Articolo

Consigli per gestire il proprio tempo

L'efficienza che potete raggiungere dopo aver fatto movimento fisico è sbalorditiva. Il tempo che potete recuperare se incasellate certe azioni senza trascinarle invano è prezioso. Come gestire bene il tempo senza smettere di mangiare lentamente e fare quel che davvero ci nutre, come dormire

Consigli per gestire il proprio tempo

Il tempo che normalmente viene definito perso è utile. Anzi, è grazie a quello che i nostri neuroni si rigenerano. 

Il fabbisogno energetico dei neuroni cerebrali è maggiore rispetto a quello delle altre cellule e l'apporto di ossigeno deve essere continuo.

Vediamo insieme come aiutare il cervello e l'intero organismo a stare meglio, anche attraverso alcuni consigli per gestire il tempo in modo utile.

 

Ascoltare e fare musica

Ad esempio, state ascoltando musica. Nell'ottica schiacciante capitalista forse non state concludendo molto. Eppure. Eppure la musica mantiene, migliora e aumenta l'efficienza delle funzioni cognitive.

Attivando tutte le funzioni del cervello, la musica ha grandi poteri riabilitativi a livello motorio e linguistico, e favorisce inoltre la neuro-plasticità. Che significa? La capacità del sistema nervoso di modificare la sua struttura in risposta a una varietà di fattori intrinseci o estrinseci.

L'ozio creativo migliora la risposta del cervello e vivere in pieno il potere terapeutico delle vibrazioni sonore ha effetti incredibili sul corpo umano, sulle scelte che prendiamo e la velocità con cui questo accade.

 

Allenare la magia interiore

Via libera agli esercizi di immaginazione creativa. Ebbene sì, stiamo aprlando di qualcosa che è molto vicino alla magia e che a occhi disincantati potrebbe sembrare una reale perdita di tempo.

Anche la traslazione interna, di cui parlremo a breve, è una forma di allenamento all'energia interiore. Fantasticate sui passi che fate al mattino, cercate forme nella corteccia degli alberi e nelle nuvole, divertitevi a mutare faccia a caso allo specchio, spazzolate i denti come fosse un appuntamento importante, immaginate le persone cambiar forma e pensate al loro immenso contenuto d'acqua se dicono qualcosa di offensivo volendo sembrare colti, eruditi o per mascherare insicurezza. 

 

Darsi un tempo preciso per le e-mail e i social networks 

Non sostate sempre sui social network a meno che non sia un periodo intenso di condivisione lavorativa, progettuale e allora non mettetevi veti.

Però, in generale, cercate di vivere la magia del silenzio, dello stare fuori da qualsiasi connessione. Vi serve per oltrepassare schemi strani e infertili che scattano nel momento in cui ci preoccupiamo di quanto piaceremo agli altri o faremo colpo.

 

Come coltivare il silenzio e l'interiorità, via dal chiacchiericcio mentale

 

Non perdete tempo a parlare degli altri

Dovete essere secchi, decisi, caparbi. Lasciate andare maldicenze e non assecondatele se altri le pongono in essere. Canticchiate interiormente, immaginate ritmi, non rispondete alle provocazioni.

E, cosa più importante di tutte, sorridete quando qualcuno si appresta a parlar male, a maledire. vedrete che avrete un effetto contagioso. mantenete purezza, senza essere incantati, ma con oggettivo distacco.

 

Muovere il corpo nell'orario migliore per noi 

C'è un momento della giornata in cui viene voglia di muoversi e varia per ciascuno. Per alcuni può essere al mattino, per altri a metà mattinata, per altri ancora alla sera.

In generale, è meglio evitare di fare sport in fase digestiva e dopo le 19, in modo da non invertire la cruva di temperatura corporea.

Al di là di questi consigli, ascoltando il vostro orologio interno capirete meglio la vostra energia di attivazione, quando scatta, come funziona, quanto dura, come aumentarla.

Date un'occhiata al concetto di ritmi circadiani, se l'ascolto interiore ancora non è il vostro forte, almeno, nel frattempo, ci si può informare sulla fisiologia umana e sui tempi che la scandiscono.

 

La traslazione interna: puntare sui sogni 

Avete mai sentito parlare di traslazione interna? Si tratta di ribaltare e capovolgere. Pensare alle proprie attività diurne come a una serie di eventi onirici da organizzare abilmente e viceversa, sentire il sogno come una possibilità reale di vita.

Per spiegarci meglio, immaginate che quando suona la sveglia voi entriate nel sogno, un sogno fatto di familiari, amici, incontri e colleghi di lavoro.

Questo vi farà guadagnare in termini di energia e forza emotiva, ma avrà anche un altro grande risultato positivo: avvicinarvi al vostro inconscio, mettervi in contatto con ciò che i sogni rivelano

La traslazione interna di 12 ore, può essere praticata anche la sera quando ci prepariamo al sonno. Farlo ci aiuta a prendere con noi dimensioni altre, piani differenti ma non meno importanti. Anzi.

 

Dedicare tempo agli amici e al sonno 

Se dormite male non riuscirete a essere efficienti, è un dato di fatto. Per questo serve staccare con la tecnologia almeno un'ora prima di andare a dormire, trovare un buon materasso. Dormire al buio più completo favorisce il rilascio di melatonina da parte dell’epifisi, o ghiandola pineale.

La melatonina regola il ciclo veglia-sonno e raggiunge il massimo della sua concentrazione nel sangue tra le 2,00 e le 4,00 del mattino.

 

Collaborare con gli elettrodomestici 

Pensare di mandare la lavatrice è a volte una seccatura, specie quando è inverno e sole non se ne vede, specie quando avete la giornata piena di impegni e non vorreste rinunciare a nulla. Allora pensare agli elettrodomestici come a degli alleati vi farà sorridere e vi faciliterà la collaborazione.

Azionate la lavatrice quando sapete che potrete stendere i vestiti senza ansia o magari facendovi aiutare dai presenti. Le faccende domestiche possono non essere un peso.

 

Chiedetevi se davvero vale la pena vedere quella persona 

Sembra una cosa molto crudele da dire, ma coltivare se stessi interiormente significa anche fare spazio. Se è vero che agli amici va dedicato ascolto e tempo, a coloro che risuonano con il vostro cuore, altro discorso è per le presunte new entries.

L'abitudine a voler avere persone nuove nella vita a tutti i costi, mangiare da soli malvolentieri o la voglia di conoscere persone nuove sempre e senza un reale scopo possono certe volte avere la meglio ed è un vero peccato.

È un vero peccato quando queste azioni vengono svolte solo per paura o vago desiderio. Non dovete per forza uscire la sera, non dovete per forza controllare il telefono, non dovete per forza approfondire quando l'intuito vi dice di trovarvi soli con voi stessi per conoscervi meglio, sempre meglio.

 

Ballate, diamine!  

Una perdita di tempo? Davvero non riuscite a infilare questo consiglio dentro a un articolo sulla gestione del tempo? Provate, perché c'entra molto di più sulla gestione del tempo rispetto a quel che immaginate.

Ballando scuotete il corpo, lo ravvivate, trovate pienezza e leggerezza insieme. Ballare non è perdere energia ma prenderne. Muoversi rende lucide le aspettative, chiarisce gli intenti e quindi si tratta di un'azione che, sul medio e lungo periodo, vi fa guadagnare un sacco di tempo. Ballare è la vostra via per comprendere con la pancia

 

Cosa c'entra la progettualità con la salute del fegato

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio