Articolo

Zenzero rosa o giallo

Lo zenzero lo riconosciamo tutti anche dal suo colore giallo oltre che per il sapore intensamente aromatico e leggermente piccante. Ma dal Giappone arriva la ricetta per realizzare lo zenzero rosa. Vediamo come si fa.

Zenzero rosa o giallo

La pianta e la radice di zenzero

Con il nome di zenzero usiamo intendere la radice dalla forma nodosa che cresce dalla pianta del Zingiber officinale.

Questa pianta è originaria dell’Asia meridionale in Oriente ed è utilizzata e conosciuta da millenni. Il rizoma di colore beige è ricoperto da una pelle più dura mentre al suo interno la polpa è biancastra e possiede un particolare sapore aromatico leggermente piccante che può ricordare la citronella o la menta.

La pianta dello zenzero cresce in modo simile a una canna: ha un portamento eretto e può essere alta oltre il metro e mezzo di altezza.

In Cina, Giappone ed in India le radici di zenzero vengono utilizzate fresche o come polvere in molte tradizionali ricette come la famosa miscela di erbe del curry indiano o insieme al sushi giapponese. 

 

Proprietà dello zenzero

Questo rizoma è ottimo anche per la nostra salute in quanto le sue proprietà benefiche intervengono nella digestione, riducono i gonfiori addominali eliminando i gas intestinali. Lo zenzero, inoltre, aiuta ad alleviare la nausea.

Lo zenzero è un buon antinfiammatorio generale per il corpo e agisce anche supportando il sistema immunitario difendendo così in modo migliore dalle eventuali malattie stagionali come raffreddore, influenza e tosse.

Infine migliora la circolazione sanguigna, contrasta i problemi di pressione bassa, regola i livelli di colesterolo nel sangue e accelera il metabolismo aiutando persino a perdere peso.

 

Leggi anche Lo zenzero nella medicina ayurvedica >>

 

Uso dello zenzero giallo

La radice di zenzero viene utilizzata comunemente fresca o in polvere ma esistono molti altri metodi di preparazione dello zenzero a scopo salutare oltre che alimentare. 

L’uso fresco dello zenzero avviene pulendo e tagliando finemente a fette il rizoma oppure semplicemente grattugiandolo. Questo zenzero grattugiato potrà essere utilizzato sino a 2 o 3 settimane se mantenuto in frigorifero.

A scopo salutistico sono necessari dai 10 ai 30 g di radice fresca al giorno mentre nelle ricette lo zenzero è a piacere per insaporire i piatti. Indicativamente viene solitamente utilizzato per i piatti di pesce ma anche per insaporire primi piatti, secondi, contorni di verdure e persino nei dolci o per le bevande e gli aperitivi.

 

E lo zenzero rosa?

A volte sentiamo parlare dello zenzero rosa e ci possiamo chiedere "ma lo zenzero rosa, esiste?" Sì, esiste anche se in realtà lo zenzero rosa non è un altra pianta di zenzero dal colore differente ma una preparazione tipica che viene utilizzata in Giappone come accompagnamento al sushi, il suo nome è zenzero Gari o zenzero rosa.

Questa preparazione è una speciale ricetta che viene utilizzata per ottenere lo zenzero giapponese marinato di colore rosa. La differenza tra lo zenzero giallo e lo zenzero rosa sta principalmente nel suo sapore che è leggermente più dolce ma ugualmente acido, pungente e in qualche modo frizzante.

Lo zenzero rosa serve per ripulire la bocca tra un pezzo di sushi e il successivo in modo da assaporare al meglio ogni singolo pezzo. La sua funzione è di esaltare i sapori dei piatti e preparare il gusto ad assaporare il prossimo boccone di cibo.

Inoltre, lo zenzero rosa marinato mantiene comunque le proprietà antisettiche, antibatteriche oltre a favorire l’intero processo digestivo.

 

Come fare lo zenzero rosa marinato

Per la preparazione dello zenzero rosa marinato servono 200 g di zenzero fresco, 200 ml di aceto di riso, 150 g di zucchero, 1 cucchiaio di miele, 20 g di foglie di shiso rosso e un cucchiaino di sale marino.

Il primo passo è la pulizia del rizoma di zenzero che deve essere fatta con cura in acqua e con una spazzola fine per rimuovere eventuali residui di terra. Successivamente lo zenzero viene tagliato in fette sottili di circa 2 millimetri e scottato in acqua bollente per alcuni minuti.

La marinatura viene invece preparata a parte con l’aceto, lo zucchero, il miele e il sale messi in una pentola a bollire per qualche minuto e poi il liquido dovrà raffreddare.

Questo sciroppo servirà a ricoprire le fette di zenzero messe in vasi di vetro con le foglie di shiso rosso. I vasetti verranno poi chiusi con il loro coperchio e riposti in frigorifero. In modo semplice e veloce abbiamo preparato lo zenzero rosa marinato ed è interessante sapere che il suo colore è dato oltre che dalla marinatura, anche dalle foglie di shiso rosso che sono un po' il segreto di questa ricetta.

 

Leggi anche Ricette con lo zenzero >>

 

Foto: David Kadlec / 123rf.com

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio