News

Carne vegana, si impenna la ricerca degli utenti su Amazon

Solo nel mese di giugno 2021, i consumatori del più grande portale di acquisti online hanno cercato carne di origine vegetale ben 44.000 volte.

carne-vegana

Credit foto
© unitysphere / 123rf.com

L'interesse per la carne vegana su Amazon è alle stelle. Solo nel mese di giugno, infatti, gli acquirenti hanno cercato carne di origine vegetale 44.000 volte.

È stata Label Insight, agenzia di comunicazione e analisi, utilizzata anche da Google e Walmart, a pubblicare questi dati. L’agenzia ha rilevato che i consumatori di Amazon, attratti dalle offerte vegane, hanno cercato principalmente termini come “carne vegana”, “hamburger vegani”, “pollo vegano” e “pesce vegano”.

Anche le ricerche per gli hamburger di fagioli sono aumentate del 45% nello stesso mese secondo gli autori dello studio.

Addirittura, il termine “vegano” è stato il secondo termine più ricercato nella categoria degli snack e il settimo attributo più cercato fra tutte le categorie.
 

Cos’è la carne vegana

Prima di tutto specifichiamo cosa significa “carne vegana”, o "carne sintetica" che alcuni chiamano anche “fake meat”, ovvero una carne fake, finta. Si tratta di un alimento a base di ingredienti vegetali che imita consistenza, gusto, colore e aspetto in generale della carne di origine animale.

Ma non è solo una questione di apparenza: in alcuni casi, la carne vegana ricalca pure la consistenza non solo a livello tattile ma anche nutrizionale: le proprietà nutritive della fake meat seguono quelle della carne vera e propria.

A sceglierla non sarebbe solo il consumatore vegano e vegetariano ma sempre di più viene scelta anche dal cosiddetto flexitarian, cioè colui che mangia carne e derivati solo di rado.
 

Una tendenza in netta crescita

Si tratta di una tendenza, come ripotano i siti d'informazione e sensibilizzazione sul consumo di alimenti vegetali, confermata da molte aziende nel panorama del cibo vegano. Nel settore della vendita al dettaglio negli Stati Uniti, le vendite di alimenti a base vegetale sono aumentate del 27% nel 2020, superando i 7 miliardi di dollari.

Ecco un po’ di numeri. Un marchio di carne vegana, The Very Good Food Company, ha annunciato che i suoi ordini sono aumentati del 1686% lo scorso anno rispetto allo stesso periodo del 2019. Anche le vendite dei suoi prodotti sono aumentate del 582 percento.

Un altro marchio vegano con sede nel Regno Unito, Squeaky Bean, ha annunciato che le sue vendite sono aumentate del 222% a gennaio 2021, rispetto a gennaio 2020.
 

Anche Bezos punta sulla carne vegana

La tendenza è così forte che per il mercato angloamericano, il servizio di streaming Amazon Prime ha lanciato nel 2020 uno show-cooking dedicato alle ricette vegane: si chiama “Kirly-Sue’s Global Kitchen” e a condurlo è la youtuber Kirly-Sue.

Insomma, che la carne vegana sia un prodotto sul quale investire in futuro lo sa molto bene proprio il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, il quale ha investito una fortuna nella Nature’s Fynd: una piccola azienda di Chicago la cui attività principale è la carne vegana a base di proteine ottenute dalla fermentazione di un fungo.

Probabilmente l’idea gli è venuta guardando le tendenze dei consumatori? Chi può dirlo. Quel che è certo è che Bezos non è il solo ad aver investito nella carne vegana: suoi soci in affari nella Nature’s Fynd sono Bill Gates, creatore del colosso Microsoft e l’ex-vicepresidente degli Stati Uniti Al Gore.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio