Articolo

Gli olii essenziali per l'alitosi

L'alitosi provoca forte disagio in chi ne soffre. Le cause possono essere moltepici, ma spesso bastano pochi accorgimenti per risolverla.

Gli olii essenziali per l'alitosi

Alitosi: cause

L'alito cattivo potrebbe avere diverse cause.

La più diffusa riguarda infiammazione del cavo orale: gengiviti, paradontiti, ascessi, afte, carie e placca.

Una scarsa igiene della bocca, associata a una cattiva alimentazione, concorre ad alterare la mucosa orale e la composizione della saliva: in questo caso il problema risiede nella patina che si forma sulla lingua e che dipende direttamente dal processo digestivo e nella scarsa pulizia.

Alcuni alimenti contribuiscono alla produzione di una patina bianca o gialla sulla lingua, rendendo la bocca un ambiente adatto alla generazione di batteri, infezioni, e quindi anche di cattivi odori.

La patina bianca è una desquamazione della mucosa dovuto a uno stato di intossinazione, con conseguente tentativo del corpo di disintossicarsi tramite gli emuntori secondari.

Altre cause dell'alito cattivo possono essere dovute e infezioni di faringe e laringe, e quindi si può associare a mal di gola e tonsilliti, febbre, ma anche a sinusiti e raffreddori.

Anche l'uso e il consumo di fumo, bevande alcoliche, alimenti troppo zuccherati, peggiora i problemi di alitosi.

Per ultimo le cause possono essere ricondotte a cattiva digestione, in particolare nei casi di reflusso gastroesofageo, e nei casi di stitichezza che provocano fermentazione intestinale.

In ogni caso la causa più frequente è la proliferazione batterica dovuta al ristagno di saliva, mucosa e alimenti.

Pertanto il primo passo per ovviare al problema dell'alito cattivo è quello di lavarsi spesso i denti, anche senza dentifricio o con dentrificio naturale, usando anche il filo interdentale, meglio se dopo ogni pasto, per evitare che i cibo resti intrappolato sul bordo del colletto dentale e tra i denti.


Leggi anche 10 regole di igiene orale >>

 

Alitosi: quali olii essenziali usare

Gli oli essenziali che possono aiutare e ridurre e far sparire l'alitosi si dividono a seconda delle cause:

> alitosi per cause attribuibili alle gengive: tea tree e timo. Il tea tree e il timo servono come rimedio per le infezioni di denti e gengive, sono antibatterici e antinfiammatori;

> alitosi per cattiva digestione: menta piperita e limone. Menta piperita e limone stimolano la digestione, profumando nel contempo il cavo orale;

> alitosi in caso di febbre e sinusiti: lavanda, con le sue spiccate proprietà antibatteriche e antimicotiche generali, disinfetta la bocca e profuma l'alito.

Gli oli essenziali si possono impiegare per sciacquare la bocca, aggiungendo una goccia di olio essenziale in un cucchiaino di miele. Si fa poi sciogliere il tutto in un cucchiaino di brandy, si stempera in mezzo bicchiere di acqua calda a si usa il tutto per pulire la bocca, senza ingerire.

Si risciacqua poi con acqua e bicarbonato.

Per pulire la lingua si può usare uno spazzolino imbevuto in un cucchiaio di argilla bianca a cui è stata aggiunta una goccia di menta o di tea tree: si spazzola la lingua finchè non viene rimossa la patina e si sciacqua con acqua.

Si può usare anche sulle gengive, avendo sempre cura di non ingoiare l'argilla e l'olio essenziale.

 

Leggi anche Oil pulling, la guarigione parte dalla bocca >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio