Articolo

Pesto di aglio orsino, la ricetta

Voglia di esperimenti in cucina? Prova la ricetta del pesto con aglio orsino.

Pesto di aglio orsino, la ricetta

 

L’aglio orsino è una pianta selvatica appartenente alla famiglia delle Liliaceae, la stessa di cipolla ed erba cipollina e di piante ornamentali quali mughetto e tulipano.

Il nome deriva dal fatto che sia l’odore, sia il sapore ricordano fortemente l’aglio.

Si può reperire nei boschi, dove cresce spontaneamente, ma attenzione a raccoglierlo solo se si è esperti o si conosce un esperto che possa accompagnare nella ricerca perché alcune piante che gli somigliano sono velenose.

 

Leggi anche 4 varianti del pesto >>

 

Come preparare il pesto di aglio orsino

Il pesto di aglio orsino si prepara seguendo lo stesso procedimento del classico pesto alla genovese e si utilizza allo stesso modo, ossia prevalentemente come condimento per la pasta o per i crostini di pane.

 

Ingredienti per un vasetto di pesto

> 100 g foglie aglio orsino;
> 50 g mandorle pelate tostate;
> 70 g pecorino;
> 80 g olio extravergine d’oliva;
> sale q.b.

 

Preparazione nel mortaio

I puristi del pesto lo prepareranno secondo la ricetta classica, che prevede l’uso del mortaio.

In tal caso, lavare e asciugare le foglie di aglio orsino, metterle nel mortaio e aggiungere un bel pizzico di sale grosso.

Iniziare e pestare, schiacciando le foglie contro le pareti del mortaio e ruotando il pestello da sinistra verso destra mentre si ruota il mortaio in senso opposto.  Pestare fino a veder fuoriuscire un liquido di un bel verde brillante.

Aggiungere le mandorle e continuare a pestare fino a ottenere un composto cremoso.

A questo punto aggiungere il pecorino e infine l’olio extravergine d'oliva, continuando sempre a mescolare con il pestello finché la crema non risulta ben amalgamata, liscia, omogenea e morbida.

 

Preparazione con mixer o frullatore

Se vuoi preparare il pesto con l’aglio orsino ma vuoi accorciare i tempi puoi utilizzare un mixer o un frullatore.

Mettere tutti gli ingredienti insieme, ad eccezione dell’olio, che andrà aggiunto a filo. Azionare il mixer o il frullatore a scatti, in modo da non surriscaldare il composto, e lavorare fino a ottenere una crema della consistenza desidera.

Il pesto con aglio orsino può essere utilizzato subito oppure conservato per qualche giorno in frigorifero. Se si desidera conservarlo per tempi più lunghi lo si può mettere nel congelatore.

 

Leggi anche Il pesto vegano, ecco la ricetta >>

 

Foto: Dusan Zidar / 123rf.com