Articolo

Prepararsi all’Autunno con i rimedi naturali

L'Autunno, cambio di stagione importante per il nostro organismo, che ci prepara ad affrontare l'inverno ma che modifica molto i nostri ritmi fisiologici.

L'autunno è una stagione di transizione che influenza profondamente l'organismo: dopo il periodo estivo, caldo e afoso, inizia un periodo di sbalzi di temperatura e ritmi che, necessariamente, si modificano.

La natura cambia i suoi colori, che diventano più caldi, vicini alla terra, ha donato quasi tutti i suoi frutti, manca solo la raccolta dell’uva e poi il ciclo produttivo avrà terminato il suo corso per dare inizio ad uno nuovo.

Le piante si spogliano delle loro foglie, la linfa inizia a rallentare e si prepara a preservare la pianta dal freddo dell’inverno.

E all'uomo cosa accade? Segue anch'esso i cicli naturali? La risposta è sì.

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese con l’Autunno il movimento Terra della tarda estate e il movimento Metallo sono fortemente coinvolti e riguardano organi come stomaco, polmoni e intestino, pelle, capelli, metabolismo basale.

Infatti, se ci pensiamo, è il periodo dell’anno in cui si lamentano caduta di capelli, problemi di digestione, primi disturbi alle vie respiratorie, irregolarità intestinale, aumento dell’appetito e difficoltà a smaltire peso! E’ bene quindi prepararsi a questa lunga stagione che ci porta dritti verso l’inverno!

 

Rinforzare il sistema Immunitario con rimedi naturali

In autunno dobbiamo dare spazio alla prevenzione, rafforzando il sistema immunitario per dare supporto all'organismo anche quando inizierà a fare freddo e saranno in agguato i disturbi dell’inverno, come raffreddore, tosse, influenza, febbre.
 

> Echinacea: l’Echinacea Angustifolia in particolare svolge azione immunostimolante, antibatterica, antinfiammatoria, antivirale e si utilizza per la profilassi e trattamento delle malattie di tipo influenzale. Non è consigliata però a chi soffre di malattie autoimmuni, per la stimolazione non specifica del sistema immunitario.
 

> Astragalo: anche l’astragalo è uno stimolatore del sistema immunitario, aumenta le cellule “natural killer”, la produzione di interleuchina-2 e interferone. Svolge anche azione tonico-adattogena, quello che ci vuole nei cambi di stagione per sostenere l’organismo oltre a proteggerlo. E’ un rimedio antiossidante, epatoprotettivo, utile per la prevenzione e la cura di malattie da raffreddamento, e per le infezioni batteriche e virali.
 

> Funghi Medicinali: funghi come il Maitake (Grifola) e il Reishi (Ganoderma) per esempio svolgono azione immunostimolante, tonico-adattogena, epatoprotettiva, ipocolesterolemizzante, ipotensiva. Il Reishi in particolare rafforza l’azione delle cellule natural killer. I funghi medicinali son indicati anche in caso di affaticamento, convalescenze, stress psicofisico.

 

Contrastare la caduta dei capelli con rimedi naturali

In Autunno cadono le foglie e anche i nostri capelli, per analogia, si presentano spesso molto più indeboliti del solito e subiscono questo ciclo di cambiamento per la rinascita.

E’ consigliato intervenire con integratori specifici, che aiutano a contrastare la caduta dei capelli e ne rafforzano le radici. Vediamo di cosa sono composti per capirne il meccanismo di prevenzione e protezione che mettono in atto.
 

> Zinco: si tratta di un minerale particolarmente utile per la crescita di capelli sani e forti. Lo zinco agisce anche come modulatore dei livelli ormonali, spesso legati alla caduta dei capelli, soprattutto in soggetti maschili. Lo zinco inoltre promuove il benessere anche di unghie, ossa, denti.
 

> Miglio: lo troviamo in molti integratori per il benessere dei capelli. Il miglio è ricco di proteine, gli aminoacidi solforati che stimolano la formazione di cheratina e di acido silicico in grado di donare elasticità e tonicità alla chioma.
 

> Biotina: questo micronutriente del gruppo vitaminico B è utilizzato nella composizione di molti integratori per favorire il mantenimento e l’integrità di capelli e annessi cutanei, come le unghie. Oltre a contrastare la caduta la biotina aiuta a mantenere i capelli lucidi e sani.

 

Aiutare il metabolismo con rimedi naturali

L’Autunno non è la stagione più indicata per iniziare una dieta. Il metabolismo segue i flussi naturali e generalmente rallenta i suoi ritmi.

E’ la stagione in cui gli animali iniziano ad accumulare energia che servirà loro per il periodo del letargo. Anche il nostro corpo, se non stiamo attenti, tende ad accumulare in questa stagione per proteggerci dal freddo dell’inverno: è un meccanismo archetipico.

Dobbiamo quindi aiutarci a supportare il nostro sistema metabolico, curando l’alimentazione, senza cedere troppo alla tentazione di pietanze ipercaloriche, dedicando tempo all'attività fisica e se necessario integrando alcuni rimedi naturali che tengano sveglio il nostro organismo e lo aiutino a smaltire.
 

> Caffè Verde: è caffè non tostato in cui viene mantenuto un alto livello di acido clorogenico, un potente antiossidante, utile per il benessere del nostro organismo. Contiene un tenore inferiore di caffeina rispetto al caffè tostato e viene rilasciata più lentamente, favorendo tempi più prolungati di supporto. Inoltre il caffè verde aiuta a mantenere il giusto peso corporeo, perché favorisce lo smaltimento dei grassi.
 

> Yerbamate: il mate è un rimedio rivitalizzante, utile nei cambi di stagione per supportare l’organismo e suoi possibili deficit. Uno dei componenti interessanti per aiutare il mantenimento del peso corporeo è la teobromina, che da un lato induce un effetto saziante, dall’altro favorisce la termogenesi. Il mate possiede numerose proprietà utili nella stagione autunnale: è antiossidante, rafforza le difese immunitarie, favorisce i processi digestivi.
 

> Garcinia: la Garcinia Cambogia è un rimedio particolarmente utile in una stagione di transizione come l’Autunno perché aiuta l’organismo a combattere gli accumuli insani! Grazie alla presenza di acido idrossicitrico aumenta il senso di sazietà, contrasta il colesterolo alto e aiuta a ridurre i picchi di trigliceridi. Non è indicata per tutti, devono fare attenzione coloro che soffrono di diabete e consultare sempre in ogni caso il medico.

 

Mantenere l’organismo depurato

Per contrastare possibili accumuli è importante supportare gli organi emuntori e la digestione.

Stomaco, fegato, intestino e pelle sono chiamati al lavoro, senza scordarci i reni, per i quali si raccomanda sempre di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno, possibilmente lontano dai pasti. Ecco alcuni rimedi naturali che possiamo adottare per affrontare l’autunno.
 

> Cardo Mariano: il cardo mariano ricco di silimarina vanta proprietà epatoprotettrici, per il benessere fisiologico di fegato e colecisti. Svolge azione colagoga, quindi promuove la produzione di bile per l’emulsione dei grassi, promuove la riduzione del colesterolo e degli zuccheri nel sangue.
 

> Finocchio: il finocchio migliora la funzionalità epatica, la motilità di stomaco ed intestino favorendo i processi digestivi. Agisce come antifermentativo, contrastando così gonfiori, meteorismo e colite.
 

> Frangula: questo rimedio è utile per favorire il transito intestinale e mantenere così l’organismo pulito e sano. Non se ne deve abusare, come per tutti i preparati lassativi. La Frangula è però sinergica in autunno e nei cambi di stagione, quando il sistema rallenta i suoi processi per aiutare il fisiologico processo di depurazione.