Articolo

Acqua di cocco, i benefici per la salute e come usarla

L’acqua di cocco è un liquido ricchissimo e molto salutare. Quali sono i benefici? Come usare l’acqua di cocco?

Acqua di cocco, i benefici per la salute e come usarla

L’acqua di cocco si ricava dalle noci di cocco ancora verdi e giovani. È una bevanda diversa dal latte di cocco che, invece, si ottiene mescolando all’acqua di cocco, o a normale acqua, la polpa del cocco opportunamente lavorata.

Si definisce latte di cocco anche il liquido contenuto all’interno dei cocchi maturi, quelli di colore marrone, che troviamo comunemente in commercio.

Non tutti i cocchi contengono liquido perché questo viene assorbito dalla polpa man mano che il prodotto matura.

In ogni caso, il liquido contenuto all’interno dei cocchi maturi non ha le stesse caratteristiche nutrizionali dell’acqua contenuta nei cocchi giovani e verdi; perde, infatti, buona parte dei minerali e della forza dissetante mentre, allo stesso tempo, acquista calorie.

 

Leggi anche Benefici e ricette del latte di cocco >>

I benefici dell’acqua di cocco

Ecco i principali benefici dell’acqua di cocco 

> Reidrata e reintegra i minerali. È un vero e proprio integratore naturale, molto utile per esempio dopo un’attività sportiva. Contiene, infatti, magnesio, potassio, sodio, calcio e fosforo oltre a una buona quota di vitamine e altri minerali.

> Disseta e rinfresca. L’acqua di cocco è un’ottima bevanda da consumare anche nelle giornate più calde.

> Favorisce la salute del cuore. L’acqua di cocco è particolarmente ricca di potassio, fondamentale per il buon funzionamento del cuore.

> Aiuta a combattere virus e batteri. L’acqua di cocco contiene acido laurico, una sostanza che si ritiene abbia qualità antibatteriche e antivirali.

> È un aiuto per l’apparato gastrointestinale. L’acqua di cocco contiene enzimi che favoriscono la digestione. Aiuta, inoltre, a prevenire problemi di bruciore e acidità di stomaco. Per questi motivi, viene consigliata anche in gravidanza.

> Favorisce salute e bellezza della pelle. Bere acqua di cocco aiuta a idratare la pelle dall’interno e consente di regolare la produzione eccessiva di sebo. È molto indicata anche per uso esterno e rende la pelle più morbida e luminosa.

> Aiuta la salute dell’apparato urinario, grazie soprattutto all’effetto diuretico.

> Aiuta l’organismo a liberarsi dalle tossine.

> È amica della dieta. Diversamente dal latte di cocco, che è piuttosto calorico, l’acqua di cocco ha un limitato contenuto di calorie; inoltre, grazie alla propria composizione, aiuta a contenere la fame nervosa.

Dove trovare e come usare l’acqua di cocco

Prima di tutto: dove si trova l’acqua di cocco? I cocchi verdi, quelli da cui si ricava l’acqua di cocco, sono praticamente assenti sul mercato occidentale.

Attualmente, comunque, l’acqua di cocco è un prodotto di moda e dunque non è complicatissimo trovarla, soprattutto nei negozi specializzati. Si trovano in commercio anche versioni addizionate di anidride carbonica, un po’ come avviene per l’acqua minerale.

Occorre fare attenzione ai prodotti che contengono zuccheri e altri additivi.

Come si usa? Come una comune bevanda, oppure direttamente sulla pelle, come tonico naturale. Applicata sul cuoio capelluto, aiuta a combattere le forfora.

L’acqua di cocco può essere utilizzata anche un cucina, per esempio per preparare ricette dolci, quali budini, gelati e granite. È, infine, un ottimo ingrediente per frullati e smoothie energetici e naturali.

 

Leggi anche 3 ricette con l'acqua di cocco >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio