Articolo

Tintura madre di carciofo, gli usi

Il carciofo sotto forma di tintura madre è comodo da usare e fa bene alla salute, soprattutto alle donne: depura, snellisce, disintossica ed è un ottimo alleato di stomaco e intestino.

Tintura madre di carciofo, gli usi

La tintura madre di carciofo è un preparato disintossicante e depurativo, utile in caso di difficoltà digestive, per la salute del fegato e contro tachicardia e ipertensione. Scopriamola meglio. 

 

Proprietà della tintura madre di carciofo

La tintura madre di carciofo presenta le stesse proprietà della pianta, rivelandosi un importante disintossicante dall'azione diuretica, depurativa, digestiva, antiossidante e snellente, ma non solo.

I principi attivi principali della pianta, che ritroviamo anche nella tintura madre di carciofo, sono i polifenoli, la cinarina, la cinaropicrina; vi troviamo anche minerali preziosi come ferro, potassio, calcio, magnesio e composti flavonoidici. Inoltre vi sono vitamine, come vitamina C, B1 e PP.

Depurativa, diuretica, disintossicante, ipoglicemizzante, digestiva, antireumatica, antianemica, tonica, antiossidante, snellente poichè elimina la ritenzione idrica e tiene bassi i livelli di colesterolo cattivo: tutto questo è la tintura madre di carciofo.

La tintura madre di carciofo risulta anche molto utile per le donne, nello specifico per placare tachicardie e ipertensione, magari connesse ai tipici fastidi della menopausa, ansia o dolori mestruali. Vediamo come si usa.

 

Uso della tintura madre di carciofo

Della tintura madre di carciofo si prescrivono solitamente circa 20-30 grocce tre volte al giorno.

  • Per la cura di disturbi lievi, come difficoltà digestive, per depurare, per disturbi femminili o come regolatore intestinale saranno sufficienti 20 gocce dal diluirein poca acqua naturale e da bere a stomaco vuoto 3 volte al giorno. 
  • Per cure un po' più mirate, quindi come ipoglicemizzante e per coadiuvare nella cura di patologie legate al fegato sono consigliate 30 gocce 3 volte al giorno lontano dai pasti.

La cura a base di carciofo dovrà proseguire per almeno un mese, il consiglio è sempre e comunque quello di sentire il parere di uno specialista prima di iniziarla. La tintura madre di carciofo si trova abbastanza facilmente nelle erboristerie e on line. 50 ml costano circa 10 euro.

 

Ricette macrobiotiche semplici e salutari con i carciofi

 

Curiosità sulla tintura madre di carciofo

La tintura madre di carciofo si ricava utilizzando le foglie cauline, raccolte da aprile a giugno, ovvero le foglie del fusto fresche; si prepara con rapporto in peso droga: solvente di 1:10 e gradazione alcolica di 55% vol.

Nella nota dieta del gruppo sanguigno del Dottor Mozzi, il carciofo è considerato quasi al pari di una medicina per il gruppo sanguigno 0 ed il gruppo sanguigno A, mentre rappresenta un alimento nocivo per gli altri due gruppi sanguigni (B ed AB).

Non va dato alle donne che allattano, perché ne ostacola la secrezione lattea. Si sconsiglia ugualmente l'uso in caso di occlusione delle vie biliari o ha chi si è operato alla cistifellea.

 

Il carciofo: un vero amico per il fegato

 

Per approfondire:

>  Proprietà, calorie e valori nutrizionali del carciofo

>  Che cosa sono e come agiscono le tinture madri