Articolo

Ricette di primi piatti a base di cavolfiore

Il cavolfiore nei primi piatti: eccolo qui, nella speciale veste di re dell'inverno, protagonista di fantasiosi primi piatti: ravioli rustici, un risotto morbido e una pasta piccante.

Ricette di primi piatti a base di cavolfiore

Cavolfiore mon amour

E' facile e divertente preparare ricette veg a base di cavolfiore: spesso usato come contorno o come ingrediente principale di golose e stuzzicanti polpettine, non sempre si sa come utilizzare questo re dell’inverno nei primi piatti.

Ecco quindi qualche suggerimento che vede protagonista il cavolfiore tra paste, risotti e ravioli, per ricette semplici e sfiziose, tutte da sperimentare.

 

Ricette di primi piatti a base di cavolfiore

 

Risotto morbido porri e cavolfiore

riso semintegrale a chicco piccolo;
> 1 porro;
> cimette di mezzo piccolo cavolfiore;
> brodo vegetale;
> pepe nero macinato fresco;
> olio extravergine d’oliva;
> erba cipollina fresca;
> parmigiano reggiano grattugiato a piacere.

 

Preparazione
Preparare, come di consueto, del brodo vegetale e lasciarlo sobbollire, intanto pulire il porro e tagliarlo a rondelle molto sottili; farle saltare in una padella capiente con un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva e le cimette di cavolfiore sminuzzate. Quindi aggiungere il riso e lasciarlo tostare lievemente a fuoco vivace. A piacere aggiungere poco vino bianco o il succo di mezzo limone per sfumare un po’, questo passaggio è facoltativo. Quindi mettere a poco a poco il brodo bollente, lasciando cuocere per il tempo indicato. Quando mancano due minuti, a fine cottura, lasciando i riso “all’onda” mantecare con un filo di olio, parmigiano, pepe nero macinato fresco ed erba cipollina tritata. 

 

Leggi anche Pizza di cavolfiore: la ricetta >>

 

Pasta al pomodoro, basilico fresco e cavofiore

pomodoro in pezzetti (fresco o in scatola);
> sale;
> olio extravergine d’oliva;
> 1 fesa di aglio;
> basilico fresco;
> peperoncino a piacere.

 

Preparazione 
Preparare il sugo di pomodoro facendo saltare in una padella con cucchiaio di olio (volendo si può usare l’acqua e mettere l’olio alla fine per una salsa ancora più leggera) i pezzettoni di pomodoro fresco o in scatola, l’aglio schiacciato, il peperoncino secco tritato o in polvere, le cimette di cavolfiore e un paio di pizzichi di sale per qualche minuto. Aggiungere acqua e coprire, lasciando cuocere il tutto per circa un quarto d’ora o fino a che i cavolfiori iniziano a sfaldarsi un po’. Quindi togliere l’aglio e cuocere al dente la pasta. Scolare la pasta, tenendo da parte poco liquido di cottura, e fare saltare nella padella del sugo il tutto, aggiungendovi l’acqua di cottura. Terminare con formaggio grattugiato fresco a piacere - vi si abbina bene anche la ricotta salata - un filo di olio a crudo e foglie di basilico fresco sminuzzate grossolanamente. 

 

Ravioli rustici di cavolfiore e provola

farina di grano saraceno;
> 2 uova intere;
> 1 cavolfiore;
> 100 grammi di provola fresca a cubetti;
> parmigiano grattugiato;
> erba salvia;
> olio extravergine d’oliva;
> sale e pepe.

 

Preparazione
P
reparare prima l’impasto mettendo la farina a fontana sulla spianatoia, quindi le uova, un pizzico di sale e appena un goccio di olio. Sbattere leggermente e poi impastare con le mani, formando una palla liscia e compatta che coprite con la pellicola e lasciate riposare il tempo di preparare il ripieno. Per questo, cuocere al vapore le cimette di cavolfiore, una volta fredde schiacciatele e aggiungete un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato, la provola a cubetti, sale e pepe e mescolare per bene. Stendere quindi la pasta, tagliarla a cerchi con un coppapasta o una rotella e riempire uno dei due con il ripieno, chiudendo poi con l’altro disco, spennellando i bordo con poca acqua fredda così da fare aderire meglio. Quando li chiudete, prestate attenzione a fare uscire bene tutta l’aria dal ripieno. Farli bollire in acqua salata per circa 10 minuti, quindi condire a piacere con olio, pepe, salvia fresca e parmigiano.