Articolo

Caffè di cicoria, la ricetta

Il caffè di cicoria è un'ottima alternativa al classico caffè. Non contiene caffeina e ha molte proprietà benefiche per il nostro corpo. Ecco come prepararlo.

Caffè di cicoria, la ricetta

Il caffè di cicoria è una bevanda ottenuta dalle radici della cicoria che viene utilizzata in modo simile al caffè proprio per il suo sapore amaro.

La pianta da cui si raccolgono le radici è la Chicorium intybus che cresce anche spontaneamente lungo i cigli delle strade e nei campi incolti d'Italia.

Il caffè di cicoria contiene molte vitamine come la C, la B3 e la K e soprattutto tanti sali minerali come ferro, magnesio, calcio, potassio e rame. Inoltre contiene inulina, fibre e tanti principi attivi come l'acido cicorico che è il responsabile del suo sapore amaro.

 

Preparazione del caffè di cicoria

La radice viene raccolta in autunno quando è ricca di principi attivi e poi viene pulita dalle terra e lavata per bene. Successivamente deve venire essiccata e i metodi per questo processo sono sia manuali e più casalinghi come l'essiccatura in forno oppure più industriali con appositi essiccatori elettrici.

Una volta che la radice sarà ben essiccata e avrà così perso molta parte d'acqua sarà possibile tostarla e successivamente polverizzarla con un macina caffè o un tritatutto a lame.

Avremo in questo modo ottenuto la polvere di radice di cicoria che è sia per forma che per sapore molto simile alla polvere di caffè.

 

Leggi anche Cicoria selvatica, come riconoscerla e raccoglierla >>

 

Ricetta di caffè di cicoria

La polvere di cicoria a questo punto può essere preparata per ottenere la bevanda da bere. In modo similare alla preparazione del decotto andremo a mettere un pentolino di acqua sul fuoco per portarlo a bollire e in questo aggiungeremmo la polvere di radice di cicoria.

Le quantità sono indicativamente di un cucchiaio di radice in polvere (circa 5 gr) in 250 ml di acqua.

L'acqua con la polvere dovrà continuare a bollire per qualche minuto poi il fuoco potrà essere spento.

Il decotto dovrà ancora riposare per qualche minuto e successivamente potrà essere filtrato ed eventualmente addolcito a piacere.

Il caffè di cicoria viene bevuto solitamente al mattino e dopo i pasti principali ma anche come intermezzo nella giornata. Un fattore importante da conoscere è legato alla temperatura della bevanda di cicoria perchè più è calda più facilita le azioni benefiche che il caffè di cicoria ha su tutto il nostro corpo.

 

Proprietà del caffè di cicoria

Il primo grande beneficio del caffè di cicoria è appunto di non avere caffeina e quindi di non agire sul sistema nervoso.

Viene invece utilizzata per depurare l'organismo grazie al suo sapore amaro ed è amica del fegato tanto che sostiene le funzioni epatiche, aiuta la disintossicazione del fegato, riduce i danni epatici e rallenta lo stress ossidativo.

Il caffè di cicoria è un ottimo digestivo perchè stimola la secrezione gastrica e quindi dopo i pasti è ottima da bere.

Per alcuni cibi come quelli di origine animale (carne, pesce, uova, latte e latticini) che sono più acidificanti, il caffè di cicoria aiuta una miglior digestione perché permette una giusta acidità gastrica per questi alimenti.

Inoltre nel caffè di cicoria è presente una sostanza chiamata inulina che è una fibra solubile utile per migliorare la flora batterica del intestino.

Grazie a questo gli attacchi esterni di virus, batteri e altri agenti patogeni vengono più ostacolati perché la flora intestinale è più forte e resistente. Infine questa inulina aiuta il transito intestinale e agevola nei casi di stipsi.

 

Leggi anche Cicorie: tipi, coltivazione, raccolta >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio