Articolo

Le fasi della gravidanza

Scopriamo quali sono le fasi della gravidanza, come si suddividono e come sono caratterizzate

Le fasi della gravidanza

La gravidanza dura in media 38 settimane dalla data di fecondazione, o 40 settimane se si considera la data del primo giorno dell’ultima mestruazione.

Il periodo di gestazione viene abitualmente suddiviso in tre fasi.

 

 

Il primo trimestre di gravidanza

Il primo trimestre di gravidanza va dall’inizio fino alla dodicesima settimana. Questa fase ha inizio con la fecondazione dell’ovulo da parte di uno spermatozoo.

L’ovulo si annida a livello della mucosa uterina e va incontro a tutta una serie di importanti modificazioni. Le cellule si moltiplicano e si differenziano, formando il sacco amniotico e la placenta: il sacco amniotico consente all’embrione che si sta formando di nutrirsi, in attesa che si sviluppi la placenta; una volta che si sarà sviluppata la placenta, la maggior parte del nutrimento verrà fornita all’embrione tramite il cordone ombelicale e il sangue materno.

Al termine della sesta settimana, in fase di ecografia è già possibile apprezzare il battito cardiaco perché il cuore e i vasi sanguigni si sono già formati. Successivamente si formano anche gli altri organi; al termine del primo trimestre gran parte di essi sono già interamente sviluppati.

Nella prima fase della gravidanza, è normale che la donna aumenti lievemente di peso e che l’addome si presenti leggermente dilatato. Nel primo trimestre l’aumento di peso dovrebbe comunque essere contenuto (1-2 chili) ed è da attribuire soprattutto alla maggiore ritenzione di liquidi.

 

Gravidanza: sfatiamo alcuni miti!

 

Il secondo trimestre di gravidanza

Durante la seconda fase della gravidanza, cioè tra la tredicesima e la ventiquattresima settimana di gestazione, il feto cresce di dimensioni e si ha la maturazione quasi completa dell’organismo.

Il bambino si muove in maniera energica e la mamma ne avverte sempre di più la presenza. Inizia, inoltre, ad accumularsi il grasso sottocutaneo e compaiono peli sulla testa e sulla cute del feto. La placenta è completamente formata e garantisce un flusso sanguigno e di ossigeno sufficiente al completamento dello sviluppo del bambino.

Alla fine del secondo trimestre, la gestante comincia ad aumentare più rapidamente di peso e ad acquisire la caratteristica forma fisica delle donne in dolce attesa.

 

Il terzo trimestre di gravidanza

L’ultima fase della gravidanza è quella che va dalla venticinquesima settimana di gestazione al parto. Il feto è ormai molto attivo e gli organi sono quasi interamente formati, manca solo la completa maturazione dei polmoni che avverrà proprio nel terzo trimestre.

In questa fase finale, il feto dovrebbe posizionarsi correttamente per il parto. Al momento della nascita, che dovrebbe avvenire normalmente tra la trentasettesima e la quarantaduesima settimana, il feto è lungo mediamente 50 cm e pesa in media 3,2/3,4 chili.

Nell’ultimo trimestre di gravidanza, la pancia della gestante assume la caratteristica forma che tutti conosciamo ed aumenta notevolmente di volume; l’utero, infatti, alla fine della gravidanza avrà subito un incremento di quasi cinque volte le sue dimensioni normali, passando dai circa 7 cm di lunghezza di prima della gravidanza, ai circa 33 cm del nono mese. 

 

Parto naturale o cesareo?

 

Per approfondire:

> Prodotti naturali per la gravidanza

> Toxoplasmosi in gravidanza

> Integratori in gravidanza

> Alimentazione in gravidanza

> Prurito in gravidanza: cause e rimedi

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio