Articolo

Echinacea per bambini: uso e controindicazioni

L'echinacea è un rimedio naturale utilizzato anche per il benessere dei bambini. Ha numerose proprietà e in particolare è un valente immunostimolante, antivirale e antibatterico. Andiamo a conoscere quali prodotti a base di echinacea si possono utilizzare in età pediatrica, la loro assunzione e le eventuali avvertenze

Echinacea per bambini: uso e controindicazioni

L’echinacea è un'erba perenne della famiglia delle asteraceae come la più comune margherita, ed è originaria delle zone del Nord America e del Messico.

La parte utilizzata per l’estrazione dei principi naturali utili al benessere sono in particolare la radice ma anche le foglie e la parte aerea della pianta che già gli antichi indios usavano come tisana.

Esistono diverse varietà di echinacea e le migliori come composizione di fitocomplesso sono l’angustifoglia e la pupurea.

L’uso dell’echinacea per sostenere e far funzionare in modo ottimale le difese immunitarie è conosciuto da lungo tempo e in molte parti del mondo. Già gli Indiani d’America la utilizzavano a scopo di prevenzione dalle malattie da raffreddamento oltre che per le sue proprietà curative di ferite e ustioni.

Con gli studi scientifici si è poi arrivati a conoscere i principi attivi presenti nel l'echinacea e il loro meccanismo d’azione; infatti studi in vitro e in vivo hanno dimostrato la sua efficacia nell’attivazione del nostro sistema immunitario dando così conferma a ciò che gli antichi già sapevano in modo empirico.

Scopriamo come usarla in età pediatrica, le sue proprietà e le eventuali controindicazioni.

 

Uso dell’echinacea in età pediatrica

L’uso dell’echinacea per i bambini è anche’esso antico: vi sono bibliografia e testi del passato che ne descrivono l’uso nel bambino a partire dai primi anni di vita.

Anche per i bambini l'echinacea svolge attività immunostimolanti, antivirali, antibatteriche, antitossiche, cicatrizzanti e antinfiammatorie.

I bambini in età pediatrica possono ammalarsi molte volte nell'arco dell’anno proprio perché il loro sistema immunitario è in via di formazione.

Per le comuni malattie delle vie respiratorie come raffreddore, tosse, otiti e forme influenzali l’echinacea è un'ottima cura naturale e in forma di creme e pomate può essere rimedio di pronto soccorso verde in caso di escoriazioni, ferite, piccole ustioni e altri malesseri della pelle.

 

Proprietà dell’echinacea

L’echinacea è un ottimo immunostimolante e antinfettivo che agisce attivando i linfociti del nostro sistema immunitario. In particolare sono proprio i globuli bianchi ad avere migliorata l’attività di difesa dagli attacchi degli agenti esterni; inoltre l’echinacea è capace di contrastare anche batteri e virus specifici grazie alla sua capacità di attivare la funzionalità dei macrofagi.

Viene utilizzata per prevenire le malattie da raffreddamento o per aiutarne la guarigione: appena compaiono i primi sintomi è possibile assumerla contro raffreddore, tosse, sintomi influenzali e persino per le infiammazioni alle vie urinarie come nel caso della cistite.

Inoltre è utilizzata esternamente tramite creme, unguenti e pomate per la guarigione delle ferite, delle afte, delle dermatiti e delle ustioni in particolare quelle solari.

 

Echinacea: un fiore come scudo contro i malanni dell'inverno

 

Uso dell’echinacea per bambini: dosaggio e modalità

La modalità di uso preventivo dell’echinacea consiste nel prendere ogni mattina 50 gocce di tintura madre di echinacea in un po’ di acqua e di iniziare dalla fine autunno continuando tutto l’inverno.

Per i bambini la dose consigliata dipende dal età e dal peso; possiamo indicare in linea generale che la quantità è metà dosaggio dell'adulto quindi 20 o 30 gocce al mattino in fase preventiva oppure 2 o 3 volte al giorno in fase acuta.

Per i bambini è meglio scegliere estratti analcolici cioè senza presenza di alcool; oltre alla tintura madre di echinacea è possibile trovare estratti e capsule contenenti echinacea. In questo caso le indicazioni di assunzione saranno riportate in etichetta e solitamente sono di 1 o 2 tavolette o mono dosaggi al giorno.

Esistono molti di questi prodotti a base di echinacea formulati e preparati appositamente per i bambini; i più comuni sono gli sciroppi per aiutare il benessere della gola e delle prime vie aeree in caso di tosse, raffreddore, influenza e sintomi di malattie da raffreddamento.

Ricordiamo che i naturopati e gli esperti di piante officinali consigliano l’assunzione di echinacea per periodi prolungati come forma preventiva ma con tempi di sospensione. La modalità quindi è di usare l’echinacea per 21 giorni e sospenderla per una settimana, per poi ricominciare sino alla fine dell’inverno.

Questa modalità di cicli naturopatici è importante per non far abituare il corpo alla presenza di un rimedio esterno anche se naturale.

In questo modo il sistema immunitario ha dei momenti in cui lavora autonomamente senza il sostegno dell’echinacea e permettergli così di imparare e perpetuare il buon lavoro delle nostre difese immunitarie.

 

Avvertenze e controindicazioni

L'echinacea può presentare diversi effetti collaterali. Non è indicata nelle persone allergiche alle piante della famiglia delle asteraceae. Inoltre non è possibile utilizzarla in caso di terapie con farmaci immunosoppressori proprio perché interferirebbe attivando il sistema immunitario.

Per i bambini valgono le stesse avvertenze e inoltre secondo un ultimo studio è stata rivelata un possibile aumento di insorgenza di allergia per alcuni soggetti sotto i 12 anni. Se vi sarà conferma di questo verranno indicate le informazioni sull'etichetta dei prodotti a base di echinacea e riporteranno una dicitura di avvertenza con un età minima e un dosaggio specifico.

L’uso così antico dell’echinacea dà comunque un trascorso storico molto ampio che porta a una sicurezza nell'uso dell’echinacea rispettandone i tempi e i dosaggi.

Rimane comunque sempre importante comunicare al proprio pediatra l’uso di rimedi naturali e di confrontarsi per eventuali consigli e indicazioni in materia di salute per i propri bambini.

 

Echinacea in gravidanza: benefici e controindicazioni

 

Per approfondire:

> Sistema immunitario, disturbi e rimedi naturali

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio