News

Cascina nascosta, un'oasi polifunzionale nel parco

Una vecchia cascina lombarda, dalla tipica forma di ferro di cavallo. Un punto di riferimento per i cittadini che intendono portare scelte responsabili e abitudini eco-friendly nella propria quotidianità. Cascina Nascosta, nel cuore di Milano, si propone come un vero e proprio “Parco delle Sostenibilità”, in cui condividere progetti educativi, culturali, alimentari in uno spazio accogliente a misura di famiglia.

Cascina Nascosta a Milano

Credit foto
©fb Cascina Nascosta

Nel cuore di Milano, tra le verdi chiome degli alberi di Parco Sempione e celata agli occhi da due terrapieni, c'è Cascina Nascosta: una vecchia cascina dalla tipica forma a corte o a ferro di cavallo, centro e fucina di attività per singoli cittadini, famiglie, associazioni, aziende e produttori in cerca di un punto di riferimento per condividere le proprie esperienze nell'ambito della sostenibilità.
 

Da deposito attrezzi a Parco delle Sostenibilità

Il progetto di Cascina Nascosta prende ufficialmente il via nel 2016, quando la struttura che un tempo era utilizzata come deposito degli attrezzi del settore Verde del Comune all'interno del Parco Sempione, viene data in concessione per l'iniziativa. Si tratta di un edificio ai piedi della Torre Branca, dismesso da quando l'amministrazione aveva appaltato all'esterno la manutenzione dei giardini della città.

Oggi, a dispetto del Covid che ne ha inevitabilmente rallentato ristrutturazione e attività, è una proposta di economia circolare che sta progressivamente prendendo forma e forza. 

I promotori sono un'associazione no profit guidata da Legambiente - con la sua sezione regionale della Lombardia - e che comprende Arci Pareidolia, Cia - Confederazione italiana agricoltori e Alterazioni, con il contributo di Fondazione Cariplo.

 

Cosa offre Cascina Nascosta

Cascina Nascosta si pone e propone come luogo di aggregazione, in cui realizzare progetti importanti, mirati a migliorare la qualità della vita dei milanesi. Obiettivo del progetto è, infatti, diventare un punto di riferimento, capace di fornire il giusto habitat per lo sviluppo di progetti, animazione e percorsi culturali legati ai temi dell’alimentazione e dell'agricoltura locale, dell’educazione ambientale, della sostenibilità e della promozione culturale.

Si terranno, ad esempio, corsi di giardinaggio domestico, foraging, yoga, visite botaniche nel Parco. E ancora, percorsi di ortoterapia, attività pratiche di educazione e formazione in ambito naturale.

Lo scorso ottobre ha visto l'apertura di un mercato di produttori locali e di un ristorante, mentre un progetto educativo per la scuola dell'infanzia ha già visto la partecipazione di una quindicina di bambini. 

E' in corso d'opera, inoltre, la realizzazione di una ciclofficina e una falegnameria, anche questa pensata come luogo di partecipazione e invito al riuso. Ancora, all'interno i Cascina Nascosta è disponibile uno sportello energia aperto ai cittadini.

 

A chi si rivolge il progetto di Cascina Nascosta

Molte delle attività proposte sono dedicate alle famiglie, alle scuole, agli anziani, ai soggetti con disabilità psichiche e motoria, studenti, stranieri e immigrati, istituzioni, ma anche agli sportivi fruitori del Parco.

In sintesi, Cascina Nascosta si candida a diventare uno spazio per accogliere:

  • Famiglie e bambini: un luogo amichevole e sicuro dove sperimentare un approccio virtuoso nei confronti delle risorse naturali e dell’ambiente.
  • Aziende: un punto di accoglienza per le iniziative di quelle imprese che investono nella valutazione e nella riflessione sul proprio impatto ambientale e sociale. Uno spazio in cui le aziende possono comunicare se stesse e i loro valori, incontrando gli stakeholder e la cittadinanza tutta.
  • Start-up: un luogo di condivisione per tutte quelle realtà che intendono proporre esperienze e progetti innovativi nell’ambito della sostenibilità e di un positivo impatto sociale. 
  • Scuola: un laboratorio nel verde per le attività scolastiche che abbiano per finalità la conoscenza e l'interazione con l’ambiente. 
  • Associazioni o fondazioni: un'occasione per fare rete e raggiungere obiettivi di benessere collettivo e rispetto dei diritti, condividendo e creando valore per la collettività.
  • Professionisti green: promuovendo l’economia circolare, Cascina Nascosta favorisce lo sviluppo di professionalità e filiere “verdi”. Dall’ecodesign all’upcycling, dall’ecoristorazione alla gestione sostenibile dei condomini e degli edifici, il team invita chi fosse interessato a mettersi in contatto per lavorare insieme a progetti e iniziative.
  • Produttori locali: dal mercato alla Latteria (uno spazio di ristorazione interno alla Cascina) il progetto è un'opportunità per gli agricoltori e allevatori locali per far conoscere i propri prodotti, stagionali e sostenibili.


La Cascina è un luogo inclusivo, aperto a tutti i cittadini, ai turisti, alle comunità di quartiere e alle associazioni localisi legge sul sito di Cascina Nascosta. “Ospita attività dedicate alle famiglie e alle scuole, ai professionisti e alle aziende, ai giovani e agli anziani, a chiunque voglia scoprire uno spazio di incontro e di sostenibilità nel cuore di Parco Sempione”.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio