Articolo

Ricette senza glutine: le arepas venezuelane

Il giro della cucina etnica ci porta ora in Venezuela, con delle pagnotte simili alle tigelle, ma decisamente più leggere: le arepas di mais, una speciale ricetta senza glutine per chi è intollerante.

Ricette senza glutine: le arepas venezuelane

Cosa sono le arepas

Le arepas, tradotte in italiano come pagnotte di granoturco o focaccine di mais, sono un alimento tipico e tradizionale, noto in molti paesi latinoamericani e soprattutto in Colombia e in Venezuela, da dove hanno origine.

Questo impasto, fatto principalmente a base di farina di mais bianco, serve per realizzare dei piccoli panetti tondi, simili per forma e dimensione alle tigelle romagnole, ma molto più leggeri e digeribili; per questo motivo sono adatti e si possono consigliare come valide alternative al pane per chi è intollerante, celiaco o segue una dieta priva di glutine. 

Normalmente in Sudamerica le arepas vengono consumate a colazione, ma non solo, con un'infinità di ripieni diversi, che li rendono perfetti per ogni momento della giornata. Ecco a seguire la ricetta. 

 

Ricetta delle arepas

Ingredienti per 4 persone

> 500 g di farina di mais bianco (reperibile in centri commerciali ben forniti, online o negozi etnici);
> 500 ml di acqua;
> 1 cucchiaino di sale marino integrale;
> 1 cucchiaino di burro o in alternativa olio di semi di mais per arepas vegan.

Preparazione

Riscaldare l'acqua sul fuoco e, quando è tiepida, metterla in una bacinella. Aggiungere il sale e versare lentamente, mescolando con una frusta, la farina a pioggia.

Quando si forma l'impasto, aggiungere il cucchiaino di burro a temperatura ambiente e impastare ancora con le mani per qualche minuto.

Formare delle palline tonde della dimensione di un uovo e lasciare a riposo per qualche minuto.

Schiacciare le palline con l'aiuto di un tagliere da cucina o un'asse di legno, devono avere lo spessore di circa 1 centimetro.

Riscaldare una teglia antiaderente sui fornelli e cuocere le arepas a fuoco lento, qualche minuto per ogni lato, fino a quando diventano dorate.

Una volta cotte in questo modo, le arepas vengono poi messe in forno ancora per 10 minuti a 165°C, con o senza ripieno.

 

Leggi anche 3 ricette con la farina di tapioca >>

 

Il Venezuela e la sua cucina

Una volta eseguita la doppia cottura, le arepas vengono poi riempite nei modi più svariati: formaggio fuso, carne di pollo sfilacciata, verdure; si consumano anche così come sono o fredde con salumi, avocado, insalate, gamberetti, tonno e altro ancora. 

Le arepas rimangono morbide per una giornata, chiuse in un sacchetto per il pane o in un contenitore ermetico. Una volta raffreddate è possibile anche congelarle.

Sono meno tipiche, ma si possono preparare anche con la farina di mais giallo; qualche ricetta più elaborata prevede anche l'aggiunta di uova e strutto

La cucina venezuelana è ricca e saporita: oltre alle arepas, vi troviamo diverse altri ripi di pane, come il cachapa o il cachito, a base di svariati cereali.

Inoltre, l'influenza della cucina caraibica, porta tecniche di praparazione speciali per il pesce, soprattutto di crostacei, molluschi, trote e carne di squalo.

Non mancano il pabellon, un piatto completo a base di riso, fagioli e platano ( immancabile sulla tavola venezuelana!) e i vari arrosti e parilladas di carne

 

Leggi anche Ricette senza glutine con farina di cocco >>

 

Foto: Nehomar Efren Hernandez Navas / 123rf.com 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio