Quale cura naturale è davvero efficace per curare ansia e panico?

Salve! Sono una ragazza di 31 anni e da circa un anno soffro quotidianamente di ansia che sporadicamente (soprattutto prima e durante il ciclo mestruale) può sfociare in panico. I sintomi che avverto sono: palpitazioni e tachicardia, senso di intorpidimento agli arti, vampate di calore, forte tensione muscolare soprattutto al viso, accompagnata da spasmi all'occhio e alla bocca, irrequietezza ed intolleranza al sole e al caldo. Fortunatamente dormo abbastanza bene. Chiedo gentilmente se esiste una cura naturale che potrei fare che sia davvero efficace e senza effetti collaterali. Sono già stata in farmacia, ma tra i tanti prodotti in commercio non so davvero quale scegliere. Preciso che ho fatto vari controlli medici: cuore, tiroide, encefalo e analisi varie e godo di ottima salute. Resto in attesa di una vostra risposta. Grazie!

Risposte di salute

Ilenia Frittoli
Gent.ma signora, le consiglio la Terapia Floreale, questa è una cura totalmente naturale e priva di effetti collaterali, personalmente in qualità di Floriterapeuta, ho seguito diversi casi con disturbi d'ansia e attacchi di panico anche in soggetti giovani come lei, purtroppo è un disagio molto diffuso, con risultati ottimi, le essenze floreali non contengono parti chimiche di nessun genere e non interagiscono con nessun tipo di farmaco, pertanto se vuole mi può contattare direttamente all'indirizzo mail ilenia.frittoli@hotmail.it Sarò a sua disposizione per fornirle qualsiasi ulteriore informazione in merito. Un saluto Cordiale

di Ilenia Frittoli

Luigina Bernardi
Buongiorno, la prima cosa che le consiglio è un Check up completo quantistico, per valutare la situazione completa, ma anche per testare i rimedi che per lei vanno bene, visto che tutti gli esami che lei ha fatto, risultano a posto, si tratta di psicosomatica. Ci sono molti rimedi in fitoterapia validi, ma non è detto che per lei vadano bene, essendo che ogni persona ha una sua chimica e che quello che funziona bene per qualcuno,non e detto che funzioni per altri, a lei potrebbe non portare ad alcun risultato. Ritengo che una regolazione con la Nutripuntura sia il trattamento migliore, il più veloce in assoluto, magari anche abbinato alla fitoterapia. Cordiali saluti Luigina Bernardi

di Luigina Bernardi

Cinzia zedda - equilibra studio
Buongiorno cara, innanzi tutto sintomi di attacco di panico che sorgono durante il ciclo mestruali mi fanno pensare a livelli di ferro bassini, l'ansia poi è associabile agli ormoni che in quei giorni sono poco stabili soprattutto nei soggetti sensibili come lei. Per tranquillizzarla il resque remedy è un buon prodotto, provi anche argenvis, agisce in modo spettacolare nelle problematiche femminili a più livelli. il biancospino è utile per regolarizzare il battito e la salvia và bene per sistemare ormoni e sudorazione. Esistono poi in commercio ottimi regolatori ormonali naturali, non credo che la sua ansia sia strettamente imputabile a problematiche interiori, ma un attento esame introspettivo spetta a lei! Queste sono indicazioni superficiali in base alla poche informazioni che ha dato. Per maggiori chiarimenti mi contatti pure. In bocca al lupo.

di Cinzia zedda - equilibra studio

Barbara Artelli
Buongiorno, per i disagi appena descritti ciò che sento di consigliare è un riequilibrio energetico tramite discipline assolutamente naturali centrate sulla persona e finalizzate al recupero ed al mantenimento del benessere della persona. Personalmente ho avuto buoni risultati sia praticando una metodica manuale e cioè il tuina (disciplina che come l'agopuntura appartiene alla medicina tradizionale cinese) che con la cromopuntura. Tanti auguri

di Barbara Artelli

Gentile Signora, le chiederei innanzitutto cosa può essere successo da circa un'anno fa'che le ha procurato quest'ansia. In genere l'attacco di panico ha a che fare con l'ansia di separazione da una figura affettivamente importante o da alcuni dei punti "fermi" per una persona (situazione lavorativa, familiare, una perdita, o tutto ciò che modifica inaspettatamente la dimensione autonomia/dipendenza). Il modo in cui una persona costruisce un evento può fare la differenza. Tra i trattamenti migliori "naturali" le posso indicare l'ipnosi od una pasicoterapia. Ovviamente sempre affidandosi ad un professionista.

di Dott. Michele Canil

gentilissima, le rispondo anch'io; certamente una cura di fiori di Bach associata ad un rimedio fitoterapico le gioverebbe senz'altro al fine di riequilibrare tutti i sintomi; intanto le consiglierei comunque un mese di trattamento con il magnesio supremo in polvere solubile, un cucchiaino alla sera prima di coricarsi, sciolto in acqua tiepida ; poi dopo un mese , tutte le sere una settimana prima e durante il ciclo. Saluti Paola

di Paola Ferro

Anna Maria Pisano
Buona sera sento di confermare l'efficacia della floriterapia di Bach con cui ho avuto risultati eccellenti e progressivamente definitivi. Nella mia pratica associo anche la riflessologia plantare per sciogliere tensioni nel corpo e rinforzare tutti i sistemi di organi, in particolare i reni e la vescica. Tutto questo è coronato da sedute di Cromopuntura per cambiare l'informazione disturbata e riequilibrare in modo sottile e profondo. Ora scelga lei il terapeuta più vicino a lei localmente ed empaticamente, non ritardi la ricerca e abbia fiducia che è un disturbo curabile. Anna M Pisano

di Anna Maria Pisano

Valeria Zafferri
Buonasera, leggendo la sua descrizione sembra che si tratti di attacchi di panico, che si scatenano soprattutto in alcune situazioni psico-fisiche. Ha fatto molto bene a fare un check up per poter escludere cause di origine medica. Quello che le consiglio è di rivolgersi ad uno psicologo.

di Valeria Zafferri

Loretta Loiacono
Gentile signora, vorrei aggiungere un suggerimento a quelli che già tanti esperti le hanno dato. Il REIKI è la pratica più dolce, naturale, rilassante che si possa desiderare, senza alcun effetto collaterale ma che ha come primo risultato l'eliminazione di ansia, stress, depressione, dolore. Il Reiki riequilibra l'energia che sicuramente non è più armonica in lei a causa di motivazioni che solo lei può conoscere e lo fa con la semplice imposizione delle mani da parte dell'operatore attivato. Inoltre si abbina mirabilmente con altri rimedi vibrazionali tipo i fiori di Bach che altri esperti le hanno giustamente consigliato. Riequilibrando la sua energia reiki svolge anche azione preventiva sull'insorgere di eventuali malesseri. Carissimi auguri.

di Loretta Loiacono

Loredana Tocalli
Gent.le Sig.ra i sintomi da Lei così chiaramente esposti, con esacerbazioni in coincidenza del ciclo mestruale fanno pensare in medicina energetica ossia in Medicina Tradizionale Cinese -Agopuntura ad un deficit della Loggia dell'Acqua e quindi del rene yin ( nella sua parte jing) o comunque delle energie che sorreggono tutto il complesso ciclo estrale/ riproduttivo femminile (meridiani di Chong mai e Ren Mai). A mio avviso alcune sedute di agopuntura potrebbero giovare ai sintomi di paura e veri e propri attacchio di panico che lamenta, perchè possonom alleviare i sintomi allentando l'ingorgo energetico che è all'origene di tale sintomatologia; nella mia esperienza questo trattamento, associato ai rimedi omeopatici adatti alla sua cosituzione potrebbero essere molto efficaci. Un cordiale saluto Dr.ssa Loredana Tocalli Medico Chirurgo Esperto In Omeopatia ed Agopuntura

di Loredana Tocalli

Dott. Francesco Candeloro
La cura sicuramente più appropriata in questi casi, e soprattutto priva di effetti secondari, resta sempre quella omeopatica. In essa, particolarmente nei disturbi a carattere cronico-recidivante, proprio come il suo, si parte dalla definizione delle caratteristiche dei disturbi che più la fanno soffrire, ma poi si esplorano anche altri aspetti dell'organismo, arrivando a curare non il semplice sintomo, ma l'intero organismo, e la sua perturbazione, come condizione che la predispone ai disturbi e al loro continuo ritorno. Infatti una cura solo sintomatica, che non analizzasse altri aspetti, espressione del "terreno" della persona, finirebbe per perdere presto di efficacia, oppure gravarla di effetti secondari conseguenti alla ripetizione, troppo frequente, di una qualsiasi sostanza, naturale o chimica, che pure abbia avuto un qualche benefico effetto.

di Dott. Francesco Candeloro

Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo
Gentile Utente, per comprendere se si tratta di ansia e attacchi di panico può essere confermato solo da un clinico esperto (psicologo, psichiatra), trattandosi appunto di una psicodiagnosi specifica. Se dalle visite mediche sono state escluse cause di matrice organica, potrebbe essere utile consultare uno psicologo-psicoterapeuta per una valutazione approfondita ed eventualmente iniziare un trattamento. Cordiali saluti, dr. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta.

di Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott.ssa Maria pia Iurlaro
Gentile utente , da quello che Lei scrive posso dedurre un disagio inconscio ...le consiglierei pertanto, prima di fare qualsiasi cura naturale di coadiuvarla con delle sedute di counseling... un dialogo attento a volte può risolvere parecchie problematiche che non ritengo siano nel suo caso psicologiche ..un percorso di riequilibrio del proprio stile di vita come ho già fatto con molte clienti che soffrivano di attacchi di panico ... Solo in sè stessi si può trovare la giusta soluzione...

di Dott.ssa Maria pia Iurlaro

agata maria giacalone
gentile utente, un terapeuta potrà consigliarle i fiori di bach più adatti, lei dice che ha 31 anni ma non se è mamma, se vorrebbe esserlo, se ha un compagno, se fa attività fisica, se si ritaglia momenti di relax. In genere per la sindrome mestruale e non solo va sempre molto bene il magnesio che porta un equilibrio a tutto l'organismo, mente, muscoli, stomaco etc evitando i farmaci miorilassanti se non sotto prescrizione medica. Un multivitaminico, ogni giorno 5 minuti di respirazione completa o/e training autogeno, un pò di corsa leggera 3-4 gg prima del mestruo, evitare l'uso di sale, dadi, ed altri cibi attivatori della sindrome mestruale potrebbe essere un inizio buono valido per tutte le donne. Dando l'idea di una persona molto chiara e propositiva se vuole può anche porsi in modo sereno quale rapporto ha con il suo essere donna e quanto spazio dà alla parte femminile che ipotizziamo bussa alla porta proprio in quei giorni. Saluti A.M.Giacalone

di agata maria giacalone

agata maria giacalone
gentile utente, un terapeuta potrà consigliarle i fiori di bach più adatti, lei dice che ha 31 anni ma non se è mamma, se vorrebbe esserlo, se ha un compagno, se fa attività fisica, se si ritaglia momenti di relax. In genere per la sindrome mestruale e non solo va sempre molto bene il magnesio che porta un equilibrio a tutto l'organismo, mente, muscoli, stomaco etc evitando i farmaci miorilassanti se non sotto prescrizione medica. Un multivitaminico, ogni giorno 5 minuti di respirazione completa o/e training autogeno, un pò di corsa leggera 3-4 gg prima del mestruo, evitare l'uso di sale, dadi, ed altri cibi attivatori della sindrome mestruale potrebbe essere un inizio buono valido per tutte le donne. Dando l'idea di una persona molto chiara e propositiva se vuole può anche porsi in modo sereno quale rapporto ha con il suo essere donna e quanto spazio dà alla parte femminile che ipotizziamo bussa alla porta proprio in quei giorni. Saluti A.M.Giacalone

di agata maria giacalone

Giulio Pennella
Buongiorno, gli attacchi di panico e l'ansia possono essere "controllati" attraverso il respiro consapevole e una maggiore attenzione dei processi mentali e fisici, il pensiero indotto o dialogo interiore molto spesso amplifica questi disagi, come prima cosa le suggerisco di vedere come respira normalmente, cercando di portare il respiro nella parte bassa dell'addome, un respiro diaframmatico tende a creare un senso di oppressione nella parte alta del torace, creando compressione nella zona polmonare superiore e cardiaca, mentre un respiro basso libera questo stato di compressione portando ad una maggiore calma e rilassatezza, il respiro addominale profondo incrementa l'ossigenazione cellulare portando in pochi respiri un senso di quiete e calma, inoltre contribuisce a rallentare il battito cardiaco, l'auto - osservazione consente di prendere coscienza dei processi del corpo e riporta al momento presente sconnettendo il dialogo interiore e riportando allo stato di calma. Successivamente è utile vedere le connessioni e gli eventi scatenanti andando a lavorare a vari livelli sulle cause in modo da ridurre o togliere del tutto gli effetti. Oltre a tutto quello già detto, il ciclo mestruale modifica anche lo stato vibratorio a livello energetico e per questo la situazione va vista in modo olistico e complessivo per arrivare ad una soluzione consona, ho già trattato casi simili con ottimi risultati. da tenere sempre presente la massima per cui nessuno guarisce nessuno, ognuno guarisce se stesso, bisogna solo essere consapevoli della causa per far cessare l'effetto. Giulio Pennella Master Reiki usui Ryoho, facilitatore in meditazione, insegnante di respiro consapevole, insegnante di radiestesia e radionica naturale.

di Giulio Pennella