Articolo

Cucina USA: caratteristiche e alimenti principali

Non siamo sicuri di poter dire che esista una vera e propria cucina americana. I raffinati piatti della Louisiana hanno poco a che fare con le pannocchie arrostite del Nebraska, cosi come hanno poco in comune con la pizza newyorchese e con le salsicce di cervo dell’Arizona. Vediamo di scoprire qualcosa di più sul tema.

Cucina USA: caratteristiche e alimenti principali

Spesso gli Stati Uniti d’America o USA vengono chiamati semplicemente America, a indicare quanto fortemente rappresentino lo spirito del Nuovo Continente.

E infatti proprio questo spirito di novità, gioventù e senso di avventura ha da sempre rappresentato il carattere della nazione e dei suoi abitanti, cucina inclusa.

La cucina degli USA ci racconta la storia della nazione: dall’epoca dei nativi cacciatori e raccoglitori, all’arrivo dei protestanti puritani; risalendo a tutte le correnti di coloni e di immigrati che nei secoli hanno scritto la storia dell’America: il Regno di Spagna, i francesi ed i britannici, gli schiavi africani, gli immigrati cinesi subito dopo l’epoca del West, tutti i migranti arrivati dall’Europa a fine Ottocento e i viaggiatori in arrivo dalle isole del Pacifico annesse agli Stati Uniti.

La caccia è rimasta nel sangue degli americani, grandissimi consumatori di carne, ed ogni stato ha una cucina completamente diversa. Ne vedremo alcune.

 

La cucina statunitense: piatti tipici

Possiamo analizzare le diverse cucine regionali o scoprire quali sono i piatti trasversali in comune tra tutte queste. Oppure notare che da qualche anno tutta una serie di ristoranti all’americana cominciano a spuntare anche in Italia.

Se il panino con l’hamburger e le patatine fritte sono il prodotto alimentare americano più diffuso nel mondo, c’è da dire che una delle vere icone culturali è la torta di mele, spesso associata al baseball, sport nazionale.

Se escludiamo le grandi città dove il cibo à spesso fusion e raffinato, nel resto del territorio la grigliata è il piatto più comune. Bistecche, pannocchie e crostacei abbondano.

Carni come il cervo, il tacchino, l’alce e il bisonte sono tipiche americane, anche se il maiale rimane l’animale più consumato. Spesso la cucina americana usa grassi non salutari: molto burro e oli di semi di bassa qualità.

Ma scegliamo qualche piatto tipico piuttosto comune. Nelle locande per colazione si possono avere delle uova alla Benny: uova servite su un muffin e ricoperte di salsa olandese (una sorta di maionese) e bacon croccante.  

 

Leggi anche Pumpin Pie, la ricetta del dolce del Thanksgivinig Day >>

 

Dove mangiare (in strada o al ristorante)

Ristoranti, locande, caffè, tavole calde... negli Stati Uniti si può mangiare ovunque. Ogni luogo ha il “piatto della casa”. In citta’ gli ambulanti offrono hot dog, sandwich e panini a ogni angolo.

Ristoranti all’americana, molto rockabilly, con menu’ stravaganti pieni di hamburger, bistecche e frullati stanno divenendo popolari anche da noi in Italia.

 

Da non perdere

Se viaggiate nel Nord Est, dovete provare la pasticceria locale, con molti frutti di bosco, castagne e nocciole. Patate, radici, legumi accompagnano pesce e pane. Ottimo il salmone.

La cucina centroatlantica è molto più complessa, specie nell’area di New York. Carne coi funghi, coi pickle e con mille tipi di salse, formaggi locali, polpette, ricette con la zucca e polpette di cane vanno per la maggiore. Non di rado troviamo pizza e pasta.

Nel Midwest si mangiano ancora bisonte e cervo, grigliati o stufati, abbondano salsiccie con crauti e salse piccanti. La cucina del Sud, quella creola, è un misto unico di cucina francese con ingradienti africani e caraibici, è quella più ricercata e ricca di verdure.

La cucina del West è forse quella più fusion e ricca di movimenti che spingono allo slow food, al consumo di ingredienti locali e biologici.

 

Cosa evitare

Una delle regole principali della sana alimentazione, ovvero non mischiare diversi tipi di proteine, negli Stati Uniti viene infranta quotidianamente: piatti con carne, uova e formaggio sono all’ordine del giorno. Non abusatene. Evitate quella cosa che chiamano caffè. Difficile sarà evitare il cibo preparato industrialmente, pochissimi ingredienti sono freschi.

 

Consigli e curiosità

Il miglior modo di saggiare i numerosi segreti delle cucine regionali americane è quello di sperimentare i “piatti del giorno” e i “piatti della casa”.

 

Leggi anche Pecan, le noci dell'America >>

 

Foto Brent Hofacker / 123rf.com

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio