Articolo

Cosa mangiare in caso di meteorismo

Chi soffre di meteorismo può trarre un grande beneficio dalla corretta alimentazione. Vediamo cosa mangiare e soprattutto come mangiare.

Cosa mangiare in caso di meteorismo

Il meteorismo è un accumulo di gas nell’intestino che comporta gonfiore addominale. Può dare crampi addominali, flatulenza ed eruttazione.

Una corretta alimentazione può essere di grande aiuto per prevenire il disturbo e per risolverlo.

 

Cosa mangiare in caso di meteorismo

Quali sono gli alimenti più indicati in caso di meteorismo? In generale, i cibi facilmente digeribili e che non contengono aria, troppi grassi e un quantitativo eccessivo di zuccheri.

Eccone alcuni:

1. Finocchio: previene la formazione di gas, favorisce l’espulsione di quello già presente nell’intestino e limita le fermentazioni intestinali.

2.  Menta: è rinfrescante e favorisce l’eliminazione dei gas intestinali.

3.  Mirtillo: riduce la fermentazione intestinale.

4.  Yogurt naturale: aiuta la digestione delle fibre e degli altri alimenti. Lo yogurt è generalmente ben tollerato anche dalle persone che hanno una carenza di lattasi, l’enzima che consente di assimilare il lattosio.

In realtà, però, più che cosa mangiare è utile chiedersi come mangiare e quali abitudini si possono adottare per prevenire e combattere il meteorismo.


Leggi anche 4 tisane contro il meteorismo >>

 

Come mangiare in caso di meteorismo

Spesso, mangiamo quello che capita, magari di fretta e senza neanche sederci a tavola. Talvolta, correggere simili abitudini scorrette può aiutare moltissimo per evitare meteorismo e altri disturbi dell’apparato gastrointestinale.

> Masticare lentamente. I pasti andrebbero consumati con calma, prendendosi i giusti tempi.

> Evitare i pasti troppo abbondanti ed eccessivamente ricchi. Meglio mangiare più spesso e meno. L’ideale sarebbe consumare tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) più due spuntini, sempre senza esagerare con le quantità.

> È preferibile consumare la frutta, specie quella più zuccherina, lontano dai pasti.

> Evitare le fritture o comunque limitarne molto il consumo.

> Evitare le bevande zuccherate, soprattutto quelle addizionate di anidride carbonica.

> Seguire una dieta bilanciata.

> Limitare le conversazioni durante i pasti. Parlare mentre si mangia favorisce la formazione di gas intestinali.

> Non fare sport subito dopo i pasti e limitare tutte quelle attività che, se svolte subito dopo aver mangiato, non favoriscono una corretta digestione.

> Limitare il consumo di alimenti che contengono aria, per esempio la panna montata.

> Evitare alcolici e superalcolici.

> Limitare il consumo di caffè e tè.

 

In caso di meteorismo i legumi vanno evitati?

I legumi possono favorire il meteorismo, ma privarsene completamente, a meno che non ci siano intolleranze particolari, non è una buona idea perché si tratta di alimenti molto validi dal punto di vista nutrizionale.

Allora che si può fare? Cucinarli nella maniera giusta.

Metterli in ammollo almeno per una notte, farli cuocere molto bene e preferire i legumi spezzati, che sono più digeribili. Inoltre, può essere utile consumarli passati o sotto forma di purè.

 

Leggi anche Erbe carminative contro il meteorismo >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio