Articolo

Integratori naturali: la scelta vegana

Gli integratori naturali possono aiutare a mantenere il nostro benessere fornendo al nostro organismo preziosi nutrienti. Nella dieta tradizionale, così come in quella vegana o vegetariana, l’integrazione può essere molto utile per prevenire carenze, ma è bene affidarsi all’utilizzo di integratori naturali e bio, privi di eccipienti di origine animale o chimici.

integratori-naturali-vegani

Credit foto
©elenathewise -123rf

Integratori naturali, cosa sono

Gli integratori alimentari sono prodotti caratterizzati da un elevato contenuto di oligoelementi o di sostanze naturali con valore nutrizionale o effetto fisiologico.

All’interno degli integratori possiamo trovare infatti, oltre a vitamine e minerali, altre sostanze naturali come fibre, amminoacidi, acidi grassi essenziali ed estratti di piante ed erbe officinali dai preziosi principi attivi.

 

Il ricorso agli integratori naturali è utile per correggere eventuali carenze nutrizionali o per coadiuvare le funzioni fisiologiche allo scopo di mantenere o ritrovare il benessere fisico e mentale.

Si può ad esempio assumere un integratore naturale per sostenere le difese immunitarie, favorire i processi digestivi, migliorare la funzionalità intestinale, depurare l’organismo, coadiuvare la perdita di peso, contrastare la ritenzione idrica e in moltissime altre situazioni in cui la dieta e lo stile di vita non sono sufficienti ad assicurare uno stato di benessere.

 

Sebbene non si tratti di medicinali, gli integratori vengono prodotti e venduti in forme pre-dosate cioè capsule, compresse, flaconcini, bustine e altre preparazioni simili come sciroppi muniti di misurino o soluzioni liquide con contagocce.
 

Dieta vegana: una scelta consapevole

La dieta vegana è un regime alimentare che esclude qualsiasi alimento di origine animale. A differenza della dieta vegetariana, che non prevede carne e pesce, quella vegana non ammette alcun alimento di origine animale, quindi nemmeno il latte e i suoi derivati, uova e miele.

 

La filosofia vegana si fonda sul principio per il quale gli animali sono esseri senzienti capaci di provare dolore e sentimenti e non devono essere sfruttati per soddisfare necessità dell'uomo, rifiutando lo specismo e quindi l’idea che una specie sia in qualche modo “superiore” ad un'altra, racchiudendo il suo credo nell’eliminazione dell’egocentrismo a favore dell’ECO-centrismo.

 

Chi sceglie di seguire una dieta vegana in genere estende questo principio allo stile di vita in generale, non solo in ambito alimentare. La scelta vegan o vegana non prevede dunque l’uso di prodotti che causino dolore agli animali inclusi tessuti di origine animale come la lana, la seta e la pelle per realizzare borse e altri accessori.

 

Si tratta dunque di uno stile di vita, una scelta consapevole che abbraccia a 360° ogni ambito della vita.
 

Quando ricorrere all' integrazione

Una dieta vegana, così come quella onnivora, se sane ed equilibrate non hanno bisogno d’integrazione.

Dati i ritmi di vita contemporanei però si rischia spesso di incorrere  in uno stile di vita poco sano e in una dieta poco equilibrata favorendo quindi carenze nutrizionali che rendano necessario il ricorso ad integratori naturali per restituire i macro e micro nutrienti di cui necessitiamo.


E' bene specificare che non è necessario attendere di avere un deficit per cominciare ad integrare, è infatti consigliabile utilizzare questi prodotti anche soltanto per migliorare lo stato di salute generale, favorendo il regolare funzionamento dell'organismo.
 

In ogni caso è sempre bene scegliere integratori naturali ed etici, privi di ingredienti di origine animale, ma formulati con estratti vegetali, ricavati da erbe, radici, frutti ed alghe, ma anche vegetali o spezie, il più possibile derivanti da agricoltura biologica.
 

Integratori vegan, come sono fatti

Capsule, compresse e altre forme pre-dosate contengono eccipienti di vario tipo con diverse funzioni. Gli eccipienti sono necessari ad esempio per evitare attriti durante la produzione dell’integratore, legare tra loro gli ingredienti presenti in una compressa, per confezionare la capsula o per migliorare la biodisponibilità del contenuto dell’integratore.

 

Sebbene si tratti di ingredienti presenti in piccole percentuali, spesso gli eccipienti sono di origine animale. Per confezionare gli integratori alimentari si usano spesso lattosio, gelatina e altre sostanze che possono essere di origine animale come trigliceridi, glicerina e carbone.


Nella scelta di un integratore, bisognerebbe sempre controllare con cura le etichette, optando per integratori vegani che escludono dalle loro formulazioni qualsiasi ingrediente di origine animale, sostituendolo con alternative cruelty free.

Controllare le etichette può però non bastare poiché non sempre è indicata l’origine dell’ingrediente utilizzato nelle formulazioni.
 
Per comodità e per essere certi di acquistare un prodotto etico e vegan può essere utile rivolgersi ad aziende e rivenditori specializzati: è il caso di BioVeganShop, sito web nel quale è possibile trovare un’ampia gamma di integratori - naturali - vegan, etici e cruelty free, scelti tra i migliori marchi presenti sul mercato.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio