News

Cosa fare (tutti) per contrastare i cambiamenti climatici secondo Bill Gates

Cosa possiamo fare per arginare la crisi climatica? Nell'ultimo libro di Bill Gates troviamo alcuni consigli che convincono proprio perché sono molto concreti e alla portata di tutti.

bill-gates

Credit foto
©Mueller / MSC / Wikimedia Commons

Il nuovo libro di Bill Gates

Innovatore visionario padre di Microsoft, da decenni ai primi posti della classifica delle persone più ricche al mondo redatta da Forbes, filantropo che ha dato il suo nome a una fondazione che gestisce oltre 50 miliardi di dollari. Bill Gates è una personalità che, quando parla, lascia il segno. 

 

Negli ultimi anni i cambiamenti climatici hanno scalato la lista delle sue priorità. Lo dimostra anche il suo ultimo libro, How to avoid a climate disaster (Come evitare la catastrofe climatica), edito da Penguin Books.

 

Un volume che non si limita a mettere nero su bianco l’entità della crisi che stiamo vivendo, ma dà anche una risposta alla domanda che tutti, prima o poi, ci siamo posti: “Cosa posso fare per cambiare le cose?”. 

 

Se è vero infatti che alcune transizioni di sistema sono alla portata solo di aziende, governi e istituzioni internazionali, è vero anche che noi cittadini abbiamo pur sempre un margine d’azione. Ed è arrivato il momento di iniziare a usarlo.

 

Il nostro potere come cittadini

Prima di tutto, sostiene Bill Gates, dobbiamo ricordarci di essere elettori. “Partecipare al processo politico è singolo passo più importante che le persone di ogni tipo possono compiere per aiutare a evitare una catastrofe climatica”,scrive.

 

I governi hanno tante questioni di cui occuparsi, ma per disporle in una gerarchia si basano sui segnali in arrivo dalla cittadinanza che li ha votati. In questo senso partiamo avvantaggiati, ci ricorda Gates, perché il movimento per il clima non va creato da zero. Esiste già, e nell’arco di pochi anni ha portato la crisi climatica sulle prime pagine.

 

Ora tutti noi possiamo fare il passo successivo, trasformando la sensibilità in pressione sulla classe politica. Senza trascurare gli amministratori locali, perché spesso sono loro a prendere decisioni tangibili sul territorio.

 

A suon di lettere, telefonate e appelli, chi ci governa troverà il coraggio di passare all’azione, con tutto il carico di cambiamenti (talvolta radicali, controversi e difficili) che ciò comporta.

 

Come fare il bene del Pianeta nella vita quotidiana

Quando ponderiamo i nostri acquisti per renderli il più possibile “verdi”, stiamo abbassando le emissioni di gas serra che generiamo direttamente. Ma non è tutto: stiamo anche creando una massa critica

 

In un'economia dominata dalla legge della domanda e dell’offerta, le abitudini di consumo determinano i piani strategici delle aziende. Se per esempio c’è mercato per la mobilità elettrica, qualsiasi casa automobilistica prima o poi sarà costretta ad adeguarsi. Che lo faccia per sincera convinzione o per mera convenienza poco importa; quello che conta è il risultato.

 

Nelle pagine del suo libro, Bill Gates ci dà quattro consigli che possiamo mettere in pratica subito:

  • Scegliere per la nostra casa l’energia elettrica da fonti rinnovabili, anche pagando una tariffa leggermente più alta al fornitore. 
  • Installare lampadine a Led, sostituire gli infissi, comprare elettrodomestici a basso consumo e, in sintesi, attuare quei piccoli e grandi interventi che abbattono i consumi domestici.
  • Acquistare un’auto elettrica, approfittando anche del fatto che i prezzi ormai scesi parecchio rispetto a quelli dei primi modelli immessi sul mercato.
  • Assaggiare la fake meat, completamente vegana ma simile in tutto e per tutto alla carne nell’aspetto e nel sapore. Una soluzione che è stata ideata non tanto per i vegetariani, quanto per gli onnivori che non vogliono proprio rinunciare ad addentare un hamburger.