Articolo

Per fare una pianta ci vuole un avanzo

Carote, patate, zenzero e chi più ne ha più ne metta: non buttate gli avanzi, ma piantateli, per divertirvi con i vostri bambini a veder crescere le piantine e usarle in cucina. Ecco come si fa

Per fare una pianta ci vuole un avanzo

Sedano, carota, lattuga, patata, cipolla o cipollotta, avocado, ananas, zenzero e anche altri: aspettate a destinarli al secchio dell'umido o a farne compost per l'orto o il giardino.

Ecco come si possono far rispuntare nel vaso per poi essere usati sia in cucina che come elemento naturalmente decorativo della casa come insegna la permacultura.

Sempre più green, per non buttare neanche gli avanzi... bio!

 

Piantare gli avanzi: cominiciamo con il sedano

Sedano verde o bianco che sia, tagliatelo alla base, lasciando unita la parte inferiore che tiene insieme tutti i gambi e 3 o 4 centimetri di base di gambi stessi. Immergetela quindi in un piatto fondo colmo di acqua, lasciandolo per
La lattuga in vaso per una settimana circa, quando noterete spuntare al centro i primi germogli e sotto le radici. Solo dopo tre settimane, cambiano l'acqua di tanto in tanto, è possibile trasferire il sedano in un vaso con del terriccio, avendo cura di riporlo in una zona luminosa dentro casa oppure all'esterno, ma non in pieno sole.

 

Carota e i cipollotti

Prendere l'estremità di una carota bio, quella dove erano posizionate le foglie, e tagliarne un centimetro circa. Quindi metterla in una ciotola con dell'acqua, che non la copra totalmente, e lasciatela così per una settimana, cambiando l'acqua un paio di volte. 

Ad un certo punto, dopo una decina di giorni circa, ci saranno dei bei germoglietti, pronti per essere ripiantati in vasi lunghi o bottigliette di plastica colmi di terriccio. Dopo un po', le piantine produrranno i semi, utilizzabili per piantare da zero nuove carote.

Per i cipollotti, posizionare i gambi scartati in un bicchiere con dell'acqua e attendere che ributtino, avendoli sempre a disposizione!

 

Come usare le bucce di frutta, verdura e non solo

 

La patata che germoglia

Mettete una patata bio (non trattata altrimenti non germoglierà mai!) in un bicchiere con dell'acqua, immersa per metà e l'altra metà all'aria, appoggiandola al bordo grazie a stuzzicandenti che avrete infilato nei tre lati.

Trascorso qualche giorno, la patata inzierà a germogliare, regalandovi una bella cascata di foglie verdi.

Se il vostro obiettivo perà è il forno, tagliate la patata germogliata in fette spesse e seminate ogni fetta in un vaso con del terriccio, dopo averla lasciata bene asciugare all'aria per un paio di giorni.

 

La piantina di avocado

Semplice davvero lo è molto, basta prendere il grosso nocciolo dell'avocado, bucarlo con tre stuzzicadenti per reggerlo nel bicchiere e mettererlo con la punta all'insù in un bicchiere colmo di acqua.

Quando si vedranno formare delle crepe, inizieranno a spuntare i primi germogli. La cosa più importante è lasciarlo in un ambiente soleggiato, cambiando l'acqua di tanto in tanto.

Quando i germogli arrivano a 10 centimetri circa, si può piantare in un vaso con del terriccio, mettendola più al sole possibile e tenendo la terra ben umida.

 

Il ciuffo di ananas in vaso

Prendere un ananas, e, dopo averne gustato la polpa, tagliatene la radice in fette spesse un centimetro, eliminando le foglie verdi.

Mettete queste fette in un vaso con del terriccio, ricoprire e annaffiare tutti i giorni per la prima settimana, poi una volta a settimana. Per vedere spuntare la piantina ci vuole molto tempo, ma la costanza vi premierà con magna soddisfazione!

 

Radice di zenzero autoprodotta

E per finire, l'immancabile zenzero. In un vasetto di medie dimensioni mettere del terriccio con al fondo dell'argilla espansa, così da meglio conservare l'umidità. Quindi procurarsi dello zenzero biologico e inserirla nel terreno a pochi centimetri dalla superficie. Si noterà che, mano a mano che spunta la piantina, la radice cresce e si sviluppa in grandezza. Si annaffia quotidianamente, ma senza esagerare. Dopo circa 6 mesi lo zenzero si può raccogliere, conservando un paio di rizomi per dare via al nuovo ciclo.

 

Cucinare con gli avanzi: ecco come

Vaso smart, cos'è e come si fa

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio