Articolo

Confetture di novembre

3 ricette tipicamente autunnali, a base di limoni, pere e bacche di mirto, con tocchi d'artista quali l'aggiunta di cioccolato, menta e vaniglia. Sperimentare con la frutta di novembre può essere divertente e utile per fare scorte di buona confetture nella nostra dispensa.

Confetture di novembre

Ci avviamo verso la fine dell’anno ma non per questo i tipi di frutta disponibili diminuiranno.

Notiamo invece un avvicendamento in pieno autunno: molti frutti estivi spariscono dai banchi dei mercati e dei supermercati e assistiamo all’inizio della stagione degli agrumi, che andra’ appunto da metà novembre fino all’incirca al periodo di Pasqua.

Ma novembre non significa soltanto agrumi (arance, mandarini, limoni, cedri, pomeli, eccetera, lime). Ci sono sì queste ottime risorse di vitamina C ma anche i cachi, il mirto, l’uva, il melograno, le mele e le pere.

Persistono ancora i meloni gialli invernali, arrivano le castagne e continuamo a trovare banana e l’avocado tra i frutti esotici.

 

Confettura di pere e cioccolato

pere

Anche se non è famosissima, la confettura di pere e cioccolato è una leccornia ideale da spalmare sul pane a colazione o da usare come ripieno per i dolci, come ad esempio una crostata o una torta a strati.

Ottimo modo per utilizzare le pere di stagione e far felici grandi e piccini. Le pere infatti non si abbinano bne solo col formaggio, come dice il proverbio… provatele col cioccolato.

 

Ingredienti

>  ½ kg di pere;
>  1 limone;
>  100 g di cioccolato fondente;
>  250 g di zucchero;
>  vaniglia.

 

Preparazione

Cominciamo con la scelta delle pere offrendo due opzioni: se possibile optare per le williams, in seconda battuta possiamo scegliere le abate.

Una volta pelate e rimossi i torsoli, andranno tagliuzzate a cubetti di piccolo dimensioni, per facilitare tutto il processo di preparazione. In seguito le metteremo in una pentola con un buon fondo, a fiamma alta assieme allo zucchero, alla bacca di vaniglia e al succo di un limone.

Continuare a girare con un mestolo di legno fintanto che le nostre pere non comincino a sobbollire (pochi minuti). A questo punto si aggiunge il cioccolato, tagliato a scaglie piccole.

Girare per farlo sciogliere, togliere dal fuoco, isolare con carta da forno e mettere in frigo per una notte. Il giorno dopo, la nostra confettura sara’ rappresa e pronta per una seconda passata sul fuoco, per diventare omogenea oltre che cremosa.

Finire imbarattolando il tutto in barattoli sterilizzati.

 

Leggi anche La frutta dimenticata dell'autunno >>

 

Marmellata di limoni

limoni

Una marmellata classica, piacevolmente acidula o amarognola. Intendiamo offrire questa ricetta particolamente a chi ha una pianta di limoni a casa, in modo da essere sicuri di non aver mai dato prodotti chimici sui nostri frutti.

Infatti, in questa ricetta, la buccia è uno degli ingredienti.

 

Ingredienti

>  1 kg di limoni;     
>  650 g di zucchero;
>  poche foglie di menta.


Preparazione

Serviranno limoni ben maturi, senza macchie nere o verdi sulla buccia. Lavarli bene, tagliarli a fette rotonde, da tagliare ulteriormente in 4 parti, in modo da facilitare la cottura.

Mettere in pentola i nostri limoni con due bottiglie d’acqua e cominciare a far bollire. Una volta avvistate le prime bolle scoleremo i limoni che andranno messi adesso di nuovo in pentola, senza acqua e con lo zucchero.

Quando la nostra frutta comincia a caramellare e a sciogliersi, aggiungeremo qualche foglia di menta fresca ben lavata e continueremo. Attenzione: le confetture di agrumi di addensano velocemente e rischiano di bruciarsi, quindi non attendete troppo a versare il contenuto nei vasetti sterilizzati.

 

Confettura di mirto

mirto

Le bacche di mirto sono piccoli frutti neri-bluastri che possiamo trovare nella macchia mediterranea, lungo le coste e sui bassi rilievi.

Non si possono consumare cosi’ come sono per via dei numerosi semi e della poca polpa mo possono essere trasformate in un’ottima confettura. Scopriamo come.

 

Ingredienti

>  ½ kg di bacche di mirto;
>  2  limoni;
>  550 gr di zucchero;
> 1 kg di mele.

 

Preparazione

Metteremo le bacche lavate in una ciotola 200 gr di zucchero e il succo di due limoni, in frigo per una notte. Il giorno seguente verseremo tutto il contenuto in una pentola a cuocere a fiamma bassa.

Una volta disciolto il materiale in un bel color vinaccia, passeremo al setaccio per far passare solo il succo e la schiuma, meno le bucce ed i semi.

A questo punto metteremo a cuocere le mele con 350 gr di zucchero e, quando cominciano a sciogliersi, aggiungeremo il nostro sciroppo di mirto.

Continuare a girare fintanto che la nostra confettura prenda forma, e concludere inbarattolandola nei vasetti precedentemente sterilizzati.

 

Leggi anche Confetture di verdure >>