Articolo

21 giugno, Yoga Day: festeggiamo!

Il 21 giugno si celebra lo Yoga Day, una conquista importante e un riconoscimento significativo per la disciplina. Un'occasione speciale di festa per tutti gli appassionati

21 giugno, Yoga Day: festeggiamo!

La diffusione dello yoga nel mondo procede inesorabile e capillare a tutti i livelli.

Se qualche decennio fa questa pratica era riservata a hippies e alternativi ed era vista come esotica e misteriosa, ora una grandissima fetta di praticanti non rinuncia ad essa per nulla al mondo. Tale successo ha fatto sì che nascessero nuovi stili per andare incontro alle esigenze più varie e che lo yoga trovasse spazio non solo in apposite associazioni o circoli, ma anche nelle più comuni palestre.

In ambito medico e scientifico, le discipline orientali sono oggetto di numerosi studi. Lo yoga e la meditazione, in particolar modo, sono sempre maggiormente indagate per gli incoraggianti risultati conseguiti nel trattamento di piccoli e grandi disturbi fisici e psicologici.

Oggigiorno, moltissimi medici e terapeuti consigliano la pratica ai loro pazienti, ogni anno sono pubblicate decine di sperimentazioni e organizzati svariati convegni in tutto il mondo da e con figure di altissima levatura intellettuale.

Questa introduzione sintetizza come lo yoga sia riuscito a conquistarsi un posto autorevole nella quotidianità della popolazione e nella valutazione del mondo accademico. Ciò non significa che il cammino sia (e sia stato) scevro di ombre o di contraddizioni, ma che comunque vi è un generale e profondo interesse nella materia e una voglia sempre crescente di approfondimento, fino ad arrivare a una tappa importante nell’evoluzione dello yoga contemporaneo: l’istituzione di una giornata internazionale dello yoga.

 

Uno sguardo sull'International Yoga festival

 

Lo Yoga Day

L’istituzione della giornata internazionale dello yoga risale a qualche mese fa, precisamente a dicembre 2014.

L’Organizzazione delle Nazione Unite ha infatti ratificato una risoluzione definita il 21 giugno come "yoga day", un giorno di festa per i maestri, i praticanti e gli appassionati di tutto il mondo.

Con grande soddisfazione delle autorità indiane che si stanno sempre più impegnando nella salvaguardia di questa disciplina (in modo più o meno tattico a fini nazionalistici, ma è un altro discorso), ora il Natale degli yogi è scritto sul calendario, il giorno del solstizio d’estate.

Non ci resta che celebrarlo come si deve!

 

Le attività in tutta Italia nello Yoga Day

Come per ogni festa che si rispetti, anche per lo Yoga Day italiano esiste un calendario di eventi: basta cliccare sulla regione dove si vive per vedere l’offerta di proposte sul proprio territorio.

Scuole, associazioni, centri, singoli professionisti hanno messo a disposizione spazi e competenza per offrire delle lezioni gratuite a tutti gli appassionati. Pratiche guidate, meditazioni, conferenze, seminari: ogni metodologia è buona per diffondere lo yoga senza fini di lucro.

Eventi come questo favoriscono la conoscenza di una disciplina certamente sempre più nota, ma che non cessa di suscitare resistenze o scetticismi; moltiplicare le occasioni di scambio non può che far crollare, o almeno smussare, le prese di posizione preconcette e, contemporaneamente, ampliare il respiro della proposta yogica offerta dagli insegnanti.

È un'occasione di incontro, approfondimento e condivisione per tutti che vi invitiamo a non lasciarvi sfuggire!

 

Come scegliere l'insegnante di yoga?


Per approfondire:
> Tutte le pratiche yoga

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio