Articolo

Come preparare il caffè macrobiotico

Ecco qualche ricetta per prepararvi e gustarvi ottime alternative macrobiotiche del caffè, senza caffeina e tutte naturali!

Come preparare il caffè macrobiotico

Il caffè macrobiotico è un surrogato del classico caffè preparato con cereali, quali riso integrale o normale, ed erbe di diverso tipo, come cicoria, tarassaco e dente di leone.

Utili per il bene dell'organismo, a seconda del tipo hanno una azione rivitalizzante, depurativa e tonificante. Scopriamo le ricette per prepararli.

 

Come preparare il caffè macrobiotico

Lunga vita, grande vita, vita piena, "makros bios", questo è il proposito ultimo della macrobiotica.

Questa antichissima filosofia orientale, da cui il giapponese Ohsawa si ispirava per i suoi studi e trattati sul tema, si fonda su una visione olistica dell'uomo e vede ogni elemento in equilibrio con gli altri, prestando particolare attenzione alla dieta e agli alimenti, considerati fondamentali per mantere l'armonia mente-corpo.

Tra le regole della dieta macrobiotica, che fa suo il principio di equilibrio tra Yin e Yang, vi è quella di eliminare il caffè e di introdurre al suo posto dei surrogati.

Tra questi caffè macrobiotici, al di là del ben noto caffè d'orzo, meritano qualche approfondimento il caffè Yannoh, il caffè Dendelio, la "cicorette" e il caffè di riso. Conosciamoli più da vicino e impariamo a prepararli.

 

Caffè Yannoh

Il caffè Yannoh, fatto di cereali e cicoria, si trova generalmente già pronto in vendita in erboristerie o negozietti biologici, oltre che on line, sotto forma di polvere, ma si può preparare anche da sè, a seguire la spiegazione.

Si tratta di un caffè macrobiotico rivitalizzante e tonificante, che aiuta anche nei casi di stitichezza o difficoltà digestive, spesso accompagnate da mal di testa. Quella che segue è la ricetta base, ma si possono variare le proporzioni degli ingredienti, finchè si trova il sapore perfetto. Si tratta di un caffè dal sapore deciso, più intenso del noto caffè d'orzo.

Ingredienti:> 2 cucchiai di riso integrale,
> 2 cucchiai di grano integrale,
> 2 cucchiai di fagioli azuki,
> 2 cucchiai di ceci,
> un cucchiaio di radice di cicoria.

Procedimento: lavare prima tutti gli ingredienti, quindi arrostirli separatamente in padella antiaderente, uno per uno finchè non diventano color marrone, mescolando sempre bene così da non farli bruciare.

Quando si sono raffreddati si riducono in polvere, con un macina spezie o macina caffè, conservandoli in barattoli ermetici. Il caffè si ottiene facendo bollire lentamente, altrimenti tende a fare schiuma, un cucchiaio di questo caffè macrobiotico per ogni tazza di acqua, per circa 5-10 minuti. Si filtra e si serve ben caldo.

 

Puoi approfondire il significato di Yin e Yang nella macrobiotica

 

Caffè Dendelio

Il caffè Dendelio è un caffè senza caffeina che fa bene al fegato e ai reni, purifica il sangue, è diuretico e aiuta la digestione.

Ingredienti> Qualche grande radice fresca di tarassaco o dente di leone, avendo cura di raccoglierle in zone non inquinate.

Procedimento: prendere le radici, lavarle per bene e pulirle, tagliarle in pezzetti e metterle a tostare in forno a 200°C su una placca rivestita di carta oleata. Quindi macinarle con il macina spezie o macina caffè; si utilizza la polvere facendo il caffè nella moka o facendola bollire per cinque minuti circa e poi filtrata.

 

Caffè di riso

Il caffè di riso è un caffè originale; si può fare sia con il riso integrale che utilizzando il riso lavorato. Non vi sono controindicazioni, anzi, oltre a non contenere caffeina, è una bevanda che regola l'intestino e placa il mal di testa.

Ingredienti:
> Riso integrale o riso normale

Procedimento: lavare un paio di manciate di riso nell'acqua fredda, quindi farlo arrostire in una padella antiaderente, mescolando continuamente. Una volta che diventa di color marrone si può utilizzare. 

Per ogni parte di riso, aggiungere quindi 10 parti di acqua. Mettere l'acqua a bollire con dentro il riso, abbassare la fiamma e fare sobbollire per circa 15-20 minuti. Mentre l'acqua bolle aggiungere un pizzico di sale marino. Filtrare quindi il liquido con una garza. Servirlo poi come bevanda calda o fredda d'estate.

 

Caffè di cicoria

Il caffè di cicoria è un caffè vegetale dal gusto amarognolo, che contiene anche inulina, una sostanza che aiuta l'intestino.

Ingredienti:
> Radici di cicoria fresche

Procedimento: raccogliere le radici di cicoria, prestando attenzione che le piante si trovino in luoghi non inquinati; metterle in un catino di acqua, lavandole per bene, strofinandole energicamente. Tagliarle in pezzetti piccoli e lavarle di nuovo sotto l'acqua corrente.

Asciugare quindi le radici e disporle per circa due ore in forno a 200°C su una placca rivestita di carta oleata. Una volta raffreddate e tostate, macinarle con il macina caffè o macina spezie. La polvere si può utilizzare sia nella moka che fatta bollire, per un caffè alla turca.

 

Scopri come fare i dolci macrobiotici

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio