesantito, scarsa funzinalità drenante...ecc) che ne accentuano l'azione. Stabilita la causa, generalmente, e a seconda del grado e della cronicità che essa ha raggiunto, si può risolvere o migliorare notevolmente. Questo con costanza e impegno. Generalmente, ci si preoccupa della cellulite solo per un problema puramente estetico, ma non deve essere l'unico motivo! Non sottovalutiamola, essa è un sintomo importante che può comunicare molte cose. Mi faccia sapere qualcosina in più. Se ritiene mi contatti serenamente: salusnova.natura@libero.it

di Cinzia zedda - equilibra studio

Rosa flocco
Buongiorno. i punti citati, sono molto indicativi. é necessario un approfondimento di altre strutture coinvolte nei meccanismi metabolici e disintossicanti. con la nutrizione fatta su misura, integrazione vitaminica appropiata (spesso ci sono carenze vitaminiche, che non sono altro che i promotori dell'energia cellulare) avrà tutti gli strumenti. Ovviamente intraprenda anche il percorso drenante, ma in caso di nutrizione e integrazione vitaminica sicuramente un mio collega nutrizionista potrà essere davvero efficace. Se ha ancora domande, mi scriva pure a drflocco@iltuoaiutonutrizione.it. Un caro saluto. Dr.ssa Rosa Flocco, Biologa Nutrizionista e Neurobiologa.

di Rosa flocco